Banner
Banner
16
Dic

Calcoli renali, i rimedi culinari del nostro esperto: melagrana, magnesio e ortica

on 16 Dicembre 2016. Pubblicato in Benessere & alimentazione

Molti di noi almeno una volta nella vita hanno vissuto direttamente o indirettamente un’esperienza di calcoli renali, che a detta di molti sarebbero responsabili di atroci sofferenze, fra le più significative che un uomo possa provare, paragonabili perfino ai dolori del parto.

Le statistiche parlano di circa il 12-12% della popolazione mondiale (paesi industrializzati), affetta da questa problematica; negli uomini compare più frequentemente tra i 20 e i 40 anni, mentre nelle donne compare ad un età superiore. Ma esistono dei rimedi efficaci che possono aiutarci in queste occasioni, o delle tecniche utili per prevenirli?
La risposta è si e queste sono alcune indicazioni utili da seguire:

  • Il succo di melagrana è in grado di ridurre l’acidità delle nostre urine, una condizione che può aiutarci a ridurre la formazione dei calcoli più comuni ovvero quelli di natura calcica
  • Il magnesio, un minerale che dovrebbe essere assunto soprattutto, ma non esclusivamente da chi fa uso di integratori a base di calcio; associando tale minerale è possibile ridurre la formazione di calcoli del 92%
  • Il tarassaco (o cicoria spontanea) ed in particolare le sue radici, se utilizzate per preparane una tisana, favoriscono il drenaggio e la diuresi. Tale meccanismo sembra essere legato all’elevata quantità di potassio.
  • L’ortica, ed in questo caso le foglie ed i germogli, che una volta cotta, libera circa 8 sostanze responsabili della riduzione della formazione di calcoli renali di natura calcica

Non mi resta che lasciarvi con la consueta ricetta, “pesto cicoria e mandorle” ricca di magnesio, grazie alla presenza delle mandorle, da accompagnare a fine pasto con un buon bicchiere di succo di melagrana.

Ingredienti

  • 60g di foglie di Cicoria
  • 50g di mandorle
  • 20g di pinoli
  • 60g di Parmigiano Reggiano 
  • 60g di Pecorino Romano
  • 150g di olio Extra Vergine d' Oliva
  • 2 spicchi d' aglio
  • sale q.b.

Preparazione
Lavare la Cicoria, asciugarla e inserirla nel mixer; unire tutti gli altri ingredienti e parte dell'olio evo; frullare e unire il restante olio. Nel caso in cui vogliate un colore più brillante, sbollentare pochi secondi in acqua bollente le foglie di cicoria.
Usare subito il pesto o conservare in frigorifero in un contenitore a chiusura ermetica, fino a due settimane, avendo l'accortezza di ricoprire completamente con altro olio evo.
 
Buon appetito!

Andrea Busalacchi


Esperto in nutrizione e integrazione nutrizionale 
presso le Università Bicocca di Milano e UniCt di Catania
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Fb: Andrea Busalacchi

 

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it