Banner
Banner
03
Set

on 03 Settembre 2008. Pubblicato in La Ricetta

    LA RICETTA
polpo_mandorle76_hp.jpg
Quando il polpo
sposa le mandorle


Il polpo è un mollusco un po’ strano e dispettoso, sicuramente molto furbo. Non vi nascondo che molte volte quest’estate mi è capitato di tornare dal mare e di ritrovarmi durante il viaggio ad ospitare un’improvvisa preda e farle posto in barca. Io la guardo e penso a come poterla preparare, lei mi guarda con aria dispettosa e appena mi giro magari prova a scappare (è successo un paio di volte di trovarla sul bordo della barca).
Snobbando un po’ le classiche insalate o la semplicità di un polpo bollito olio e limone, mi sono data da fare e ne è venuta fuori una ricettina niente male. Poi, avendo acquistato queste mandorle brasiliane le ho camuffate a noci e, anche se mi dispiace un po’ per lui, devo dire che ho trovato tutto ottimo.


Ingredienti:
per 4 persone
polpo_mandorle76_dentro.jpg
Un polpo di 500 gr circa
350gr di fusilli (consiglio la pasta fresca)
100gr di pangrattato
Un ciuffo di rucola
50gr di gherigli di noce/ mandorle
150 gr latte
Una carota
Un gambo di sedano
Mezza cipolla
Olio extravergine d’oliva
Sale
Pepe nero macinato

Procedimento:
Preparare un leggero soffritto con cipolla, carota e sedano. Quando la cipolla sarà dorata aggiungere il polpo e far rosolare lievemente. Aggiungere l’acqua fino a coprirlo e far cuocere per 20 minuti circa. A cottura ultimata spegnere il fuoco e lasciar riposare qualche minuto. Successivamente tiratelo fuori dall’acqua e conditelo con sale, pepe e un filo d’olio. Richiudete il polpo su se stesso facendo si che la testa resti al centro dei tentacoli a accartocciatelo dentro alla carta forno o carta alluminio in modo da creare una sorta di “salame”. Una volta chiuso, fatelo riposare in frigo per mezz’ora. Quando sarà ben sodo tagliatelo a fette, tenendo da parte i pezzi di tentacolo in eccesso.
Nel frattempo preparate la crema di noci. Tritate le noci insieme al pangrattato cui avete unito latte, sale, pepe, un filo d’olio, infine allungatelo leggermente con il brodo in cui avete cotto il polpo, per dargli un po’ di profumo.
Preparate a parte anche una salsina di rucola, frullando questa insieme a qualche noce e un filo d’olio.
Buttate la pasta in abbondante acqua salata. Scolatela e conditela con la crema di noci. Aggiungete i pezzetti di tentacolo.
A questo punto potrete servire la pasta ben calda sul piatto da portata accostandola al salame di polpo, tenendo accanto la crema di rucola.

Per dubbi, consigli e proposte scrivete a
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Laura Di Trapani
Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Filippo Fiorito

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci
Veronica Laguardia

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY