Banner
Banner
Banner
30
Mar

Vino della settimana: Salina bianco di Colosi

on 30 Marzo 2013. Pubblicato in Il vino della settimana

Inzolia e Catarratto.

Siamo a Salina nell'isola immortalata dal film “Il postino” con Troisi e Noiret, in un'isola che non si riesce a capire se è più bella per il suo mare o per la campagna. Un'isola che è stata e continua ad essere di agricoltori e non di pescatori, dove il terreno vulcanico, la brezza marina e la sapiente opera dell'uomo ci regalano prodotti di pregio, specialmente dalla vite. E la vite ci dà il prodotto più esclusivo: la Malvasia famosa nella classica versione dolce ma apprezzata anche come vino secco.
 
Non c'è solo Malvasia a Salina, ci sono altri vitigni, per fortuna autoctoni e a Salina inizia la storia di Piero Colosi che assieme al padre nel 1980 acquista 4 ha in contrada Capofaro dove insisteva la Malvasia che allora era coltivata ad alberello incannato che diventava a mò di pergola bassa che nel dialetto si dice prìula. Questa tipologia di impianto non era redditizia perchè non accessibile a nessun mezzo meccanico per cui Colosi ha preferito trasformarli in controspalliera potata a Guyot  tenuta bassa per non essere flagellata  dai venti.

Gli ettari nel contempo diventano 10 sia a Capofaro che a Porri in una paesaggistica ambientazione di terrazzamenti delimitati da muretti a secco di pietra lavica dove ci troviamo, oltre alla Malvasia, il Corinto Nero, necessario anche se solo fino all'8% per la DOC Malvasia di Salina, l'Inzolia, il Catarratto, i Nerelli Mascalese e Cappuccio, tutti irrorati dalla salinità delle brezze marine. Per non deturpare il paesaggio la nuova cantina di sola vinificazione del 2004 è interrata e quindi tenuta al fresco . Da questa escono in 35.000 litri oltre alla Malvasia DOC nelle versioni passito e naturale, il Salina bianco e rosso, il Secca del Capo che è un Malvasia secco IGT.
L'imbottigliamento avviene a Giammoro in comune di Pace del Mela dove altresì sono vinificati gli altri vini per un totale di 700.000 bottiglie che per la maggior parte vanno all'estero. Piero Colosi che è enologo coltiva le vigne trattandole solamente con zolfo ramato anche se non è attualmente interessato alla certificazione biologica.
 
Degustiamo il Salina Bianco 2011 un IGT Sicilia fatto da Catarratto e da Inzolia in egual misura e vinificati insieme. Se volete leggere del Catarratto rivolgetevi QUI  mentre per l'Inzolia QUI. La raccolta a mano avviene tra la fine di agosto e inizio settembre secondo le annate. Dopo la pressatura soffice e l'immediato allontanamento delle bucce fermenta con lieviti selezionati a temperatura controllata. Dopo la seconda svinatura è trasportato a Giammoro dove finisce l'affinamento in acciaio per un totale di 6 mesi e con aggiunta di pochissimi solfiti sta in bottiglia per altri 3.

Nel calice è giallo paglierino medio e al naso si esprime inizialmente da vino vulcanico qual'è: minerale e salmastro; continuando ad ossigenarlo si affiancano i sentori fruttati di agrumi e di pesca e quelli floreali di fiori di campo in quantità lieve, non predominanti ma in delicata fusione. Al palato continua a prevalere la mineralità, è sapido senza essere salato, molto secco, dal corpo esplosivo, potente nonostante i 13° di alcol non siano molti, fresco, equilibrato e lungo. Insomma i vitigni nella versione vulcanica, sicuramente apprezzati da tutti e specialmente da chi non ama a tavola i vini sovraccarichi di fiori e di frutta.
 
Un ottimo vino diverso, dal palato asciutto e corposo che si può abbinare oltre che al pesce e ai crostacei anche alla carne non elaborata e ai formaggi persino molto stagionati. Sono 12.000 bottiglie che si trovano in enoteca a 10 euro ma per motivi commerciali in Sicilia dovete rivolgervi direttamente in cantina.

Cantine Colosi
Diramazione Viaria C
98042 Giammoro
Pace del Mela (Me)
tel. 090 9385549
www.cantinecolosi.it





Recensioni
di Giovanni Paternò

Rubrica a cura di   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Isidoro La Lumia, 98
90139 Palermo
tel. 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it