Banner
Banner
28
Lug

L’appetito vien navigando

on 28 Luglio 2011. Pubblicato in Cosa leggo

“Per non morir di fame” è un libretto che Elisabetta Eordegh ha pensato di scrivere per coloro che in barca a vela viaggiano, si divertono o vivono.

Per coloro insomma, che trascorrono molto tempo in questo mezzo di trasporto (per vari motivi non alla portata di tutti) che spesso oggi è diventato anche luogo in cui abitare. Elisabetta e Carlo Auriemma dal 1988 hanno trasferito la loro vita e il loro lavoro da Milano al mare.
Durante questi anni di vita in barca a vela hanno girato il mondo, ricercando soprattutto i posti meno conosciuti, quelli ancora incontaminati. Tuttavia in viaggio “non si può correre il rischio di indebolirsi solo perché è problematico cucinare”. Senza arrivare al Capo Horn o al Sud dell’Indiano, a volte ci si trova in situazioni davvero spiacevoli. Perciò tra la barca che sbatte sull’onda e una virata a ogni momento “in cucina ci deve essere poca roba, si deve fare tutto in una sola pentola, nel tempo più breve e nelle condizioni di maggior sicurezza”.
Cercando di non tralasciare le buone abitudini alimentari Elisabetta inizia col non abbandonare la pasta che va cotta però, in una pentola a pressione per evitare che la pentola sia aperta e di utilizzare lo scolapasta. Si comincia allora con il preparare per primo il sugo, del tipo più svariato, per inserirvi in seguito la pasta. Se la si vuole al dente, basta anticipare i minuti di cottura. I sughi da preparare vanno da quelli di semplice sugo al pomodoro che con l’aggiunta di mozzarella, panna, melanzane, tonno diventano dei veri piatti prelibati, ai risotti, al pesce al cartoccio, ai legumi, dalle lenticchie ai ceci, ai fagioli, nonché peperonate, minestroni e cavoli con pancetta. Le ricette continuano con le uova, la carne, le insalate, il pollo, i fagiolini e le zucchine. Naturalmente non può mancare il pesce, crudo, cotto con il limone e a forno. Importante è anche recuperare gli avanzi della sera prima, rendendoli più invitanti con l’uso di salsine a base di maionese, tabasco, ketchup, uova, tonno, cognac, capperi. In barca non si rinuncia a niente nemmeno al dolce, che anzi può aiutare - dice Elisabetta – se il pranzo non è proprio raffinato o c’è tempo cattivo con il vento contrario. Inoltre ci dà consigli su come preparare il pane, come conservare i cibi, su come fare “cambusa” ossia l’equivalente della spesa per quelli che stanno in terraferma. Un problema molto importante è quello dei rifiuti che, se si affronta un viaggio lungo, è assolutamente improbabile tenere in  barca. Allora è meglio ad esempio, buttare subito in mare tutti i rifiuti organici. I consigli si riferiscono anche agli ospiti non desiderati come gli scarafaggi, che spesso padroneggiano nelle cucine delle barche. Mentre per quel che riguarda il bere, meglio non farlo mai durante la navigazione, quando si è all’ancora invece, in coppia o con amici è piacevole scambiare due chiacchiere sorseggiando un cocktail magari alla luce del tramonto.
Carlo ed Elisabetta operano per la salvaguardia dell’ambiente  a livello internazionale. Sono fondatori infatti, di un progetto che perseguono attraverso l’associazione “Barca Pulita”, che mira alla tutela dell’ambiente marino in tutto il mondo. Diversi sono i libri che hanno scritto “Sotto un grande cielo” ed. Mursia, “Mar d’Africa” ed. Feltrinelli, “Partire” ed. Incontri Nautici, sono alcuni dei titoli pubblicati. Numerosi sono anche i documentari, i filmati prodotti, trasmessi alla Rai, a Canale 5 e anche alla TV Svizzera.

Aurora Rainieri

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it