Banner
Banner
10
Giu

All'Arrogant Festival i segreti delle "sour" di Paul Arney: la lezione con il mastro birraio

on 10 Giugno 2018. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La Birra della Settimana

di Andrea Camaschella

L’ultimo fine settimana ha avuto luogo l’Arrogant Sour Festival, come già il nome svela, dedicato alle birre sour, che giocano sulla sponda dell’acidità, che siano a fermentazione spontanea, mista o anche fermentate con lieviti e batteri, ricercati, isolati e inoculati, che possano portare a sapori acidi. 

Il regno dei Lambic, delle Flemish Red Ale, delle Oud Bruin del Belgio, ma anche di tante, tantissime altre produzioni italiane, europee e nord americane. Il creatore di tutto ciò è Alessandro “Alle” Belli, il fondatore dell’Arrogant Pub di Reggio Emilia, infaticabile publican, folle visionario e grandissimo realizzatore dei suoi sogni: il Sour Festival è sinonimo di birre spesso introvabili, persino nei birrifici stessi. Prodotte in piccole quantità, sono spesso creazioni ardite, a volte estreme, in cui i birrai accettano il proprio limite di fronte al corso della natura e del tempo.


(Alessandro Belli e Paul Arney)

Il Festival si tiene nel Chiostro delle Ghiare, in centro storico a Reggio Emilia, una cornice splendida, che colpisce i tanti birrai che arrivano dai quattro angoli del mondo per raccontare le loro creazioni direttamente al pubblico. Ai banchi spina e a servire dalle bottiglie ci sono invece molti dei migliori publican italiani ed europei, ma anche qualche birraio. Un evento curato sotto ogni dettaglio insomma, che si migliora di anno in anno, come offerta e come organizzazione. Come giusto che sia, quando si propongono birre di questo livello. Come sempre dietro a grandi birre ci sono grandi persone ed è di una di queste persone e delle sue birre che vorrei parlarvi oggi. Paul Arney, di The Ale Apothecary, da Bend (Oregon, Stati Uniti).

Ho avuto modo di condurre un laboratorio con le birre di Ale Apothecary, rappresentate da Paul, accompagnate dai capolavori della Chocolate Academy di Milano, 4 birre, 4 diverse consistenze di cioccolata (e non solo). E qui urge una premessa: gli abbinamenti sono stati concordati via e-mail, con descrizioni delle birre e poi delle varie tipologie di cioccolati scelti, un lavoro che di solito si fa sul campo, con assaggi incrociati, soprattutto quando si parla di sapori e aromi, nelle birre, così particolari. Eppure clamorosamente riuscito. Paul ha accettato di buon grado di collaborare, fa parte del personaggio, ma non so quanti altri avrebbero corso il rischio di trovarsi poi di fronte a un disastro. Un plauso a Paul per averci creduto, ma soprattutto alla Chocolate Academy per le emozioni che ha saputo creare in questi abbinamenti.


(Paul Arney)

Paul di suo ha portato 4 birre, create nel suo piccolo birrificio, con le sue tecniche uniche e personali, che ha raccontato senza nascondersi dietro chissà quali segreti, ha proiettato alcune diapositive e purtroppo il poco tempo a disposizione tra abbinamenti e servizio e il racconto delle singole birre, dei cioccolati e poi il risultato degli abbinamenti ci ha impedito di andare ancora più in profondità sul modo di lavorare di Paul. Ne è uscito un personaggio di cuore, che ha scommesso tutto sulla sua nuova avventura (prima era dipendente di un affermato birrificio, Deschutes), auto costruendosi buona parte dell’attrezzatura e usando il legno praticamente in ogni fase di lavorazione. Oggi, bicchiere in mano e sicurezza economica raggiunta, è facile dargli ragione, all’epoca è stato soprattutto grazie alla sua splendida famiglia, in prima fila ad ascoltarlo nel laboratorio, e al loro supporto che Paul ha trovato la forza per realizzare tutto ciò.

Cercherò di raccogliere l’invito per un viaggio in Oregon, perché credo che vederlo lavorare abbia pochi eguali al mondo, spero soprattutto di poter tenere un altro laboratorio con lui, al prossimo Sour Festival. Nell’atteso un giretto a Milano alla Chocolate Academy e a Reggio Emilia all’Arrogant Pub lo consiglio a tutti, probabilmente ci si potrebbe anche incontrare.

LE FOTO DEL SERVIZIO SONO DI LUCA "GOLIX" GOLINELLI

Rubrica a cura di Andrea Camaschella e Mauro Ricci

Ale Apothecary Tasting Room (il locale)
30 SW Century Drive - Bend, Oregon
Tel: +1 541-797-6265
www.thealeapothecary.com

The Ale Apothecary (Brewery, solo produzione)
61517 River Rd. YONDER AREA - Bend, Oregon
Tel: +1 541-318-9143

Chocolate Academy Milano
Via Morimondo, 23 - Milano
Tel. 02 8246 4600
http://www.chocolate-academy.com/it/it/

Arrogant Pub (organizzatore dell’Arrogant Sour Festival)
24 d, Via Luca Della Robbia - Reggio Emilia
Tel: 338 131 4307

 
Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY