Banner
Banner
28
Ago

on 28 Agosto 2008. Pubblicato in Cosa leggo

    COSA LEGGO


Quando il racconto

diventa una ricetta

la_vendetta_della_melanzana.jpgUna raccolta di racconti accompagnati da una semplice ricetta. È “La vendetta della melanzana”, il lavoro di Bubul Sharma, la scrittrice indiana famosa per il suo Banana-flower. Pubblicato da Marcos y Marcos, non si tratta di un libro di cucina. I racconti hanno una loro trama autonoma, anche se l'arte culinaria sembra molto importante in tutte le storie.
È un susseguirsi di personaggi che inseguono ognuno il proprio destino, muovendosi tra modernità e riti antichi, tra i profumi del coriandolo, del cumino e dello zenzero, ma anche delle ghirlande di fiori che si trovano negli appartamenti. Personaggi che vivono tra le modernità e la frenesia della vita quotidiana. L'amore tra uomo e donna, tra nonni e nipoti, tra padroni e servi, è un sentimento diffuso. Così come diffusa è la passione per il cibo.
E la raccolta di racconti è piena di aromi misteriosi e spezie tentatrici, più che altro di origine indiana, che filtrano da cucine segrete, invadono le strade. Ricordi e sogni si confondono con il piacere del cibo tra colori e rumori di stoviglie. La curiosità del lettore viene stuzzicata ancora di più al termine di ogni racconto con le ricette, sempre indiane, da seguire passo dopo passo. Nei racconti c’è molta ironia e la forza della campagna indiana, così come vuole Bubul Sharma, nata a Delhi, dove vive e lavora.
Uno dei racconti si intitola “Ditelo con i cavolfiori” e dà bene il senso dell’intreccio tra letteratura e arte culinaria realizzato da Bubul. Ecco alcune prime righe: “Finocchio, senape, cumino e anice gettati nell'olio di senape bollente. Si sprigiona un aroma pungente, avvolge la testa di Dida e procede fino a noi. Io e il mio fratellino ci allunghiamo in avanti, attenti a non valicare la linea invisibile che separa la cucina della nonna dal resto della casa. Nessuno ha il permesso di entrare in quel locale stretto e buio, spazzato e lavato quattro volte al giorno da Dida. Cipolle, aglio, carne, piatti di vetro e servi non hanno mai varcato la soglia; però ci vive un topolino, talvolta lo vediamo, ci spia da dietro una fila di recipienti di ottone”.
Il libro, 187 pagine, fa parte della collana “Gli Alianti”. Costa 14 euro e la prima edizione è datata 2001.



Ca. F.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it