Banner
Banner
29
Apr

on 29 Aprile 2010. Pubblicato in Cosa bevo

COSA BEVO

Ecco il bianco dell'azienda trapanese ottenuto dai vigneti  sull'Etna, tra qualche giorno sul mercato. Sapido e sensazioni minerali...

Il carricante
di Firriato

Quello sta succedendo sull’Etna, soprattutto sul versante nord/nord-est, ricorda un episodio accaduto nell’ottobre 1881 a Tombstone in Arizona. In un lotto di terra noto come “lotto 2” del 17° blocco, dietro un ricovero per cavalli, avvenne una delle sparatorie che più ispirarono il cinema western. Passò alla storia come “La sparatoria all’O.K. Corrall”. Il Corrall fu appunto il terreno della sfida.
Il parallelo è con l’Etna del vino: diverse modalità, stressa tensione. La sfida si combatte a colpi di vitigni, terroir lavici e imprenditori dal multiforme ingegno.
Le migliori aziende dell’isola stanno portando all’attenzione dei consumatori, peraltro quasi tutte contemporaneamente e si consideri che molte hanno dimora da tutt’altra parte della Sicilia, le personali interpretazioni di un luogo molto particolare, quindi del loro modo di esistere attraverso il vino.
Firriato, azienda di Paceco/Trapani, dice la sua. Siamo nella Tenuta di Cavanera Etnea, versante nord orientale, 600 mt. sul livello del mare presso Castiglione di Sicilia.
Cavanera, Ripa di Scorciavacca 2009 è un Etna Bianco DOC da uve carricante (80%) e catarratto (20%). La vendemmia è avvenuta a metà ottobre. Le fermentazioni e l’affinamento il vino rimane per 4 mesi sulle fecce ¬ in acciaio.
Il colore è giallo paglierino scarico, lievissimi riflessi color crema. Al naso predominano fragranze floreali, acacia e biancospino, e note fruttate di melone giallo e mela verde. Inaspettate delle fini note marine. Cenni di pepe bianco. In bocca è quasi esile e tendente al medio corpo; dopo qualche istante di riconosce una piacevole rotondità. Quasi tagliente la sapidità e le sensazioni minerali. Il finale è all’insegna della pulizia e dello stile inconfondibile di Firriato. Le bottiglie prodotte non superano le 13.000 unità. Il prezzo si attesta sui 17 euro allo scaffale. Da provare.

Francesco Pensovecchio

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it