Banner
Banner
27
Set

Vino della settimana: Prosecco DOC Treviso di Ponte

on 27 Settembre 2014. Pubblicato in Il vino della settimana

Extra Dry di Glera.

Era da poco finita la seconda guerra mondiale ed in un’Italia disastrata si cercava di riprendere l’economia ed il lavoro, quindi nel 1948, a cavallo delle province di Venezia e Treviso con baricentro il bacino del fiume Piave, nacque Cantina Ponte, per iniziativa di un piccolo gruppo di viticoltori e col fine di “ progettare i prezzi del vino ed avere una funzione calmieratrice degli stessi a beneficio di tutti i soci nonchè per contribuire ad aumentare il prestigio di tutto il comprensorio agricolo e a far conoscere i vini tipici del Piave”.
 
L’iniziativa fu subito apprezzata ed i soci aumentavano di anno in anno fino ad arrivare oggi a 1.300 con circa 2.000 ettari in un’area compresa dal nord di Venezia e dall’area del Piave sino alle pendici del Montello. Terreni di varia costituzione, dalle argille tenaci alle leggere sabbie delle Grave del Piave, in un territorio particolarmente favorevole alla coltivazione della vigna, che comprende 3 DOCG e 6 DOC. La vera svolta nel 1955 quando a Ponte di Piave venne inaugurata la nuova sede con una cantina allora all’avanguardia che, continuamente modernizzata, è rimasta il cuore pulsante della Società.

Oggi le etichette sono più di 30 ed i vitigni più diffusi sono: Glera, Manzoni, Chardonnay, Raboso, Merlot, Cabernet, Verduzzo e Cantina Ponte, con presidente Giancarlo Guidolin, è affiancata dalla srl Viticoltori Ponte, con a.d. Massimo Benetello, che si occupa dell’imbottigliamento e della commercializzazione.

 
Giancarlo Guidoli e Massimo Benetello

Oltre alla Cantina di Ponte di Piave, nel territorio ne sono allocate altre 3 con compiti di conferimento delle uve, commercializzazione e degustazione dei vini, precisamente a Villorba, Caposile ed Eraclea, oltre all’enoteca di Vedelago, che costituiscono il nocciolo duro delle vendite che comunque sono diffuse in tutta Italia ed in 28 nazioni. Oltre allo sfuso sono 13 milioni le bottiglie in grande maggioranza di vini frizzanti e spumanti e oltre che col marchio Ponte sono commercializzate anche come Campe Dhei e La Fenice.
 
La cura per tutte le fasi della filiera produttiva è garantita da un grande gruppo di lavoro, da quella che considerano una grande famiglia che parte dagli agricoltori, dagli operai per arrivare ai tecnici, agli enologi, agli agenti, ai dirigenti.
 
Degustiamo il loro Prosecco DOC nella menzione Treviso. Il Prosecco costituisce ormai il più grosso successo dell’enologia nazionale, tanto da essere il vino più esportato e da avere ormai superato per produzione lo Champagne. Il Prosecco, DOC dal 2009, fatto almeno dal 85% di uve Glera, proviene dal Veneto, tranne le province di Verona e Rovigo, e dal Friuli-Venezia Giulia. Vanta anche le 2 DOCG Conigliano-Valdobbiadene e Asolo e la menzione Trieste oltre alla Treviso.
 
E’ vinificato nella tipologia Extra Dry, la più tipica dei Prosecco, con un contenuto di zucchero di 12-17 g/litro. Deriva da vigne pianeggianti nel nord del Piave con struttura che va dalle ghiaie ai limi e alle argille.
Le uve sono raccolte a media maturazione e selezionate in cantina e le migliori basi vanno in autoclave dove raggiungono la pressione di 5,5 bar e un grado alcolico di 11°. L’enologo è Damiano Canali.

Si utilizza un calice non ampio  e il colore è giallo paglierino tenue con una carbonatica mediamente fine. Al naso si esprimono note di mela, di pera, di pochi agrumi, di talco e di  erba verde di prato, il tutto pervaso da una intrigante suadenza, quasi avvertendo il sottofondo dolce. Il gusto è secco, arrotondato da lievi note dolci che sono equilibrate alla perfezione dalla dosata acidità e da una piacevole sapidità. Un Prosecco di tradizione, armonico e piacevole, con una carbonatica non aggressiva.
 
Si abbina ai frutti di mare, specialmente alle ostriche, a primi piatti e carni non troppo elaborati. Può affrontare un tutto pasto, partendo dall’aperitivo e questa volta arrivando anche al dessert, purchè di moderata dolcezza. Sono 800.000 bottiglie che trovate in enoteca a 8 euro.

Viticoltori Ponte
via Verdi 50
31047 Ponte di Piave (Tv)
tel. 0422 858211
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.viticoltoriponte.it





Recensioni
di Gianni Paternò

Rubrica a cura di   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it