Banner
Banner

. Pubblicato in Articoli sul Marsala

IL CONFRONTO

Un lettore ci scrive: "Trascurati dalle vostre interviste quei personaggi che hanno fatto la storia di questa Doc". La replica del direttore di Cronache di Gusto

Quelle opinioni
sul Marsala

Egregio signor direttore,
Mi permetto di scriverLe in merito agli articoli pubblicati sul Marsala e sulla situazione attuale di questo gigante dell'enologia Italiana.
In tutta onestà, sono piuttosto sorpreso dal fatto che non si parli - se non superficialmente - del Marsala e della sua storia, ma più semplicemente di quello che si vorrebbe che fosse nell'ottica commerciale e speculativa. Solo pochi e sommari accenni, di parte, sul Marsala come espressione culturale di un territorio e del suo nobile vino, di ciò che rappresenta - ancora oggi - quando espresso con criteri di qualità. Perché va comunque riconosciuto che la qualità nel Marsala è stata ampiamente bistrattata e lo è ancora oggi, ma non in tutti i casi. Non è giusto generalizzare, fare di una sola erba tutto un fascio.
Fra le tante voci che si sono espresse, alcune autorevoli ed eminenti (delle quali non faccio riferimento) altre invece del tutto fuori luogo e che, a mio avviso, non hanno mai avuto l'emozione di avere nel calice un Marsala vero (e nemmeno di questi farò il nome: non mi interessa la polemica).
Ciò che davvero sorprende, è che non abbiate chiesto l'opinione, tranne in pochi casi, a chi ha contribuito fattivamente alla storia recente del Marsala, cioè a quelli che il Marsala lo conoscono, e non solo perché lo hanno prodotto e fatto rinascere: questo mi sembra poco utile e corretto, anche ai fini giornalistici.
Perdoni lo sfogo, ma da sempre considero il Marsala fra i grandissimi dell'enologia Italiana, uno dei pochi vini che veramente porto nel cuore. Compresa la sua nobile terra.
Cordiali saluti. 

Antonello Biancalana
DiWineTaste - Wine Culture and Information
http://www.diwinetaste.com

-------------------------------------------------------------------

Gentile Biancalana,
Intanto grazie per l'attenzione. Da settimane, ormai, dedichiamo ampio spazio al Marsala e quindi apprendere che qualcuno ci segue leggendo tutti gli articoli e le interviste fin qui pubblicate ci fa immenso piacere. Ci fa sentire meno soli. Entriamo nel merito delle sue, per così dire, rimostranze. Lei si lamenta della scelta di alcuni degli interlocutori chiamati ad esprimersi sul Marsala. Ovviamente non tutti possono dire le stesse cose. E, direi, meno male. A qualcuno potranno piacere, a qualche altro no. Ma è il bello del confronto. C'è chi lancia critiche e chi propone ricette, chi è particolarmente duro e chi invece è più clemente. Chi si appella alla storia e chi traccia scenari per il futuro. Insomma, di tutto e di più. Ci sembra di aver squarciato un velo e già ci sembra tanto in un terra impermeabile al nuovo come la Sicilia. Con un solo ed unico obiettivo: quello di tentare di risollevare le sorti di questo vino prestigioso. Abbiamo intervistato giornalisti, enotecai, produttori, sindaci, responsabili di grandi catene commerciali. E non abbiamo finito. C'è un mondo ancora da intervistare, da ascoltare, da sollecitare ad intervenire. E non finisce qui perché abbiamo in cantiere alcune iniziative che, speriamo, possano svegliare da un lungo letargo il mondo della produzione e di coloro che vivono di vino a Marsala. Lei, tra le righe, ci fa intendere anche che Le piacerebbe vedere qualche personaggio coinvolto in questa galleria di articoli. Vinca la timidezza (qui la polemica non c'entra) e faccia qualche nome. Magari, se il personaggio sarà d'accordo, lo intervisteremo. Sempre che sia d'accordo perché non Le nascondo che qualche personaggio, grande conoscitore del Marsala, ha rifiutato di fatto la nostra intervista. Timidezza? Paura? Chissà. Noi dal canto nostro non vogliamo fermarci. E ascolteremo i suoi suggerimenti. Ed in ogni caso non si può non riconoscere la nostra attenzione verso il Marsala. Non crediamo che altri giornali di settore abbiano mai dedicato così tanto spazio in così poco tempo.
Cordialità

Fabrizio Carrera

Tags:
Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it