Banner
Banner
15
Lug

on 15 Luglio 2010. Pubblicato in Numeri Luglio 2010 - Numero 174 del 15/07/2010

IL CONCORSO

Brilla la Sicilia alla manifestazione internazionale dedicata ai prodotti enologici di Montagna: conquistate 14 medaglie, seconda solo alla Valle d’Aosta

A vini estremi,
estremi premi

Ricco medagliere per il vino siciliano estremo. Il riconoscimento arriva dal 18° Concorso Internazionale dei Vini di Montagna. La competizione enologica mondiale organizzata dal Cervim (Centro di Ricerche, Studi, e Valorizzazione per la Viticoltura di Montana) e patrocinata dall’Oiv (Organisation Internationale de la Vigne et du Vin). Ancora non sono stati resi ufficiali i nomi dei vincitori ma questi i primi risultati. Su 476 vini in concorso la Sicilia avrebbe portato a casa 14 medaglie, 3 d'oro e11 d'argento. La seconda regione più premiata dopo la Valle d'Aosta. Un risultato importante che ha visto l'Isola competere con paesi che vantano una tradizione in viticoltura estrema importante come la Germania che ha fatto da padrona al concorso con 95 vini. Come sempre al centro della competizione è stato il concetto di un territorio caratterizzato da difficoltà strutturali più o meno marcate, che fa l'unicità di questi vini e la caparbietà dei produttori. Si tratta di territori estremi, regioni montane, declivi in forte pendenza o terrazzata, piccole isole. Quest'anno poi grandi novità per quanto riguarda il sistema di valutazione. “Abbiamo adottato questo nuovo metro di giudizio per equipararci agli altri concorsi internazionali – spiega Francois Stevenin, presidente del Cervim -. Intanto abbiamo informatizzato il sistema, evitando la compilazione manuale del sistema con conseguente perdita di tempo. Mentre il sistema di assegnazione di medaglie Il nuovo sistema prevede l’assegnazione della Gran medaglia d’oro a vini che ottengono nelle degustazioni un punteggio superiore a 94 punti, tra gli 89 e i 94 medaglia d’oro e nel limite del 30% tra gli 84 e gli 89 viene assegnata la medaglia di argento”. Scompare la grande menzione quindi tra i premi. In tutto 30 i degustatori tra enologi, esperti degustatori, giornalisti della stampa di settore, che per tre giornate hanno fatto da giuria. Sul banco di prova quasi tutte piccolissime produzioni e come sottolinea Stevenin: “Il concorso ha dato risultati di prestigio che sottolineano la sua peculiarità . Risultato che premia i grossi sforzi fatti dai produttori negli ultimi anni, che con tenacia e dedizione sanno dar corpo e vigore ad un settore importante per l’identità culturale e per l’economia dei territori di appartenenza”.

Manuela Laiacona

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY