Banner
Banner
30
Ott

on 30 Ottobre 2008. Pubblicato in Salone del Gusto 2008

Ecco le doghe da barriques

L’eco-design approda anche al Salone del gusto. Grazie a ReAcademy, accademia del recupero, quest’anno a Torino in mostra e in vendita i prodotti a marchio I was.
Tra gli oggetti in mostra spiccano le “Sedie del Torchio”, una linea di elementi di arredo, progettata e realizzata dall’architetto albese Marco Torchio presidente di Keoproject, realizzati con materiali di recupero. Contrassegnati dal marchio I was questi complementi di arredo incarnano il messaggio ReAcademy, ovvero progettare un oggetto eco-sostenibile significa pensarlo non solo in termini funzionali–industriali, ma anche provando a ripensarlo dai materiali: riducendoli o attingendo a nuove opportunità oggi possibili come i materiali da post consumo.
Le sedie, gli sgabelli ed i tavolini sono tutti realizzati con doghe di barriques, botti in rovere utilizzate nelle cantine per non più di due o tre anni. Questi legni, destinati al macero, vengono “salvati” per diventare opere intrise di storia. Tutti i pezzi sono assemblati a mano, con un lavoro artigianale che nasce dalla volontà di creare un oggetto funzionale, bello ed ergonomico. Ogni sedia racconta la storia della botte con cui è stata costruita, perché il metodo di lavoro non snatura il materiale: rimangono le macchie del vino contenuto dalle botti, l’aroma del legno, le scritte di fabbricazione e la storia che quel materiale porta con se. A richiesta dell’acquirente, è possibile certificare la denominazione di origine della sedia, con riferimento alla cantina di produzione, al tipo di vino ed all’annata, o alle annate, di sfruttamento per la stagionatura.
Il fascino di queste sedie, oltre che nel gusto estetico, sta quindi nel suo rapporto col tempo. Le Sedie del Torchio è un progetto figlio di un territorio, quello delle Langhe, in cui forte e determinante è la cultura del vino e la mentalità contadina del “campè via niente”, in italiano “non buttare via niente”. L’assemblaggio delle doghe segue un criterio molto semplice: armonizzare le forme rispettando le linee del materiale. Questo criterio nella “ri- creazione” dell’oggetto ha fatto sì che lo stesso sia diventato naturalmente predisposto a seguire e compiacere l’anatomia del corpo.
Nel corso della manifestazione occhi puntati anche sulla sedia Cartona, realizzata in cartone riciclato. Robusta, elegante, ergonomica e resistente si monta ad incastro senza colle o punti metallici. A fine vita entra nel ciclo del recupero della carta senza nessuna lavorazione, perché non vi è alcun elemento estraneo da rimuovere. Ma c’è anche la sedia I’ve bin, ottenuta da un bidone in metallo, comunemente usato per trasporti industriali. Analogamente a Cartona non richiede altri materiali e quindi è riciclata e riciclabile.
Le Sedie del Torchio sono state le sedie ufficiali del Salone del Gusto 2008. Le Cartona, con una livrea appositamente disegnata per il Salone del Gusto, sono state sistemate in tutti gli uffici Slow food, le sedie in legno di barriques sono state presenti anche alla premiazione "Tre bicchieri" nell’enoteca e nella sala incontro con gli autori, le poltrone in cartone (Modulo in Swahili) e in acciaio recuperato (I’ve bin) nella sala presidenziale.

Ca.F.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Video/1

Video/2

Video/3

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Isidoro La Lumia, 98
90139 Palermo
tel. 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

Area Riservata