Banner
Banner
25
Nov

Lo squilibrio geografico della Fivi

on 25 November 2015. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Il caso

Oltre l'80 per cento dei vignaioli indipendenti è concentrato al Centronord.  Uno spunto di dibattito per i giorni del mercato di Piacenza

(L'infografica che mostra la suddivisione geografica delle cantine appartenenti alla Fivi)

I vignaioli indipendenti sono un format di successo. Un raro esempio di un fare sistema che parte dal basso. 

Per chi conosce l'acronimo Fivi sa bene che spesso si abbina a volti solari e appassionati che fanno vino molto buono, che non cerca scorciatoie e si lega come poche cose al territorio. Giusta e lungimirante l'intuizione di un gruppo di imprenditori vignaioli veri e tenaci guidati da Costantino Charrère, che per due mandati è stato il presidente.

Dal 2013 la federazione è presieduta da Matilde Poggi de Le Fraghe di Bardolino, dalla scorsa primavera anche vice presidente della Cevi, la confederazione europea dei vignaioli indipendenti. Inutile dire che Fivi svolge un lavoro importante. Ed è anche per questo che non possiamo non notare che a 7 anni dalla fondazione la Fivi resta un gruppo molto nutrito di vignaioli, tutto o quasi concentrato nelle regioni del centro nord Italia. Su 900 produttori associati, ben 777 fanno parte di dieci regioni dalla Toscana verso nord. Le restanti 123 sono sparse per le altre regioni dello Stivale a sud della Toscana. È vero che il Centronord raggruppa in termini numerici più cantine e più vignaioli, basterebbe sfogliare una guida ai vini per averne la conferma tra Piemonte, Toscana e Veneto. Ma lo squilibrio geografico è troppo forte.

Basta dare un'occhiata alla nostra infografica per toccare con mano il distacco. Sarà pure colpa dei vignaioli del Centrosud poco avvezzi a credere alle forme di associazionismo ma discuterne non sarebbe male. Anche perchè il lavoro della Fivi ha obiettivi nobili. E condividerlo con tutta l'eno-Italia sarebbe un bel risultato. Magari nei giorni dell'imminente mercato di Piacenza quando si radunano tantissimi vignaioli indipendenti.

F.C.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY