Banner
Banner
16
Ott

L'Italian Rum Festival, tra alambicchi e annate "limited edition". I nostri assaggi

on 16 Ottobre 2019. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La degustazione


(José Rafael Ballesteros Meléndez e il maestro “Roneros” Nelson Hernandez)

di Marco Sciarrini, Roma

All'A.Roma Lifestyle Hotel & Conference Center, l’edizione 2019 di ShowRum, Italian Rum Festival, promossa da Isla de Rum in collaborazione con Sdi Group e diretta da Leonardo Pinto. 

Oltre alla vasta area espositiva, ci sono state degustazioni guidate delle più grandi etichette presenti sul mercato italiano e internazionale, che hanno permesso ai visitatori di compiere un viaggio nel variegato mondo del rum. Ma anche cocktail, con il bar della rassegna, in pieno stile tropicale, curato dal bar manager Paolo Sanna, in collaborazione con il Singita Miracle Beach. Tra le iniziative dell’evento, il riconoscimento ShowRum Taster of the Year 2019, assegnato quest’anno a Marco Simon Mardones di Modena e Mattia Sacco di Brindisi. Proposta anche la consueta Stc ShowRum Tasting Competition, unica Blind Tasting Competition italiana dedicata a Rum e Cachaca, nella quale i distillati vengono divisi per anni di invecchiamento e per alambicchi di provenienza, oltre che per tipologia di materia prima. La settimana di ShowRum è stata accompagnata dalla ShowRum Cocktail Week, format ideato da Cleide Bianca Strano e realizzato in collaborazione con Head to Head Bartender Competition. Il vincitore del best ”Signature cocktail 2019" è stato Julep Herbal & Vermouth Bar Hotel de la Ville Rocco Forte Hotels, con il cocktail Daiquiri Da Queen realizzato con The Real McCoy. Tra gli eventi, una interessante degustazione esclusiva dell’Azienda Rum Diplomatico a cui ha preo parte José Rafael Ballesteros Meléndez chief executive e il Maestro “Roneros” Nelson Hernandez.

Nei banchi di assaggio abbiamo apprezzato in particolare:


(Black Tears)

Black Tears Cuban dry spiced Rum; è una miscela emotiva di rum cubano e seducenti spezie cubane. Basato su un rum Silver Dry di una delle migliori distillerie dell'isola, Black Tears è il primo rum cubano speziato mai secco sul mercato globale. Il gusto agrodolce è ciò che distingue Black Tears da tutti gli altri rum speziati, nonché il suo basso contenuto di zucchero, tipico del rum cubano. È condito con caffè e cacao, che hanno giocato un ruolo importante nella storia di Cuba e aji dulce, che è uno dei sapori più caratteristici della cucina cubana. Black Tears è brillante e chiaro, fumante con una fresca intensità dorata. Ha una dolce dolcezza di cacao che accompagna il pugno di caffè sul finale, insieme alla persistente, pepata traccia di spezie. Il risultato è un rum speziato molto elegante ed equilibrato.

La Progressiva 13 anni rum cubano, gli anni indicati di invecchiamento si intendono minimi. Questo prodotto ha raggiunto una complessità notevole con note di fava di cacao, lasciando in bocca una sensazione vellutata.  La Rones Artesanales de Cuba è l'unione di due "Cantine" di rum cubani. Prende il nome dalla sua posizione vicino alla Finca Vigia (che significa Vedetta). Questo è stato il primo Premium Rum creato dopo la rivoluzione e inizialmente le bottiglie numerate erano dedicate ai Capi di Stato e ad alcuni eletti. L'aumento della domanda e della produzione ha richiesto l'integrazione di una cantina aggiuntiva, che aveva riserve eccezionali di liquido invecchiato, e che aveva un magazzino adiacente di circa 6.700 botti che era stata trascurata a seguito di un uragano che aveva devastato la zona. È da qui che è stato selezionato il lotto di 13 anni di invecchiamento. Le 4 persone (aiutate dal cane da guardia) incaricate della cantina sono riuscite a salvaguardare questi barili e persino a costruire un sistema con rotaie d'acciaio che può oscillare le botti a seconda della volontà del Mastro Ronero, da un livello all'altro per mantenere e rabboccare barili vuoti e testare il liquido invecchiato.


(Rum Coloma)

Coloma Rum, 8 anni. Coloma viene prodotto dalla distillazione della melassa, riposa per 8 anni in botti rovere cha hanno contenuto in precedenza bourbon e dai 6 ai 12 mesi finisce il suo affinamento in botti utilizzate per lo stoccaggio del omonimo liquore al caffè. La famiglia Constain è la creatrice del Coloma Rum nel 1959. Alberto Constain Medina è diventato il proprietario della “hacienda “costruita alla fine del 19° secolo nel villaggio di Fusagasuga nel centro della Colombia. Inizialmente coltivano caffè, chiamato Coloma, qualche anno dopo producono un liquore con lo stesso nome che diventa molto popolare in tutto il paese. Nonostante fosse un suo sogno poter aprire una distilleria di rum, al tempo per la legge colombiana non era permesso. Nel 2005 la legge cambia e viene permessa la distillazione in aziende private. Il figlio decide di ricominciare la produzione di rum con l’aiuto di due master blenders colombiane, Sandra Reatigui e Judith Ramirez. 40%, al naso sensazioni di cacao e caffè, in bocca vaniglia, mandorlacon un finale morbido e persistente.


(Clement e Chairman)

Clément, Clement Single Cask, 100% Canne Bleue - Limited Edition, è un Rum agricolo non filtrato. Il clima caldo delle isole caraibiche influisce poi sull’invecchiamento del rum, agendo come un catalizzatore e accelerando questo processo di due o tre volte: un invecchiamento di dieci anni sul rhum può essere paragonato a oltre vent’ anni per un whisky scozzese, prodotto ed invecchiato in climi freddi. Dal 1986 proprietario dell’Habitation Clèment è il gruppo Bernard Hayot. La Maison continua nella sua storica attività di produzione di rum di altissimo livello, ma negli ultimi anni è stato ideato anche un nuovo progetto: rendere l’intera Habitation visitabile e aperta al pubblico. Attualmente l’Habitation Clèment risulta essere l’unica “casa” creola aperta interamente al pubblico in Martinica e dal 1996 è stata riconosciuta Monumento Storico dal Ministero della Cultura. Distillato solo dalla da canna da zucchero molto pregiata, “Canne Bleue ", questo rum è invecchiato pazientemente per 8 lunghi anni prima di essere selezionato.Con un attacco deciso e complesso al palato, questo vecchio rum equilibrato offre sapori legnosi, speziati, di frutta secca e mandorla.

Rum “Chairman’s Reserve” Saint Lucia Distillers dall’ isola caraibica di Santa Lucia, il Rum è stato miscelato per la prima volta nel 1999. È un blend che unisce Rum molto giovani a Rum altrettanto invecchiati. Matura in botti di rovere americano che hanno precedentemente contenuto Bourbon Whiskey. Di colore ambrato scuro. All’esame olfattivo presenta note di frutta dolce, miele ma anche di vaniglia e rovere. Il gusto è equilibrato, con aromi di uva matura, tabacco e spezie. Il processo è classico, dopo aver sottoposto la melassa a una lunga fermentazione, che avviene in vasche aperte per mezzo dei soli lieviti autoctoni, la distillazione è eseguita sia con moderni alambicchi a colonna, che con alambicchi tradizionali e discontinui. L’invecchiamento avviene in botti di rovere americano, precedentemente utilizzate per il Bourbon Whisky, lo Sherry o il Cognac. L’uso combinato di diversi alambicchi, e l’impiego di varie tipologie di botti da invecchiamento consente ai Rum di essere  ricchi di aromi e particolarmente equilibrati.

Ron Dos Maderas Seleccion, rum invecchiato con triplo invecchiamento, è un mix di selezione delle migliori  botti di Dos Maderas 5 + 5PX e il mix di 10 anni dei migliori rum delle Barbados e della Guyana che sono stati maturati in vecchie botti di bourbon. Questa miscela unica, arricchita con alcool a 42º, offre aromi raffinati e distinti di un vecchio rum classico con chiare note di sherry e il dolce Sherry Pedro Ximenez. 

 
Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY