Banner
Banner
Banner
19
Lug

Vino della settimana: Satèn 2009 di Contadi Castaldi

on 19 Luglio 2014. Pubblicato in Il vino della settimana

Chardonnay Franciacorta DOCG.

Sempre più imprenditori del ramo industriale o commerciale dedicano le loro risorse e le loro capacità al settore agricolo e al vino specialmente. Ci piace credere che non sia esclusivamente per motivi economici ma che siano stati attratti e poi coinvolti dal fascino e dalla magica atmosfera che un buon prodotto agricolo e un calice di affascinante vino sanno dare.
 
Non ne è rimasto scevro Vittorio Moretti che cominciò a costruire case, poi strutture prefabbricate, quindi in legno lamellare, poi opere chiavi in mano, un cantiere per barche e una società che vendesse gli immobili. Nel frattempo dal 1975, quando gli altri vendevano i terreni lui cominciava a comprarli così oggi possiede Petra in Toscana, L’Albereta un Relais et Chateaux sul Lago d’Iseo con ristorante di Gualtiero Marchesi, L’Andana Tenuta La Badiola in Maremma nonchè Bellavista e Contadi Castaldi in Franciacorta. Tutto ed altro sotto il marchio holding di famiglia Terra Moretti.


Carmen, Mariella, Francesca, Vittorio, Valentina

Ci occupiamo di Contadi Castaldi, un’azienda che oggi comprende 18 ettari di vigneti di proprietà e ben 112 in affitto dove si coltivano Chardonnay, Pinot Nero e Bianco a quote che vanno dai 100 ai 400 metri, sparsi in tutti i 19 comuni della Franciacorta. I Contadi erano nel medioevo le Contee della Franciacorta mentre  Castaldi erano soprannominati i signorotti che le governavano. Il centro dell’azienda è ad Adro dove la vite è da tempo immemore nel suo ideale franciacortiano per il terreno e per il clima protetto dai venti freddi del nord dal monte Alto.

La cantina è stata creata negli antichi locali di una fornace che rilevata da Vittorio Moretti fu efficientemente trasformata così quelli che erano gli ampi volumi e le lunghe gallerie di cottura dei mattoni sono diventati perfetti locali per affinare i Franciacorta. Le etichette sono 8 di cui 6 Franciacorta, un Curtefranca, il DOC fermo che si fa in Franciacorta, ed un vino liquoroso.

Noi degustiamo il Satèn brut millesimato 2009. Il Satèn è un metodo classico ottenuto da sole uve bianche e il vitigno usato prevalentemente è lo Chardonnay con il Pinot Bianco che può concorrere fino ad un massimo del 50%. Un'altra caratteristica del Satèn è la pressione della bottiglia che deve essere  inferiore a 5 bar. Ne risulta un vino dal gusto vellutato e dalla spuma appunto setosa. Da disciplinare può essere solo brut cioè con meno di 12 g/l di residuo zuccherino.

Sotto la guida dell’enologo Gian Luca Uccelli si utilizza il solo Chardonnay che raccolto tra la fine di agosto e i primi di settembre è pressato dolcemente e decanta staticamente a freddo. Finita la vinificazione affina in acciaio ed una parte in legno come vino fermo per 7 mesi. Con l’aggiunta della liqueur de tirage rifermenta in bottiglia per circa 36 mesi e dopo la sboccatura e l’aggiunta della liqueur d’expedition riposa in bottiglia per almeno 3 mesi. Bottiglia che ha un diametro maggiore dell’usuale, paragonabile a quello di una Magnum, al fine di aumentare la superficie di contatto tra vino e lieviti.

Versato nel calice rivela un colore paglierino ed un perlage discretamente fine ma molto fitto e persistente. Al naso esplode con tanta crosta di pane, intense note di frutta secca, qualcosa di vegetale, una fettina di mela e un bouquet di fiori secchi, il tutto in armonia e con molta personalità. Al palato la carbonatica è abbastanza fine, arriva leggermente amarognolo, ben secco, di densa struttura, di gradevole sapidità e con una maschia eleganza. Si riavvertono sempre in perfetto equilibrio i sentori nasali che rimangono piacevolmente a lungo. Un Satèn di forte personalità.

Splendido Franciacorta da aperitivo che vi consigliamo di continuare ad  apprezzare durante il pasto. Sono 170.000 bottiglie che in enoteca si trovano a circa 22 euro.

Contadi Castaldi
Via Colzano 32
25030 Adro (Bs) 
tel. 030 745 0126
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.contadicastaldi.it





Recensioni
di Gianni Paternò

Rubrica a cura di   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Isidoro La Lumia, 98
90139 Palermo
tel. 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it