Banner
Banner

Banner

15
Gen

Altro che 'nduja e peperoncino: "Vi mostro la Calabria culinaria che non conoscete"

on 15 Gennaio 2016. Pubblicato in Dove mangio

(Lo chef Gennaro Di Pace) 

di Fabiola Pulieri

“La tradizione è un'innovazione ben riuscita” questa la frase che apre il menù del ristorante “Osteria Porta del Vaglio”.

Tra i fornelli, Gennaro Di Pace, uno chef giovane, ma già con tanta esperienza, calabrese, che ha vissuto tanti anni a Bologna, che Farinetti ha voluto a tutti i costi ad Eataly e che è stato da molti riconosciuto e apprezzato ad Expo 2015. Gennaro di Pace dopo aver lavorato con grandi chef come Marcello Leoni e pasticceri, tra cui il maestro Gino Fabbri, grazie al quale è entrato in Euro Toques e ha vinto il premio “Innovazione Gastronomica” della Federazione italiana cuochi, ha scelto di tornare a vivere in quella Calabria difficile e sempre sulla bocca di tutti per critiche ed eventi di cronaca e di aprire a Saracena, paesino di poche migliaia di abitanti in provincia di Cosenza, il suo ristornate “Osteria Porta del Vaglio”. Questa scelta, secondo alcuni folle, è stata dura e i primi tempi molto sofferta, ma è valsa più di un riconoscimento al ristorante e al suo chef, con cui ha confermato di essere diventato in breve tempo un punto di riferimento per gli amanti del cibo, della ricercatezza dei prodotti tipici calabresi, grazie all'elaborazione attenta di materie prime eccellenti e di una eleganza in tavola molto apprezzata.


(L'insegna del ristorante)

Prodotti ricercati e autentici dell'alto cosentino come il riso coltivato nella piana di Sibari, la patata Silana, i fagioli e la lenticchia di Mormanno, il pecorino calabrese, il pomodoro di Belmonte o il dolcissimo moscato di Saracena. Alcuni di questi prodotti tipici sono presidi Slow Food, sono preziosi e come tali sono trattati. Il principale intento dello chef oggi, come quattro anni fa quando ha aperto il suo ristorante, è quello di far conoscere il suo territorio, le tradizioni che si evolvono con le nuove generazioni, le infinite possibili combinazioni culinarie che la Calabria offre a chi va a visitarla e vuole realmente conoscerla. “Parlare male della Calabria è facile, ma conoscerla a fondo, amarla, apprezzarla e non abbandonarla non è da tutti - dice Di Pace -. In Calabria manca la promozione dei luoghi e dei prodotti tipici, che non sono solo la 'nduja o il peperoncino, ma tanti, tanti altri purtroppo ancora poco noti”.


(Gli interni del ristorante)

Osteria Porta del Vaglio è un approdo dove chi arriva può fare un giro di sapori legati all'alto cosentino e alla Calabria tutta. Il ristorante ha pochi posti a sedere (30/35) e un'atmosfera accogliente ed elegante, un menù che varia in base alla stagione, piatti preparati con pochi ingredienti, semplici e sapientemente combinati, attualizzati nel gusto grazie all’aggiunta di elementi nuovi che ridefiniscono le pietanze, presentate come opere d’arte, pur rispettandone la tradizione. Dal vino al cibo, in questo ristorante, tutto è “made in Calabria” tranne piccole eccezioni nello scaffale dei vini, dove si scorge qualche bottiglia dell'azienda siciliana Cusumano. La rete che si è creata tra i produttori locali e lo chef è diventata la forza di questo giovane determinato, con una tecnica eccezionale, precisa, un ragazzo simpatico e con un sorriso che è l'emblema del sole calabrese.


(Gli spaghetti pecorino e rapa rossa, un piatto che lo chef ha creato solo per noi)

Gennaro Di Pace ha fatto una scelta precisa: quella di educare gli ospiti del suo ristorante. “Amo questa terra e mi piace farla conoscere, far conoscere i produttori che tutti i giorni la lavorano, educare le persone al cibo, alla qualità e al territorio, è importante andare al tavolo a parlare con i clienti, raccontare loro quanto ci si guadagni a mangiare bene, in qualità di vita e in salute -  racconta il giovane chef -. Io sono stato solo uno dei tanti ragazzi della mia età che ha avuto voglia di tornare in Calabria e ricominciare a costruire il futuro dalle radici create qui dai nostri nonni e dai nostri genitori, partendo dalla tradizione che diventa innovazione del tempo che passa!”. Osteria Porta del Vaglio è un ristorante interessante per etica e professionalità, per tecnica utilizzata dallo chef nella costruzione e nella presentazione dei piatti e per scelta delle materie prime, insomma un ristorante proteso verso ulteriori meritatissimi riconoscimenti.

“Osteria Porta del Vaglio”
Vico I Santa Maria Maddalena, 12
Saracena, Cosenza
Orari di apertura: 12-14,30; 19,30-22,30
Chiuso: lunedì
Ferie: variabili
Carte di credito: tutte

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Anna Sampino
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it