Banner
Banner
29
Ago

"Carne e pesce addio, vi racconto la mia rivoluzione alimentare"

on 29 Agosto 2013. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Il personaggio


Franco Giacosa

Capita, ad un certo punto della vita, di fermarsi a riflettere su quello che si mangia ogni giorno.

Su come vengono allevati gli animali, su come e quanto vengano nutriti. Su quanta energia occorra per fare tutto questo e quanto inquinamento comporti.
Per Franco Giacosa, ex direttore tecnico delle aziende della Casa Vinicola Zonin, diventare vegetariano ha significato fare un cambiamento radicale. Dopo una vita trascorsa ad occuparsi di vino per alcune tra le più importanti aziende italiane, ha deciso di fermarsi a riflettere. A trecentosessanta gradi. Sulla vita, il lavoro, l’alimentazione. Ha scelto di andare in pensione, nonostante le offerte di lavoro, ed è un vegetariano felice della sua scelta, con pressione sanguigna e valori ematici da manuale.

“Sono stato un grande mangiatore di carne e di pesce – ammette – ma, ad un certo punto, ho fatto una scelta etica e salutistica”. La sua, adesso, è una vita più spirituale. Si occupa, ma solo per passione, di vini biologici e biodinamici “per dare una mano ad alcuni piccoli produttori, così, perché mi stanno simpatici”, dice con modestia. Dedica più tempo a se stesso ma, soprattutto, agli altri. Perché diventare vegetariani non vuol dire solo smettere di mangiare proteine animali. “Significa anche documentarsi, leggere, capire e spiegare”, dice. “La mia è stata inizialmente una scelta salutistica – continua -. Sappiamo tutti in che condizioni vengano allevati la maggior parte degli animali, come vengono curati se si ammalano, quanti antibiotici vengano somministrati anche a quelli sani e come questo abbia pesanti ripercussioni sulla nostra salute”. Ma immediatamente si sono innescate le riflessioni etiche: “per un chilo di proteine animali ce ne vogliono tantissime vegetali. Se tutti mangiassimo meno carne, i cereali che abbiamo a disposizione basterebbero a sfamare i popoli che soffrono la fame. In questo modo, invece, lasceremo ai nostri figli una terra troppo inquinata. Se rifletti seriamente su tutto questo - afferma - non puoi più tornare indietro, perché non solo mangiare carne animale ti fa star male, ma anche le condizioni di allevamento diventano un pensiero insostenibile”.

Franco Giacosa è diventato vegetariano all’età della pensione, una scelta un po’ in controtendenza, rispetto ai dati che indicano tra i vegetariani soprattutto giovani tra i 24 ed i 35 anni. “Che posso dirle? Sono un ottimista e quindi voglio pensare di essere giovane almeno nello spirito”.

Clara Minissale

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY