Banner
Banner
17
Gen

I requisiti delle etichette da inserire nella carta dei vini. Li rivela un sondaggio del Vinitaly

on 17 Gennaio 2012. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Lo studio

Il sondaggio “Vinitaly incontra la ristorazione” ha individuato i requisiti che dovrebbero attualmente possedere le etichette presenti nelle carte dei vini nei ristoranti italiani.

I dati indicano la preferenza del consumatore su vini leggeri, freschi, di consumo quotidiano, con un buon rapporto qualità prezzo e a volte anchestranieri. L’indagine, inoltre, ha stilato una lista di accorgimenti che i ristoratori dovrebbero prendere per fare un corretto menu partendo dai desideri del consumatore di oggi e cogliendole opportunità che il cambiamento comporta.
 
Il primo, secondo lo studio, consiste nella possibilità di ridurre i costi, gestendo in maniera più efficiente la cantina, concentrando la propria offerta e rinunciando alle etichette meno richieste (come ad esempio quelle troppo importanti o corpose).
 
Il secondo si basa sull’assecondare i gusti del moderno consumatore, attento alle spese,ma anche più sensibile agli aspetti salutistici dell'alimentazione, proponendo vini freschi, leggeri, beverini,ma di qualità e personalità, insieme alle bollicine, divenute fenomeno di tendenza.
 
Il terzo, proporre al cliente, sempre più curioso, informato e viaggiatore, anche vini di altri Paesi.

Fondamentale, infine, il ruolo di ristoratori e sommelier, che dovranno essere sempre più capaci di raccontare il vino e la sua storia, orientando la scelta in base al gusto del cliente e alle sue disponibilità.

C.d.G.

Share

Commenti  

 
0 #1 giovi 2012-01-20 01:16 Secondo me si è centrato il problema, in parte, una funzione che dovrebbero avere i ristoratori ( come dice la stessa parola ) dovrebbero occuparsi più della cucina, ristorazione, e permettere ai propri clienti di portarsi il vino da casa, che sicuramente ha più storia, di quelli proposti, dai somelier o ristoratori, che nel 99 per cento dei casi non raccontano,in queto caso sono i clienti che raccontano il vino, io misero portapiatti, ho provato in un ristorante di Pavia, ed ha riscosso un buon successo. Addirittura, avevo una mensola dedicata, ed alcuni clienti mi portavano le bottiglie, importanti, alcuni giorni prima. Penso che questa sia la strada da percorrere, specialmente con questa crisi. Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY