Banner
Banner
29
Ago

Giuseppe Fortunato e il vino dei Campi Flegrei

on 29 Agosto 2011. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Il personaggio

di Fabio Cimmino

Giuseppe Fortunato (nella foto) è il prototipo del contadino del nuovo millennio. Giovane, impegnato in prima persona nel lavoro tra i filari delle sue vecchie vigne a piede franco.

Siamo a due passi dalle fumarole della Solfatara (una sorta di Yellowstone partenopea), tra Pozzuoli e Licola, litorale nord-ovest della città di Napoli. Qui i terreni di natura sabbiosa vulcanica (con residua presenza di limo e più scarsa di argilla) hanno preservato le radici delle piante dal flagello della fillossera. Dopo un faticoso lavoro di recupero, i vigneti di famiglia sono rinati grazie al suo impegno sottraendoli alla trascuratezza e all’abbandono in cui versavano. Lentamente sono stati portati ad un sistema di allevamento più moderno e funzionale, il doppio Guyot, conservando della tradizionale spalliera puteolana, solo ed in parte, l’altezza. Giuseppe dispone di circa un ettaro e mezzo di terreno, vigne adagiate sulle colline e poco distanti dal mare, tutte piante, come ricordato, a piede franco che hanno un’età compresa tra 10 e 30 anni con qualche ceppo molto più vecchio e con qualche raro ceppo di aglianicone ed altre uve che ancora, pur rivolgendosi ad esperti, non è riuscito ad identificare con scientifica certezza. Falanghina e piedirosso sono le due sue etichette doc "Campi Flegrei" al momento prodotte, sono entrambi ottenuti da coltivazioni rigorosamente biologiche con rese naturalmente molto basse intorno ai 40 quintali per ettaro. Siamo tra i 90 e i 200 metri sul livello del mare: un vigneto è in località Pozzuoli, dove ha sede l’azienda con la relativa cantina, mentre l’altro a Monterusciello, poco distante, più fresco e ventilato. Giuseppe lavora le sue uve con metodi ancora artigianali ed i suoi vini sono vini veri, vivi con tutti i pregi e i limiti di questo modo di lavorare.


Panorama dei Campi Flegrei

Nel caso del piedirosso si tratta di un vitigno difficile che spesso presenta problemi di riduzione non facili da gestire e che molti produttori risolvono attraverso l’apporto-aiuto di altri vitigni. Giuseppe cerca di lavorare in purezza anche se qualche grappolo delle uve, di cui sopra non meglio identificate, continuano ad essere raccolte ed inserite nell’uvaggio di partenza. La falanghina è un bianco fresco, vibrante, che Giuseppe interpeta sempre con grade rigore senza facili scorciatoie di un frutto banalmente esuberante come molte falanghine destinate al consumo "sveltina" della miope ristorazione locale. La sua Falanghina esce circa un anno dopo la vendemmia. I suoi vini hanno una struttura solida che permette sia nel caso del bianco che del rosso un misurato potenziale di invecchiamento. I prezzi sono onesti, poco più alti della media di un mercato cinico che inneggia alla qualità ma non è disposto a a pagarla. Non vi consiglio nessuna annata in particolare, la piccola produzione non vi consentirà molte possibilità di scelta che non sia l'ultima in commercio. Piuttosto non perdetevi il suo miele, anzi i suoi mieli, anche questi in serie limitata e di manifattura squisitamente artigianale. Per conoscere meglio Giuseppe e la sua piccola realtà vi suggerisco di non perdervi assolutamente questo video pubblicato su Youtube: http://www.youtube.com/watch?v=MWA2vp6FLz4

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY