Banner
Banner
14
Mar

L'atmosfera familiare, la cucina del territorio: "Così ho ridato vita alla Terrazza Costantino"

on 14 Marzo 2016. Pubblicato in Dove mangio

Un ambiente raccolto in inverno, una terrazza che domina sulla riserva orientata di Favara e Granza da una parte e Piano Battaglia dall’altra, con la costa e il mare di Buonfornello a definire la linea dell’orizzonte.

Il territorio è quello di Sclafani Bagni, il comune meno abitato della provincia metropolitana di Palermo. Ed è proprio la terrazza panoramica a dare il nome al nuovo ristorante che ha preso il posto di una trattoria a gestione familiare. Terrazza Costantino, prima di diventare il regno dello chef padrone di casa, è stata per anni “Il Giglio”, trattoria gestita dalla sua famiglia.
Oggi, dopo un importante lavoro di maquillage che ha riguardato luoghi e menu, servizio in sala e materie prime, Giuseppe Costantino è ripartito da quegli stessi spazi, ma con idee nuove, frutto anche delle numerose esperienze maturate negli anni in giro per cucine stellate e blasonate.


(Lo chef giuseppe Costantino)

Trentadue anni, profondamente legato al territorio di appartenenza anche e soprattutto nella cucina, “lo so, sembra retorica ma non lo è” dice, Costantino ha fatto la scelta precisa “di creare un locale a misura di chi voglia rilassarsi e godersi una buona cena”. Nel suo ristorante i posti disponibili sono dodici e pazienza per le comitive di amici e parenti. “Il nostro tavolo più grande è per quattro persone - dice sorridendo – una scelta dettata dalla volontà di dare un servizio professionale”.

Il menu, che cambia ogni tre mesi, propone due percorsi degustazione, uno di quattro portate a base di carne da trenta euro e l’altro di cinque portate di pesce a 50 euro. Il pane, di tre tipi, è homemade e i dolci sono curati da un pasticcere di fiducia.
“Amiamo le paste fatte in casa, i salumi artigianali, lavoriamo anche con il quinto quarto, con i presidi Slow Food e usiamo le verdure di campo che la natura, generosa da queste parti, ci dà”, racconta Costantino.

Dal raviolone di agnello con carciofi e animelle, alla lombatina di suino nero con ortaggi e tartufo, al baccalà cotto a 62 gradi per venti minuti servito con liquirizia, peperone bruciato e verdure di campo saltate con pinoli e uvetta, sella di coniglio con carote e caffè, giusto per fare qualche esempio di ciò che è possibile trovare in carta.

La cantina conta 220 etichette che spaziano dai vini regionali a quelli nazionali a vini tedeschi, francesi, libanesi, spagnoli, fino ad una selezione di champagne e bollicine italiane.  

Clara Minissale

 
Terrazza Costantino
Rione Sant Antonio n.24 - Sclafani Bagni (Pa)
Aperto a cena tutti i giorni dalle 19,30 e la domenica anche a pranzo
Chiuso Mercoledì
Parcheggio: no
Carte di credito: tutte
Ferie: variabili
Per prenotazioni 339 115 5915

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Video/1

Video/2

Video/3

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Isidoro La Lumia, 98
90139 Palermo
tel. 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

Area Riservata