Banner
Banner
Banner
18
Giu

Successo dell'Italia al Summer Fancy Food

on 18 Giugno 2012. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Scenari

L'Italia ancora una volta la più rappresentata, fra gli espositori esteri, alla 58ma edizione del Summer Fancy Food, la più importante fiera commerciale del settore alimentare nel Nord America, è specializzata nel segmento gourmet dei prodotti alimentari.

Il padiglione italiano riunisce oltre 230 espositori su un'area espositiva di 2.341 metri quadrati e ospita aziende, gruppi
regionali, consorzi e Camere di Commercio. La fiera, che si tiene a Washington, ospita nel suo complesso 2.300 espositori provenienti da 80 paesi ed è visitata in media da oltre 18.000 importatori, giornalisti, distributori, produttori, ristoratori, manager di ristoranti del settore alberghiero, scuole di cucina e consulenti.  

"Grazie a prodotti di assoluta eccellenza l'Italia - afferma il vice capo missione dell'Ambasciata d'Italia a Washington, Luca Franchetti Pardo - è al primo posto come esportatore di vini negli Stati Uniti, nonché per una serie di altri prodotti alimentari quali olio d'oliva, formaggi, pasta, prosciutto e acque minerali". In occasione dell'evento, l'Ambasciata d'Italia a Washington  ha ospitato un incontro tra oltre 300 espositori, giornalisti e rappresentanti delle agenzie governative americane competenti in materia alimentare, agricola e doganale. La manifestazione è organizzata con il sostegno di Tuttofood Milano World Food Exhibition ed Urbani Tartufi. "Il mercato americano riveste un'importanza strategica per la produzione alimentare e vinicola italiana - ha osservato  Pardo -. Nel 2011 gli Usa hanno importato dall'Italia prodotti alimentari e vini per un valore di 3,63 miliardi di dollari".

Per molti prodotti, l'Italia detiene da anni una leadership incontrastata rispetto ai paesi concorrenti. È il caso dell'olio di oliva, con una quota di mercato del 56%, della pasta (30,4%) e dei formaggi (28,9%). Particolarmente positiva è la performance del settore vinicolo, che nonostante la riduzione dei consumi dovuta alla crisi economica, ha continuato a registrare andamenti positivi, coprendo quasi un terzo del mercato statunitense di vini importati e registrando un valore di 1,5 miliardi di dollari, in crescita nel 2011 del 19%  rispetto all'anno precedente.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Filippo Fiorito

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY