Banner
Banner
19
Ago

on 19 Agosto 2010. Pubblicato in Numeri Agosto 2010 - Numero 179 del 19/08/2010

L’ALLARME

Secondo assoenologi sono eccessivi i rincari dei vini nei bar e nei ristoranti. “Possono costare fino al 400% in più rispetto al prezzo in cantina”

Occhio alle truffe

Attenzione alle truffe sui prezzi del vino: in alcuni bar o ristoranti un bicchiere della bevanda può costare anche il 400% in più rispetto al costo reale di una bottiglia in cantina. L'allarme arriva da Assoenologi che definisce "assurdi" i ricarichi sul prezzo del vino. "Un bicchiere di vino può arrivare a costare, al ristorante, anche cinque volte in più di quello che viene pagato in cantina e nel periodo estivo, ricco di manifestazioni enogastronomiche in tutto il Paese, è necessario prestare attenzione alle 'bufale', che possono far arrivare a pagare un calice di vino come un'intera bottiglia". E' la denuncia lanciata dal direttore generale di Assoenologi, l'organizzazione nazionale di categoria dei tecnici vitivinicoli, Giuseppe Martelli, che sottolinea come "il vino all'ingrosso, nella scorsa campagna, ha spuntato prezzi da acqua minerale". Nel 2009 l'abbattimento dei prezzi delle uve all'ingrosso è stato tra il 20 e il 40% rispetto al 2008. Da ricordare poi che, secondo le rilevazioni Istat, i consumi alimentari delle famiglie italiane sono calati (il 35,6% ha dichiarato di aver ridotto nel 2009 la quantità e/o la qualità dei prodotti alimentari acquistati rispetto al 2008, tra cui il vino). "E' assurdo - rileva Martelli - che in alcune realtà, un bicchiere di vino venga venduto a 6-8 euro al calice".   

Una bottiglia di vino a denominazione di origine controllata - dice come esempio Assoenologi - viene venduta in cantina all'ingrosso mediamente intorno ai 6 euro. Da una bottiglia si ricavano mediamente almeno 4 calici, che venduti a 6-8 euro portano un ricavo di 24-32 euro, "pari a circa il 400% in più", fa notare l'associazione. Le cose vanno ancora peggio se si considera una bottiglia di vino a Indicazione geografica tipica che viene commercializzata in cantina all'ingrosso, mediamente tra i 3 ed i 4 euro. "Considerando il prezzo del bicchiere (6-8 euro) si può finire a pagare un bicchiere quasi come due intere bottiglie di vino", fa notare Martelli. Secondo Asoenologi, che rappresenta il 90% dei tecnici vitivinicoli italiani, in Italia i consumi di vino nel 2009 si sono attestati sui 43 litri pro-capite, contro i 45 del 2007. La tendenza è quella di un ulteriore decremento, tanto che nel 2015 Assoenologi stima che il livello di consumo interno scenderà sotto la soglia dei 40 litri pro-capite.

Agata Polizzi
 

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY