Banner
Banner
20
Giu

Vino della settimana: Pungirosa 2014 Rosè di Rivera

on 20 Giugno 2015. Pubblicato in Il vino della settimana

Castel del Monte Bombino Nero Docg.

Era la fine degli anni ’40 quando Sebastiano de Corato fondò in territorio pugliese di Andria, nelle Murge, l’Azienda Vinicola Rivera, nome ispirato all’omonima contrada. In quegli anni il vino pugliese non esisteva ancora in quanto tale perchè si vendeva solo sfuso. Fu Sebastiano ad iniziare a fare qualità e ad imbottigliare; ancora, come reliquia, viene religiosamente custodita una bottiglia millesimata 1949. Aveva capito che solo perseguendo la qualità, dando una identità ai magnifici vitigni pugliesi, si poteva avere successo. Fu anche tra i primi a puntare sul rosato, su un vino di non alta gradazione alcolica, fresco, fragrante ma di struttura e lo fece col vitigno Bombino Nero. Rosato che inondò l’intero stivale. Una curiosità, se rivedete il film "La Ciociara" potrete osservare una bottiglia di Rosato Rivera.

L’azienda comprende, oltre a 75 ettari di uliveti di Coratina, 50 ettari di vigneti di proprietà a cui si aggiungono 25 in affitto nonchè le uve di altri agricoltori di fiducia. I vigneti sono suddivisi in 2 zone distinte: a Rivera, sui 250 metri con terreni tufo-calcarei, e a Tardascia, a circa 350 metri con terreni esclusivamente calcarei, difficili da lavorare ma capaci di dare vini eccellenti. La cantina è a Rivera e dall’ottocento ad oggi ha subito drastici ampliamenti ed interventi di ammodernamento e grazie al fotovoltaico è quasi autosufficiente per l’energia.

 
Carlo de Corato affiancato dai figli Marco e Sebastiano conduce l’azienda che oggi produce 1,2 milioni di bottiglie che per quasi la metà sono vendute all’estero.


(Marco, Carlo e Sebastiano de Corato)

Coltivazione a controspalliere fitte a guyot e cordone speronato condotte con la lotta integrata e sostenibile. Vitigni autoctoni: Pampanuto, Bombino Bianco e Nero, Fiano, Moscato Reale, Nero di Troia, Montepulciano, Aglianico e come internazionali solamente Chardonnay e Sauvignon. Ben 21 le etichette di cui solo il 5% va nella Gdo.
 
I de Corato amano definire per i propri vini uno “stile Rivera” perchè i loro vini, pur mantenendo le tipicità territoriali, sono a grado alcolico non elevato, molto secchi con residuo zuccherino molto basso, identificati per la loro bevibilità ed eleganza. Seguendo questi principi comprano anche vini dal Salento: Negramaro, Primitivo ed altri, li affinano e miscelano opportunamente fino ad ottenere le caratteristiche volute.
 
Visto che la Puglia è famosa per i suoi rosati, tipologia che meriterebbe ben altra diffusione e che per fortuna sta ottenendo una rivalutazione, recensiamo il Pungirosa, nome di fantasia, nella Docg Castel del Monte Bombino Nero, che contrariamente a quanto ci si possa aspettare comprende un Rosé e non un Rosso in quanto il vitigno matura tardi, spesso non completamente, ed ha la buccia sottile.


(Uva Bombino nero)

Le viti, non giovani, coltivate a tendone pugliese e alberello, provengono dai terreni calcarei. Angelo Mauriello è l’enologo con la consulenza di Marco Bernabei. Raccolta a mano e selezione delle uve, macerazione con le bucce a 5-6° per 24 ore, fermentazione con lieviti selezionati a 18° per 10 giorni, poi affinamento in serbatoi di cemento vetrificato. A fine gennaio è pronto per essere imbottigliato. Interessante il non uso di solfiti durante la vinificazione, per cui per evitare le ossidazioni si usa anidride carbonica in tutti i passaggi e nelle varie fasi.

Versato nel calice il colore è rosato classico brillante. Al naso è molto complesso ed interessante anche se non particolarmente intenso, dal vegetale alla frutta esotica, lamponi, fragoline, more, al floreale: acacia, geranio. In bocca è secco, discretamente sapido, di giusta acidità, armonico, con un retrogusto piacevolmente amarognolo e fruttato. Si conferma che i pugliesi coi rosati ci sanno fare.

Di facile e godibile abbinamento specie nelle calde giornate estive, dai primi a base di pomodoro ai secondi di carne e di pesci grassi, splendido con la pizza.
 

Rivera Az. Vinicola spa
s.p. 231, km 60.500
76123 Andria (Bt)
tel. 0883 569510
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.rivera.it

 

 





Recensioni
di Gianni Paternò

Rubrica a cura di   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 
Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it