Banner
Banner
06
Ott

I dieci anni della guida Slow Wine, assegnati tre premi speciali

on 06 Ottobre 2019. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La guida

Premiari Edi Keber (carriera), Paradiso Manfredi (viticoltura sostenibile), Solo Roero (giovane vignaiolo)


(Il premio a Il Paradiso di Manfredi)

Compie 10 anni Slow Wine, la guida ai vini di Slow Food Editore che ha spostato l’oggetto della fotografia del vino italiano dal bicchiere ai luoghi e alle persone che contribuiscono ogni giorno a produrre le etichette che noi tanto amiamo.

Nata dopo l’esperienza di Vignerons d'Europe - gli incontri che nel 2007 e 2009 hanno riunito vitivinicoltori di tutta Europa - partiva da un’idea semplice che i risultati di queste 10 edizioni hanno confermato: conoscere territori e protagonisti, i loro sforzi, i loro traguardi, la loro volontà di modificare il singolo gesto quotidiano per cambiare il mondo della viticoltura, per restituire il senso più compiuto al piacere di degustare un buon vino. Per la prima volta la guida è stata in parte svelata in anteprima a Milano -  in attesa del grande appuntamento con i produttori di sabato 12 ottobre a Montecatini Terme - in un evento della Milano Wine Week durante il quale i curatori, Giancarlo Gariglio e Fabio Giavedoni hanno consegnato i tre premi speciali.

Il premio alla carriera va a Edi Keber (Cormons, GO), portabandiera del suo amato Collio, negli anni ha compiuto scelte coraggiose volte all’esaltazione del terroir, realizzando una sola splendida etichetta e praticando un’agricoltura rispettosa dell’ambiente e della biodiversità. "Il mio sogno è vedere un giorno un vino unico, il Collio condiviso e prodotto da un unico territorio appartenente a due Stati, l’Italia e la Slovenia: sarebbe il vino della prima denominazione transnazionale europea. Purtroppo, se un giorno questo muro sarà abbattuto, chi potrà goderne non sarà la mia generazione ma quella dopo di me", ha dichiarato Edi Keber.


(Il premio a Solo Roero)

Al Paradiso di Manfredi (Montalcino, SI) va il premio alla viticoltura sostenibile perchè tutto è armonia  e attenzione per l’ecosistema e la natura nelle vigne-giardino di Florio Guerrini, armonia e attenzione che si sentono poi nei rossi di questa cantina, vibranti di vita. "Abbiamo un suolo e un microclima che ci permettono di non dover intervenire né in vigna né in cantina e di continuare a produrre i nostri vini così come li abbiamo sempre fatti nella nostra famiglia", hanno raccontato Florio Guerrini e la figlia Gioia".

Il premio al giovane vignaiolo va in realtà a un gruppo, SoloRoero: tre giovani vignaioli, delle aziende Valfaccenda con (Canale, CN), Cascina Fornace e Alberto Oggero (queste ultime a Santo Stefano Roero, CN), animati dal grande amore per il Roero, una vitalità la loro in grado di dare una scossa alla denominazione e di aggiungere un rinnovato spirito di cooperazione e confronto che da tanto non si respirava con così tanta forza in Piemonte. "Era il 2014 quando abbiamo raccontato per la prima volta ai ragazzi di Slow Wine il nostro progetto di SoloRoero e sono stati proprio loro i primi a crederci e a sostenerci", hanno ricordato Luca Faccenda, Enrico Cauda e Alberto Oggero. L’appuntamento con il Roero e con le cantine che avranno la possibilità di raccontarsi all'evento Solovino è per il 21 marzo 2021.


(Il premio a Edi Keber)

L’appuntamento con la presentazione ufficiale della guida Slow Wine 2020 è sabato 12 ottobre a Montecatini Terme. Dalle 10,30 presso il Nuovo Teatro Verdi si terrà il convegno di apertura dedicato a produttori, professionisti e stampa sul tema della formazione sul vino; mentre a partire dalle 14,30 presso le Terme Tettuccio si terrà la più grande degustazione di vini in Italia, con più di 500 aziende della guida e oltre mille vini.

C.d.G.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY