Banner
Banner
24
Giu

Vino della settimana - Asolo Prosecco Docg Colfòndo di Bele Casel

on 24 Giugno 2017. Pubblicato in Il vino della settimana

di Federico Latteri

Il Prosecco è uno dei vini italiani più conosciuti e venduti al mondo. La zona della Doc si trova nel nord est del nostro Paese ed è costituita dal Friuli Venezia Giulia e dal Veneto con esclusione delle provincie di Verona e Rovigo. 

Si tratta di un grande compartimento produttivo con numeri importanti, vengono superati ampiamente 400 milioni di bottiglie commercializzate. Notevoli quantità associate a prezzi particolarmente convenienti, ma anche una qualità in crescita, soprattutto nelle piccole aree Docg della provincia di Treviso, due vere e proprie sottozone di pregio, Conegliano-Valdobbiadene e Asolo. Proprio quest’ultima denominazione sta fornendo vini sempre più interessanti, originali e di forte impronta territoriale. Bele Casel, azienda a gestione familiare di Caerano di San Marco, è senza dubbio tra le migliori realtà dell’Asolo Prosecco. Luca Ferraro e la sorella Paola che oggi portano avanti le attività produttive rappresentano la terza generazione di viticoltori in una storia iniziata più di 40 anni fa con il nonno materno Ilario. I vigneti, coltivati nel massimo rispetto della natura secondo i principi dell’agricoltura biologica, si estendono per 21 ettari sparsi nei territori di Maser, Cornuda e Caerano di San Marco.


(La famiglia Ferraro al gran completo)

La Glera, vitigno principale del Prosecco, è la varietà più rappresentata, poi troviamo altre uve autoctone come Bianchetta, Perera e Rabbiosa. La produzione complessiva ammonta a circa 150 mila bottiglie divise tra cinque etichette di Asolo Prosecco Docg: il Superiore Extra Brut, il Superiore Extra Dry, il Superiore Millesimato Dry, il Colfòndo e il Colfòndo 30 mesi. Si tratta di bottiglie molto ben fatte che rappresentano un’ottima scelta per chi vuole bere bollicine italiane autentiche e di qualità spendendo una cifra ragionevole. L’Asolo Prosecco Colfòndo è il vino della tradizione, frutto dell’antico metodo di produzione. Le uve, provenienti da vigneti di oltre 70 anni di età, vanno incontro a pressatura soffice, seguita da decantazione statica del mosto e dall’affinamento in acciaio per 7 mesi senza nessuna filtrazione né aggiunta di solfiti. La fase finale è rappresentata dalla rifermentazione in bottiglia con i propri lieviti in ambiente fresco e buio, senza successiva sboccatura. E’ un sistema utilizzato da generazioni sui Colli Asolani. Il Prosecco che si ottiene ha più corpo, un profilo aromatico forse più aderente al terroir e bollicine meno invadenti rispetto ai prodotti fatti con il metodo Martinotti.


(I vigneti dell'azienda Bele Casel)

Prima di versare il Colfòndo nel bicchiere è bene agitare delicatamente la bottiglia o, come ci viene suggerito dal nome scritto al contrario in etichetta, capovolgerla per permettere ai lieviti presenti sul fondo di mescolarsi al contenuto. Il colore che possiamo osservare è paglierino carico, leggermente velato. Il naso è intenso, diretto, variegato con profumi di frutta a polpa bianca, evidenti e piacevoli note agrumate e tenui sentori di lievito. Segue un sorso fresco, di buona consistenza, sapido, lungo, con ottima corrispondenza gusto-olfattiva, soprattutto per quanto riguarda la componente agrumata. La presenza moderata delle bollicine e il grado alcolico non elevato (11 %) gli conferiscono una bevibilità fuori dal comune, la bottiglia sembra svuotarsi magicamente in pochi minuti.

E’ ottimo come aperitivo, quasi insostituibile dopo averlo assaggiato la prima volta. Si abbina bene a numerosi piatti della cucina di mare come i crudi di pesce e l’insalata di polpo, ma probabilmente l’accostamento migliore è quello con le fritture miste, di molluschi, di crostacei, ecc. In questo caso la sapidità e le bollicine hanno un ruolo fondamentale. Da provare. Si possono poi fare accostamenti con altre preparazioni secondo i vari gusti e la propria fantasia. Si tratta di un vino molto versatile. Dunque un Prosecco che riesce ad unire territorio, tradizione, completezza e piacevolezza. E’ importante poi sottolineare che è un prodotto vivo, in costante evoluzione, capace di andare avanti nel tempo. Sono circa 12 mila le bottiglie che vengono immesse sul mercato con un prezzo di 12 euro sugli scaffali delle enoteche. 

Bele Casel
Via Moresca, 136
Caerano di San Marco (Tv)
0423 859795 / 393 9993614
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.belecasel.com

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it