Banner
Banner
05
Ott

Presa Diretta, puntata choc sul tonno

on 05 Ottobre 2015. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Il caso

(Riccardo Iacona e un banco di tonni)

L'ottanta per cento del tonno pescato in Italia finisce in Giappone. A noi italiani ne resta ben poco. Tanto che su 100 chili di tonno consumato nel nostro Paese solo 30 chili su 100 proviene dai nostri mari. 

Niente tonno rosso per noi, la varietà più pregiata che si pesca nei nostri mari. Un paradosso. Che molti addetti ai lavori conoscono bene. Ma vedere tutto su Rai Tre grazie al programma Presa Diretta di Riccardo Iacona fa un certo effetto. Si parla di pesca e soprattutto di tonno. Così per esempio scopriamo che il tonno che passa da Carloforte, in Sardegna, tra le varietà più pregiate, viene catturato dai maltesi in gran quantità e poi rivenduto ai giapponesi a prezzi alti. Oppure che le quote concesse per la pesca in Italia, duemila tonnellate per il 2015, finiscono in poche mani penalizzando le piccole marinerie col paradosso che poi chi col parangaro pesca tonni è costretto a buttarlo in acqua perchè non può pescarlo. Sperando poi che non finisca sui banchi delle pescherie in modo illegale, senza controlli e magari pure mal conservato e pericoloso per i consumatori. La puntata di Presa Diretta è utilissima per chi vive di pesca, ma anche per i consumatori attenti. Ne consigliamo la visione (su internet o sull'app della Rai sarà possibile da domani). Noi ne abbiamo tratto alcune considerazioni.
 

  1. L'ottanta per cento del nostro tonno rosso, quello più pregiato, finisce in Giappone. A noi italiani resta ben poco.
  2. Il sistema delle quote crea paradossi. Come quello dI chi - se pesca tonni e ha esaurito le quote - è costretto a ributtare il pesce in mare provocando un grave caso di spreco e un sistema non sostenibile.
  3. Agli italiani resta il tonno pinna gialla che non è di qualità eccelsa. Occhio al pesce che comprate. Anche il prezzo può essere una importante discriminante.
  4. Attenti perchè il tonno a pinna gialla che poi finisce sulle nostre tavole per il 50 per cento è trattato con varie sostanze, talvolta nocive, per colorarlo e renderlo più attraente agli occhi dei consumatori.
  5. Controllate la provenienza del tonno in scatola che trovate al supermercato. In etichetta è obbligatorio indicarlo. Scoprirete nel 90 per cento dei casi che arriva da oceani lontani. Dateci il miglio zero.

Uno scandalo nel silenzio più assoluto. Ce ne sarebbe per ribellarsi e chiedere un po' di chiarezza al Ministero per le Politiche Agricole e a tutte le autorità del settore. 

F. C.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY