Banner
Banner
16
Apr

Slow Food lancia il social network per chi coltiva l'orto in casa

on 16 Aprile 2012. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Il progetto

Il social network di chi coltiva il proprio cibo.

Nasce lo strumento di riferimento per chi cura il proprio orto in campagna o città. Vede la partnership di Slow Food Italia e Grow the Planet, progetto di H-Farm, la Venture Incubation che supporta i giovani imprenditori nel settore internet e media digitali. 

Funziona come un classico social network: si crea un profilo e poi si interagisce con i propri amici che hanno un orto, vero e non virtuale, o vogliono farne uno. Si potranno cercare in questa vetrina articoli, libri ed esperti, ma anche incontrare “nella vita vera” i propri “vicini di casa”.

Un social network per scambiare prodotti, sementi, visite e assaggi ma anche per portare i bambini nell’orto, far loro scoprire i cicli della natura e condividere quanto imparato a scuola con i propri coetanei in tutta Italia.

Grow the Planet infatti mette a disposizione degli utenti su www.growtheplanet.com tanti strumenti di apprendimento, di gestione e di interazione che accompagnano dalla semina alla raccolta.

Alla rete saranno interconnesse anche le scuole che aderiscono al progetto Orto in Condotta, il programma educativo di Slow Food che prevede attività e percorsi formativi per insegnanti, studenti, genitori e nonni, con la realizazione dell’orto scolastico come strumento didattico per conoscere il territorio, i prodotti e le ricette. 

Le scuole, grazie a questa piattaforma, potranno ricevere consulenze agronomiche, scambiarsi materiali didattici, sementi, prodotti ed esperienze fra loro e con tutta la community.  

"Per le 425 comunità di apprendimento sorte attorno al progetto Orto in condotta, così come per tutti i soci orticoltori di Slow Food, Grow the Planet rappresenta da un lato uno strumento per scambiarsi esperienze e idee in modo diretto, dall’altro un’opportunità per sentirsi parte di una comunità molto più vasta di appassionati orticoltori – spiega Valeria Cometti, responsabile dei progetti educativi Slow Food (www.slowfood.it/educazione) - forse all’inizio lo strumento informatico potrebbe intimidire insegnanti, genitori e nonni ortolani ma sono sicura che appassionerà i più giovani e che presto tutti impareranno a utilizzare al meglio la piattaforma". 

Maria Giambruno

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Filippo Fiorito

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci
Veronica La Guardia

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY