Banner
Banner
30
Giu

La Birra della Settimana - as Wicked di Croce di Malto

on 30 Giugno 2019. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La Birra della Settimana

di Andrea Camaschella

Birre fresche, bassa gradazione alcolica, ma che non siano acqua, cioè che abbiano profumi, sapori e aromi. Pils, certamente, Bitter inglesi, senz’altro, Saison o Pale Ale belghe, ovviamente, ma anche le Session Ipa si stanno facendo strada nel mio boccale, pardon, nella mia pinta.

La birra in questione è la As Wicked, nata il giorno del mio compleanno, il 3 aprile, al Birrificio Croce di Malto, in collaborazione (o su commissione, ma insomma…) con il locale Fratelli Macondo di Oleggio (NO). Giornata piacevolissima, quella in cui nacque la birra, passata appunto in quel di Croce di Malto, a bere, mangiare, chiacchierare, mentre il team di Croce di Malto portava avanti la cotta. La birra fu poi presentata l'1 maggio, ovviamente al Macondo, colpendomi per la secchezza, il carattere e soprattutto per aver centrato in pieno l’idea di quel genere di birre. Alessio è, nell’immaginario collettivo, un birraio di “stampo belga”. In realtà è poliedrico come pochi altri, basta pensare alle primissime birre del birrificio: Hauria (ispirata alle birre di Colonia, Germania), Acerbus (una Extra Special Bitter, inglesissima) e due belghe come la Triplexxx e la Magnus. Da allora c’è l’altra birra estiva per eccellenza, la Bad Motor Finger (Gose con aggiunta di menta, tra Germania e Italia), ma ha prodotto guardando davvero a ogni tradizione, mettendoci poi la sua mano, il suo gusto.


(Giorgio Ferrari del Macondo in versione Umarell)

La As Wicked è divertente anche per l’evoluzione che sta avendo sui luppoli (attenzione: evoluzione e, per ora, non involuzione): dopo due mesi le note tropicali ed esotiche sono ben più evidenti e la birra è meno spigolosa, si è arrotondata, senza perdere per altro scorrevolezza né carattere. Da una birra ben marcata dai luppoli, di 4,5% Vol. di alcol, mi sarei aspettato il crollo, e invece è ancora più intrigante, con quel profumo di cocco fresco, appena tagliato, che sale tra note di agrumi e altri frutti tropicali. E anche se sei nel meraviglioso dehors del Macondo, ti trovi trasportato in una spiaggia anni ’80: "cocco! cocco bello!". Con questo caldo afoso, che toglie il respiro, allevia - almeno per il tempo di arrivare al sorso successivo - da quella sensazione di soffocamento.

Rubrica a cura di Andrea Camaschella e Mauro Ricci

Fratelli Macondo
Via Novara, 14 - Oleggio (No)
T. 344 2074515
www.fratellimacondo.it

Croce di Malto
Corso Roma, 51/A - Trecate (No)
www.crocedimalto.it

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY