Banner
Banner
12
Mar

Angelo Gaja e l'export del vino

on 12 Marzo 2012. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - L'intervento

Il Vento dell'Europa di Angelo Gaja (nella foto).

E' il commento del produttore sulla manovra del vino imposta da Bruxelles nel 2009, sugli effetti benefici per l'export del comparto nazionale. Pubblicata da Mauro Remondino nel suo blog http://myslowburninglife.blogspot.com/ riportiamo di seguito il testo integrale.

Il vento dell'Europa
di Angelo Gaja
 
Sono gli effetti della riforma del mercato del vino voluta ed imposta da Bruxelles nell’agosto 2009 a fare volare l’export. Contro la sua applicazione si erano fortemente schierati in Italia, trincerandosi dietro corporazioni ed associazioni di categoria, i succhiatori perenni di contributi ed i loro complici privilegiati che ne traevano vantaggio. Non mancano analogie con quanto avviene ora con il governo Monti accusato di introdurre misure che “ci vengono imposte dall’Europa”. 

La riforma voluta da Bruxelles si ispirò al comune buon senso, merce rara, mettendo la parola fine all’enorme spreco perpetuato per oltre trent’anni di denaro pubblico destinato alla distruzione delle eccedenze ed introducendo misure atte a riequilibrare il mercato del vino. I contributi comunitari prima largamente sperperati vengono ora destinati a co finanziare l’azione di promozione dei produttori di vino sui mercati extra-comunitari e fanno volare l’export nonostante i tempi di crisi. Il numero degli esportatori è cresciuto in breve tempo del 30%, sdoganando anche un buon numero di produttori artigiani di vino, degli oltre venticinquemila che il nostro paese ha la fortuna di avere, incoraggiandoli a fare rete, ad andare sui mercati esteri a narrare, a raccontare storie e passioni legate a tradizioni od innovazioni, rendendoli compartecipi della costruzione di una immagine più autorevole del vino italiano.

L’accresciuto interesse verso i mercati esteri non indurrà i produttori di vino a trascurare il mercato interno.
I due mercati sono complementari, quello nazionale è più difficile ma anche molto utile per la preziosa funzione che ha di formare e costruire gli imprenditori.

Le cantine i cui vini godono di un adeguato posizionamento sul mercato interno sono spesso le stesse che raccolgono buoni risultati sui mercati esteri.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY