Banner
Banner
22
Ago

Nubifragi in Puglia, compromessa la vendemmia: "Si chieda lo stato di calamità"

on 22 Agosto 2018. Pubblicato in Scenari

"È un disastro: l'ultima ondata di maltempo che ha flagellato la provincia di Taranto ha irreparabilmente compromesso la vendemmia e il raccolto delle olive in diverse zone''.

E' il grido d'allarme, in una nota, lanciato da Pietro De Padova, presidente Cia Due Mari (Taranto-Brindisi), che chiede alla Regione di attivarsi subito per la stima dei danni. Cia-Agricoltori Italiani Puglia è già impegnata in una prima ricognizione, nell'assistenza alle aziende e continuerà a monitorare la situazione nelle prossime ore. Bombe d'acqua, grandinate, trombe d'aria si sono abbattute con una violenza inaudita sui campi del Tarantino, lamenta l'organizzazione nel precisare che la zona interessata è ampia e abbraccia indistintamente la parte orientale e occidentale, a macchia di leopardo fino al Salento, con allagamenti sparsi, alberi abbattuti e disagi. Particolarmente colpiti i comuni di Palagianello, Castellaneta, Castellaneta Marina, Avetrana, Massafra, Crispiano, Statte e, nella provincia di Lecce, Leverano. Problemi anche nella città capoluogo.

"Nel giro di 24 ore i nubifragi hanno messo letteralmente ko i vigneti. Il maltempo ha lasciato a terra distese di olive, abbattuto alberi e martoriato l'uva. A preoccupare gli agricoltori sono anche le possibili fitopatie che potrebbero scatenarsi a causa dell'umidità, specie per l'uva da tavola - continua il presidente De Padova - A subire ripercussioni è anche la viabilità, già precaria su strade provinciali e comunali, che complica ulteriormente la vita degli imprenditori agricoli''. Per la confederazione agricola ''è stata un'estate nera per l'agricoltura in tutta la Puglia''.

"Chiediamo alla Regione di attivarsi subito per la delimitazione delle zone colpite e per la stima dei danni, operazioni propedeutiche alla richiesta dello stato di calamità - è l'istanza formulata dal presidente regionale Cia Puglia Raffaele Carrabba - Da tempo ormai sollecitiamo la modifica del decreto legislativo 102/2004, perché l'attuale normativa non consente alle imprese di ricevere un adeguato ristoro dei danni subiti. Il Governo deve prendere una volta per tutte in seria considerazione la nostra proposta di costituire un fondo assicurativo - conclude - per tutelare le aziende agricole dalle calamità e dalle crisi di mercato, in parte coperto dalla fiscalità generale e in parte dai fondi del Psr''.

C.d.G.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY