Banner
Banner
23
Gen

Renato De Bartoli (Baglio di Pianetto): “Ecco il Viafrancia: vocazione francese, anima solare”

on 23 Gennaio 2019. Pubblicato in Cosa bevo


(Renato De Bartoli)

di Francesca Landolina

Si chiama Viafrancia, è l’ultimo nato della cantina Baglio Di Pianetto, a Santa Cristina Gela, a pochi chilometri da Palermo. Una delle ultime novità della famiglia Marzotto, che vi avevamo già anticipato qui

Viafrancia sarà sia rosso che bianco. A raccontarcelo è Renato De Bartoli, amministratore delegato dell’azienda vinicola siciliana: “Questo nuovo vino nasce dalla nostra fortissima vocazionalità francese. La famiglia per metà è francese, vive in Francia in parte e ha portato in Sicilia un background importante. I vitigni come il Merlot, il Cabernet Sauvignon, il Petit Verdot hanno trovato una particolare capacità di espressione nella territorio di Santa Cristina, coltivati su vigneti a 650 metri di quota dal livello del mare. E oggi Viafrancia è il taglio bordolese che mancava. Tutte le riserve erano destrutturate per singolo vitigno. Così è nata l’idea di riunire in blend i tre vitigni. Il vino prende il nome dalla strada che attraversa i vigneti”.

La presentazione dei nuovi arrivati sarà al Vinitaly 2019; entreranno in commercio tra maggio e giugno prossimi. Accanto a Viafrancia rosso 2014,ci sarà il Viafrancia bianco 2016 da uve Viogner in purezza, biologico. Un vitigno tanto amato, quest’ultimo, dal Conte Paolo Marzotto, che fu il primo a portarlo in Sicilia. Le bottiglie prodotte saranno 22 mila per il rosso, 15 mila per il bianco.

“Il Viafrancia rosso è un vino che si esprime in morbidezza. Adesso è ancora giovane, i tannini non sono perfettamente definiti, ma sarà pronto in autunno - afferma De Bartoli - Ha una vocazione francese, ma anima solare, siciliana. Perché? Le varietà precoci come il Merlot, per esempio, rischiano in Sicilia di essere raccolte surmature. Noi abbiamo la fortuna di raccoglierle in un periodo più tardivo, vista l’alta quota di 650 metri sul livello del mare, le condizioni pedoclimatiche, le forti escursioni termiche tra il giorno e la notte. Questi fattori donano acidità e freschezza. Possiamo dire che qui mancano le influenze oceaniche, ma ci sono quelle del sole di Sicilia a caratterizzano l’anima dei vitigni francesi”. La vinificazione è tradizionale. Le varietà sono vinificate a parte in acciaio, vengono eseguite follature, rimontaggi, la fermentazione è di circa 20 giorni con macerazione, malolattica in barriques, un terzo nuove e due terzi di secondo e terzo passaggio, e segue un po’ di affinamento in bottiglia. Allo scaffale costerà circa 25-30 euro. “Un vino accessibile”, conclude De Bartoli.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY