Banner
Banner
26
Lug

Slow food, cambio di guardia a Catania

on 26 Luglio 2011. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Nomine


Anna Maria Grasso e Lorenzo Platania

Cambio di guardia alla condotta di Slow food catanese. Anna Maria Grasso lascia dopo soli diciotto mesi il mandato di “fiduciaria provinciale” e subentra Lorenzo Platania, 45enne, bancario.

La Grasso era già rivestita dell’ incarico regionale, di “Responsabile del controllo dei Presidi”; un secondo, alla condotta etnea, appariva quanto meno incompatibile. Purtuttavia nel breve tempo del mandato il segno che ha lasciato la Grasso è tangibile: un significativo aumento dei soci, attività cullturali allargate, manifestazioni ed eventi che lasciano una traccia e segnano un cliché che Lorenzo Platania si è ufficialmente impegnato a conservare ed incrementare. Per la Grasso, non la solita cultura del “ragionando attorno ad un piatto di pasta”, dei convivi mensili, ma un’ attività dinamica sul campo, con frequenti visite guidate in aziende di produttori di presidio, alcune delle quali “molto suggestive” come la pesca notturna “dei masculini da’ magghia”, la “mandorla di Noto” e la “Manna di Castelbuono” già programmata per il prossimo mese di agosto. Da segnalare anche due “affollati” master tematici sui salumi e sul vino mentre sono già in calendario anche quelli sulla birra e sui formaggi. Sulla prossima gestione oltre a proseguire sulle tracce appene descritte il neo eletto Lorenzo Platania cova un progetto “folle eambizioso”: recuperare un palazzo “storico” fatiscente nel centro moderno di Catania, “Villa Manganelli” e farne la sede di quella che potrebbe essere la seconda Unversità del Gusto d’Italia, sull’esempio di Pollenzo”. Passando ai programmi concreti e di rapida e imminente attuazione tutte le attenzioni sono concentrate sulla voce più importante:”Educazione” col master “l’orto in condotta” rivolto alle scuole,ai bambini e tutti coloro che sono sensibili alla biodiversità e al cibo “buono pulito e giusto. Nelle voci che seguono spicca il progetto “Mille orti in Africa per la sovranità alimentare”, programma nazionale in cui “la condotta di Catania, col resto della Sicilia, vorrà rendersi protagonista con un suo contributo significativo - aggiunge Pippo Privitera, presente per benedire la nuova elezione - ed andrà oltre al contributo di 900 euro già fissato dal consiglio nazionale per ogni condotta provinciale”. E per finire: Catania vorrà avere il suo “Mercato della terra” quello che porta i contadini e i produttori in piazza. Per recuperare e il rapporto diretto tra il produttori per porlo dinnanzi al fruitore finale “nel senso positivo della parola” e il recupero della dignità di un lavoro, quello del contadino, tanto onesto quanto poco riconosciuto e “mortificato dalle mafie dei mercati”.

Stefano Gurrera 

Share

Commenti  

 
0 #1 Arturo marino 2011-07-27 12:47 Non corrisponde alla verità , la condotta di Catania, come quella Regionale sta andando al collasso, merito del sig. Privitera che discuto le sue tecniche di gestione.
So che sono parole pesanti, ma solo cosi' penso si possa cambiare.

Slow-Food è un grande sistema e la Sicilia non lo segue…
Citazione
 
 
0 #2 Annamaria Grasso 2011-07-28 12:10 I dati relativi alla situazione della Condotta di Catania ( numero dei soci ed eventi organizzati) sono a disposizione dei soci attivi di questa Condotta che è tutt'altro che "al collasso".
Per il resto non vale la pena innescare polemiche con chi si trincera dietro falso nome per togliersi sassolini dalla scarpa…
Annamaria Grasso
Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY