Banner
Banner
08
Apr

Dodici (e +) vini imperdibili al Vinitaly 2017 secondo Gianni Fabrizio (Gambero Rosso)

on 08 Aprile 2017. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Vinitaly 2017


(Gianni Fabrizio)

Un Vinitaly tutto da scoprire, con l’ombra lunga del ProWein che arriva sino a Verona. Edizione 2017 che comincia fra meno di 24 ore e Gianni Fabrizio, esperto di vini e curatore della guida del Gambero Rosso cerca di far districare gli appassionati nel “mare” di vino che ci sarà tra i padiglioni della fiera veronese. 

“Andare a colpo sicuro è facile – dice Fabrizio – Basti pensare alle regioni Toscana e Piemonte, le due grandi del vino italiano. Ma, volendo fare la voce fuori dal coro, dico di andare a fare un salto nel padiglione della Liguria”. I vini di questa regione, infatti, sono sconosciuti ai più, “perché si bevono sul posto, dentro i confini liguri – spiega Fabrizio – e non se la fila mai nessuno. Ma ci sono grandi vini, meritano di essere più conosciuti”. Tipo? “Penso al Cycnus di Poggio dei Gorleri oppure, e può sembrare la scelta più ovvia, tra i Rossese di Dolceacqua, molto buoni quelli di Terre Bianche o Maccario Dringenberg”. In Piemonte, per Gianni Fabrizio, bisogna puntare sui vini meno noti: “Evitate i Barolo o i Barbaresco, non perché meno buoni. Anzi. Penso che l’annata 2013 per il Barolo ce la ricorderemo a lungo. Ruvida, ma merita. Se volete provare qualcosa di particolare, tra i Dolcetto di Ovada andate sul sicuro tra quelli dell’azienda Gaggino o Tacchino. Per i Dogliani, l’imbarazzo della scelta tra Pecchenino, Cascina Corte, Einaudi”. Anche in Toscana ci sono “belle cose. E anche qui voglio fare la voce fuori dal coro. Quindi stop ai soliti Brunello di Montalcino, Nobile di Montepulciano o Chianti. Grande vino è un Piaggia Carmignano, ma nel padiglione della Toscana mi dedicherei ad assaggiare cose meno ovvie, come qualche Syrah o qualche Pinot Nero, tipo quello di Cantina Fortuna”.

Ma per Gianni Fabrizio il Vinitaly è anche l’occasione di bere qualche cosa di meno impegnativo. “E la Campania fa al caso nostro – dice – I vari Fiano o Greco di Tufo se guardate all’Irpinia o Falanghina se parliamo di beneventano o zona dei Campi Flegrei. Sono vini semplici. Ci sono tanti nomi. Ma un nome su tutti lo faccio: il Sannio de La Rivolta, un imperdibile tra tanti imperdibili”. E poi? “Beh, è l’occasione per bere qualche vino che nessuno beve mai, come i passiti e i vini liquorosi – dice Fabrizio – Tal Lùc è un’ottima etichetta, oppure un passito di Gewürztraminer. Tra i liquorosi il Marsala o i vini tipo Marsala: vi suggerisco Alto Grado di Nino Barraco, il Vecchio Samperi di De Bartoli o le etichette Heritage firmate da Intorcia”. Si chiude con le bollicine: “Rischio di essere ovvio, ma cito un Metodo Classico: si chiama Erpacrise ed è il frutto del lavoro di quattro ragazzi piemontesi che fanno questo spumante con il Nebbiolo in una zona in cui il Nebbiolo, a causa dell’altezza non dà grandissimi vini. Ma loro sono riusciti a fare un eccellente lavoro”.

C.d.G.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it