Banner
Banner
07
Ott

Una linea di panettoni dedicata a Leonardo da Vinci: nelle scatole le sue opere-icona

on 07 Ottobre 2019. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - L'azienda


(Andrea Muzzi)

Tutte le occasioni, a Milano, sono buone per tirare in ballo Leonardo da Vinci. E pensare che sino a qualche anno fa era una personalità un po' trascurata. 

Con il 500° anniversario della morte, invece, sembra essere scoppiata una sorta di epidemia, positiva però, che potremmo chiamare “leonardite diffusa”. C’è, però, modo e modo di ricordarsi del "Genio toscano". L’iniziativa che ci sembra meriti una particolare attenzione è quella di Giovanni Cova & C., storico marchio dolciario milanese, che celebra il genio di Leonardo con la “linea Leonardo 500” attraverso la proposta di panettoni dagli incarti preziosi e finiture di pregio, ispirati ad alcuni tra i più noti capolavori del grande Toscano. Così “la Gioconda”, simbolo della perfezione pittorica nel mondo, racchiude il panettone classico da 1 chilo, premiato dall’ International Taste and Quality Institute di Bruxelles con il Tre Stelle Superior Taste Award, in una elegante confezione di latta da collezione; il panettone Grancioccolato, con granella di nocciole, è racchiuso nella riproduzione dell’opera "L’Annunciazione", mentre "L’ultima Cena" riveste elegantemente il panettone con gocce di cioccolato bianco, lampone e pistacchio. Ad impreziosire il panettone curcuma e zenzero, la riproduzione dell’opera "La Dama con l’Ermellino"; "La Vergine delle Rocce" avvolge il panettone farcito con crema di “pistacchio verde di Bronte dop”; "Sant’Anna, la Vergine e il bambino con l’agnellino" è la copia iconografica che adorna, infine, il panettone pere e cioccolato. Ad impreziosire ogni singola confezione, una raccolta delle riproduzioni utilizzate nel progetto, in tiratura limitata e stampata in altissima risoluzione.

“Vogliamo regalare emozioni e promuovere l’arte italiana – dice Andrea Muzzi, Ceo di Idb Group –. Siamo orgogliosi di intraprendere questo progetto a cui aderisce anche la Pinacoteca Ambrosiana di Milano. La considerazione di cui siamo investiti, riconosce la bontà delle nostre intenzioni e di un percorso pluriennale, apprezzato positivamente da più parti, in Italia e nel mondo". Un omaggio alla creatività e al genio di Leonardo, ma anche al sogno di Federico Borromeo di rendere accessibile la cultura e l’arte alla popolazione. Anche il panettone, re dei dolci italiani, qui frutto della tradizione pasticcera di Giovanni Cova & C., contribuirà ad aprire le porte della Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano promuovendone il suo immenso patrimonio artistico, primo tra tutti, il Codice Atlantico, la più ampia raccolta al mondo di disegni e scritti di Leonardo da Vinci. Così, chi acquista un panettone della Linea "Leonardo 500", sino al giugno 2020, verrà riservato uno sconto sul biglietto d’ingresso alla collezione d’arte della Pinacoteca. 

Questo Natale tutto leonardesco è stato presentato nella Biblioteca-Pinacoteca Ambrosiana sorta proprio dove era stato individuato il centro di Milano, ha spiegato monsignor Marco Navoni, vice prefetto dell’Ambrosiana, nel suo avvincente racconto su Leonardo. E, così, la storica pasticceria Giovanni Cova & C, rende omaggio a Leonardo nel modo più confacente ad un genio universale che, probabilmente, si sarà pure interessato della produzione del panettone durante il suo soggiorno milanese. Da sottolineare che la pasticceria Giovanni Cova & C, pur essendo stata fondata a Milano da due artigiani locali, Agostino Panigada e Giovanni Cova, nel 1930, oggi è un marchio che fa capo all’Industria Dolciaria Borsani (Idb) di Badia Polesine, gruppo creato dalla famiglia Muzzi di Foligno, cittadina umbra dove è ancora attiva l’Antica pasticceria Muzzi. Idb controlla, inoltre, marchi come Tommaso Muzzi, Borsani, Antica pasticceria Muzzi, Scar Pier, Bedetti storico presidio del torrone di Falconara, e ha appena acquisito La Torinese. E, così, una famiglia umbra, radicata in Veneto, e proprietaria di un marchio storico milanese, Giovanni Cova & C appunto, che oltre a rendere omaggio al Genio per antonomasia, contribuisce a rendere accessibile la cultura e l’arte a tutti, grazie al più milanese dei dolci, il panettone. 

Michele Pizzillo

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY