Banner
Banner
23
Dic

Il 2011 per l'azienda Librandi: mercati in ripresa ma le leggi non ci aiutano

on 23 Dicembre 2011. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - L'azienda


Paolo Librandi

Un anno chiuso in positivo. Segnali dei più rosei dal sud Italia, da una cantina che rappresenta la forza commerciale della Calabria del vino.

Librandi, l'azienda vinicola di Cirò Marina, dimostra lo stato di salute di una parte della viticoltura della Regione e del meridione in generale. La chiusura di un anno pesante dal punto di vista della crisi porta comunque il segno più e fa sperare in una ripresa dei mercati. Come si è prospettato anche per molte cantine italiane, gli sviluppi arrivano dagli orizzonti dell’estremo Oriente. “ Il bilancio per quanto riguarda i mercati nuovi è soddisfacente per noi, parliamo di Taiwan, di Cina, di mercati orientati su prodotti di fascia alta – spiega Paolo Librandi -. Sono però mercati che vanno analizzati. Il consumo di alcol lì è sostenuto, sono abituati a bere alcolici forti, vanno su vini che devono avere una certa struttura, carattere, che in genere tendono ad essere  quelli di fascia alta. Manca però un un ceto medio. In questi mercati di vini di prezzo non si può parlare, si ha a che fare con vini da un euro e venti al litro. L’unica chance per noi è entrare con quelli di fascia alta nella ristorazione. Il problema è anche che in Cina, per esempi, il vino da noi venduto in enoteca a sei euro lì sullo scaffale arriva ad ottanta. Ci sono accise alte, i costi di esercizio sono altissimi, come i tributi al governo, i prezzi schizzano alle stelle”.

Sul mercato italiano anche se i consumi per Librandi hanno tenuto, la tendenza alla regionalizzazione non avrebbe consentito una diffusione capillare, scenario comune anche ad altre cantine del Paese. “Sul mercato italiano, vorremmo fare qualcosa di più. Se dal mercato italiano togliamo la Calabria dove siamo presentiin modo forte, vendiamo di più in proporzione in Germania e Svizzera che appunto nelle altre regioni. Ma il problema in casa è anche l’aspetto legislativo più che quello commerciale - aggiunge il produttore -. Le aziende come la nostra sono le più colpite, gli investimenti sono fermi,  è un dramma dovere aspettare per affrontare investimenti strutturali, in comunicazione, nei terreni o in cantina”. Se l’azienda ha saputo tenere alle congiunture economiche negative lo ha potuto fare anche grazie al un morale alto dovuto ai riconoscimenti collezionati in questi dodici mesi e conferiti da parte degli opinion leader del settore più autorevoli. “È importante – conclude Librandi -  dare il giusto spazio al premio sicuramente più importante e cioè a quello che viene annualmente conferito dai consumatori, che permette all'azienda di piazzare sul mercato tutta la produzione”.

Manuela Laiacona

Share

Commenti  

 
0 #1 Guareschi 2011-12-26 17:51 La conoscenza dei gusti e delle tradizioni è l'aspetto più importante di qualsiasi progetto di sviluppo. Ciò non deve far dimenticare, anche nelle condizioni più difficili di mercato, che occorre saper guardare a ciò che accade. Una visione ristretta determina infatti la non messa a fuoco delle problematiche con le invevitabili conseguenze in termini economici.
Comunque, dentro un cammino di conoscenza ci sono sempre margini di miglioramento.
Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY