Banner
Banner
04
Ago

Gardini e i siciliani: "Grande territorio, grandi vini"

on 04 Agosto 2011. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La degustazione

Il “miglior sommelier del mondo” protagonista dei due eventi organizzate da Cronache di Gusto in occasione di Castelbuono Paese DiVino

“Il vino è emozione. Sono solo un tramite, un intermediario tra il vino e voi”.

Le parole, che delineano già il personaggio, sono quelle di Luca Gardini (nella foto), miglior sommelier del mondo, che è stato protagonist di due degustazioni organizzate da Cronache di Gusto nell’ambito di Castelbuono Paese DiVino. Gardini, in veste di insegnante, ha coinvolto la platea di appassionati stimolandoli a tirar fuori le sensazioni che emergevano in ognuno di loro alla ‘prima annusata’ del vino servito. “Per cogliere le qualità, le caratteristiche di un vino, bastano pochi secondi - ha affermato con quel suo tono di chi sa -. Ho cominciato ad assaggiare il vino dalla pancia di mia mamma”, esagera.
Eppure potrebbe essere quasi reale, a soli 16 anni, essendo figlio d’arte infatti, ha iniziato a degustare e valutare il vino. Una passione che è diventata un lavoro che lo porta in giro per il mondo.
Tanta conoscenza sul nettare di Bacco ma tanta umiltà nello stesso tempo. Lo dimostra durante le degustazioni dove mette al primo posto l’istinto, la capacità di ognuno di saper ‘leggere’ cosa c’è dentro un bicchiere. E riconoscendo soprattutto l’impegno, la fatica, l’amore ed il lavoro che c’è dentro una bottiglia di vino. Sette, tra bianchi e rossi, i vini siciliani  che sono stati protagonisti della prima degustazione-lezione che si è tenuta nella splendida e suggestive cornice del chiostro San Francesco. Tra Frappato, Nero d’Avola, Zibibbo, Nerello Mascalese, Nerello Cappuccio, Syrah e Nocera, Gardini si è messo in gioco rivelando anche alcuni ‘trucchi’ del mestiere.
Non ha un vino preferito, “amo i vini che rispecchiano il territorio, - afferma – ed in Sicilia ci sono molti produttori che lo fanno”. Da qui la deduzione è facile, Gardini apprezza il vino siciliano: “Negli ultimi dieci anni – prosegue – sono stati fatti passi da gigante. Il vino siciliano ha raggiunto una qualità eccellente e sono in molti ad accorgersene ormai ed a sceglierlo sempre più spesso”.
Gardini si sofferma anche sull’aspetto della comunicazione: “E’ importante ed in Sicilia si è fatto molto anche in tal senso, al contrario della Campania. Anche qui vi sono grandi vini ma poca comunicazione”. Un paragone nato durante la seconda degustazione che ha visto ‘gareggiare’ vini campani contro vini siciliani. Quattro bianchi per ogni regione: “Tutti vini di ottima qualità, – ha concluso Gardini - ognuno con le proprie caratteristiche”.

Sandra Pizzurro

Foto di Massimiliano Montes

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY