Banner
Banner
28
Nov

Amaro, passito e marsala solo a fine pasto? Ma quando mai! Serata "pop" da Mak Mixology

on 28 November 2019. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La degustazione


(Matteo Bonandrini)

di Manuela Zanni, Palermo

Mak Mixology, il cocktail bar che nasce all'interno della Galleria delle Vittorie di Palermo, è stato l'affascinante palcoscenico del primo evento organizzato in collaborazione con il Gruppo “Duca di Salaparuta”.

Questo luogo dall’elegante atmosfera retrò è la scommessa di un imprenditore palermitano, Filippo Genovese, che ha trasformato un vecchio magazzino in un locale raffinato e di gran classe, di cui l’arte della Mixology rappresenta il fiore all’occhiello, riportando a nuova vita la storica galleria. La serata è nata dall’idea di sdoganare alcuni dei “cavalli di battaglia” delle storiche cantina Duca di Salaparuta e Florio che, oltre ad essere degustati lisci, hanno costituito la base di quattro cocktail preparati dai bartender di Mak, Matteo Bonandrini, Luca Catanzaro e Nicolò Cottone ralizzati per l'occasione.

L’utilizzo di alcuni dei “grandi  classici” di entrambe le case vinicole,  di norma destinati al fine pasto, come ingredienti di cocktail, ha consentito di ampliare la loro fascia di utilizzo e di “sdrammatizzarli” riuscendo ad inserirli anche ad inizio pasto come aperitivo in una versione molto più “easy” che ben si presta ad  accompagnare formaggi e salumi. Tra questi l’Antico Liquorvino Amarascato di Duca di Salaparuta, un vino rosso aromatizzato realizzato dal Duca Enrico in omaggio alla moglie Sonia perfetto anche con il cioccolato. Il “Nuovo Rabarbaro Zucca” di Illva Saronno con l'innovativa bottiglia dalla gradazione più alta, da 16 a 30 gradi da servire sia liscio ma perfetto anche come drink. “Targa 1840”, l'elegante marsala semisecco ottimo da aperitivo con formaggi siciliani, perfetto da meditazione e in abbinamento ai dessert come la pasticceria, cioccolata e biscotti tipici siciliani. Il Passito Liquoroso di Pantelleria Doc "Zighidì" delle Cantine Florio, dall’alta concentrazione aromatica e dagli intensi sentor  di albicocche e  datteri e dal sorso pieno e morbido. Ottimo come vino da dessert oltre che in abbinamento a pasticceria secca e cioccolato, diventa stuzzicante anche come aperitivo. E, ancora, l'Amaro Florio  dall’intenso aroma  d’arancia, ottimo liscio, entusiasmante nel drink e, infine, il Duca Brut, un intramontabile classico che con il suo bouquet  dai profumi intensi e il sorso lungo, fresco e brioso  è perfetto  da servire come aperitivo.

In particolare, la carta dei cocktail appositamente preparata per questa serata in omaggio alla famiglia Florio contemplava il “Flotte Riunite Florio” a base di  Amaro Florio, Shrub ai lamponi,  Peychaud’s bitters Spumante Duca Brut e profumo d’arancia; “1920” a base di  Ala Antico Liquorvino Amarascato, Bourbon whiskey, Cordiale Ananas, curcuma, camomilla, vaniglia e  Bitters al Cioccolato;  “Testacoda”  a base di Marsala Targa Florio,  Cordiale alla stevia, Bitters al limone,  tonica al oompelmo e, infine, “A Tu Per Tu con Vincenzo”  con London Dry Gin Rabarbaro Zucca,  rosolio al bergamotto, Passito Florio Zighidi,  Bitters arancia e mandarino. 

Per i tradizionalisti, la proposta è stata, invece, un abbinamento classico, ma sempre gradito con il cioccolato nelle varie versioni tra cui la cioccolata di Modica, nelle versioni all’arancia e vaniglia e la fondente al 70% e 90% selezione Napolitains dell'azienda Domori. E dulcis in fundo, perfettamente riuscito, il goloso abbinamento con le cassatelle della “Bottega delle Cassatelle” di Agira in provincia di Enna, un dolce dalla forma di mezzaluna il cui involucro di pasta frolla racchiude un goloso ripieno,  proposto in tre delle venti varianti che la pasticceria produce: classica con cacao, fichi, mandorle cannella e chiodi di garofano, al pistacchio e al cacao e mandorle. Altrettanto riuscito l’abbinamento con un altro dolce tipico di Agira, prodotto dalla suddetta pasticceria, l “infasciatello”, un biscotto costituito da due impasti arrotolati, uno di pastafrolla e l’altro di mandorle e miele, il cui gioco di consistenze, croccante e morbida, ha reso ancora più piacevole il morso. La serata è stata allietata da un piacevole sottofondo musicale eseguito dal vivo dal pianista Angelo Arrisicato.  

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY