Banner
Banner
23
Apr

La Birra della Settimana - American Jasper del Birrificio La Piazza

on 23 Aprile 2017. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La Birra della Settimana

di Andrea Camaschella

Ci sono birrifici molto conosciuti e altri che restano più locali e distanti dalle luci della ribalta, è il caso del Birrificio La Piazza, nato all’interno del complesso della piazza dei Mestieri a Torino, che unisce attività produttive (panificio, cioccolateria, ristorante e tipografia, tanto per citarne alcuni) alla didattica, dando modo agli allievi di intraprendere una carriera professionale passando attraverso l’esperienza sul campo. 

Il birrificio nasce in questo contesto e oggi ospita due stagisti del corso per Its per mastri birrai, nato proprio qui, alla piazza dei Mestieri, a fine 2015. Il corso sarà presentato al pubblico domenica 7 alle ore 16 attraverso la voce degli studenti, guidati da Gianluca Poggio e Fabrizio Berta (rispettivamente direttore tecnico e presidente dell’Istituto Agroalimentare per il Piemonte, che sovrintende il corso). Sono passati dieci anni dalla prima birra uscita dal birrificio La Piazza e, giustamente, è tempo di festeggiare. La Bierfestplatz si terrà 5, 6 e 7 maggio a Torino, in via Jacopo Durandi 13. Al centro della scena ci saranno le birre di ispirazione tedesca, di cui il birrificio è ottimo interprete, con alcuni birrifici ospiti: Birra Aléghe, Birra Beba, Canediguerra, Birra Elvo, Birrificio Italiano, Birrificio Lambrate, Birrificio Mastino, Birrificio San Paolo, Soralamà e Birrificio Torino. Ovviamente ogni birrificio si presenterà con birre rigorosamente a bassa fermentazione o comunque rivisitazioni di stili tedeschi.

Sconosciuto magari al grande pubblico fuori dal Piemonte, ma non agli addetti ai lavori e ai colleghi, La Piazza coinvolge 3 “padri” del movimento birrario italiano, come Beba, Birrificio Italiano e Lambrate, oltre a birrifici di primo piano a Torino e a livello nazionale. Tutti hanno aderito con entusiasmo. Le birre saranno accompagnate da ricercato street food pensato e preparato dallo chef Maurizio Camilli, del Ristorante La Piazza, e Marco Santinelli, chef del pub, ovviamente accompagnati dai docenti e dagli allievi che seguono i corsi dedicati all’interno della scuola. L’overture sarà il 5 maggio alle 18, con Eugenio Signoroni (autore della Guida alle Birre d’Italia di Slow Food Editore) e Paolo Massobrio (Guida Gatti Massobrio) a raccontare i dieci anni di Piazza attraverso i birrai che si sono succeduti alla consolle del birrificio: Sergio Ormea (Grado Plato) e Giampaolo Pugliano (Birrificio San Michele), a Fabrizio Leo (Birra Leo), Enrico Ponza (Birra Antagonisti) e Fabio Ferrua (anche lui Antagonisti) per arrivare all’attuale mastro birraio, Riccardo Miscioscia.

Sabato a pranzo si terrà un percorso culinario sul tema abbinamento cibo-birra al Ristorante con l’accoppiata Luca Giaccone (autore con Signoroni della Guida alle Birre d’Italia di Slow Food Editore) e Maurizio Camilli, tanto per ribadire il concetto che una buona birra si può accompagnare anche a piatti di alta ristorazione. Nel pomeriggio il sottoscritto modererà un incontro sullo stato del luppolo in Italia, a cui interverranno Antonello Frè (Birra Frè) Eugenio Pellicciari (Italian Hops Company) e Michele Bessone (Associazione Italiana Luppolo). Domenica alle 16 cercherò invece di strappare un po’ di racconti sulla Franconia, piccolo paradiso birrario della Baviera settentrionale, a Dino Perin, uno dei massimi esperti di quei luoghi e di quelle birre, di cui sto cercando di diventare il biografo, visto che non ama particolarmente parlare in pubblico, ma fortunatamente in privato sì.


(Riccardo Miscioscia)

Io inizio a festeggiare già oggi, seduto al bancone del pub, con un boccale in mano, fresco di spillatura, prima che ospiti eccellenti e appassionati mi prosciughino i fusti… E lo faccio gustandomi la American Jasper, una versione americaneggiante della Jasper, la pils di ispirazione tedesca del birrificio. L’aspetto è innocuo, identico a quello della birra di partenza: di un bel giallo paglierino, limpida, con abbondante cappello di schiuma di grana fine, compatta e persistente. Il primo passaggio al naso cambia però marcia, la luppolatura è generosa e quasi sovrasta le note di miele e crosta di pane con profumi erbacei e di agrumi, che si esibiscono in un crescendo dal mandarino al pompelmo. Al palato non tradisce le attese create all’olfatto, corpo esile, slanciato, ingresso maltato su cui si appoggiano i luppoli per prendere slancio, verso un finale secco e amaro – è importante al servizio tenerla un po’ più gassata di una pils canonica – e un retro-olfattivo discretamente persistente, su iniziali sentori erbacei che lasciano poi spazio agli agrumi, mandarino e poi albedo (la parte bianca della buccia del pompelmo). 

Tanto è canonica e morbida la birra base quanto è di carattere la American, la mano di Riccardo però non va fuori giri e tiene sicura il percorso della bevuta, magari non useremo il termine bilanciato per raccontarla, ma è una birra di grande freschezza e facile a bersi, come la stragrande maggioranza delle birre della Piazza. Il birrificio viaggia sicuro grazie al mastro birraio Riccardo Miscioscia e a Gianluca Poggio, il direttore di produzione. Tutte le birre sono a bassa fermentazione, un unico lievito, controllato in modo maniacale da Riccardo, permette, a costo di farlo lavorare ai limiti delle sue possibilità, di far fermentare tutte le birre della Piazza. Grande attenzione alla maturazione, qualità costante, estro, che si esprime in un buon numero di birre stagionali o one shot (non ripetute), ma anche un lavoro continuo e costante su ogni birra, per migliorarla di cotta in cotta, senza cambiarla.

Il birrificio sorge in zona San Donato, nel complesso che accoglieva una conceria, ma a due passi da dove sorgeva uno dei birrifici storici di Torino, Metzger (scomparso più o meno 40 anni fa). La maggioranza delle birre è consumata direttamente a Torino al pub di via Durandi, proprio accanto alla sala cottura, e allo spin off in via dei Mille. Non è in realtà impossibile trovare dei fusti in giro per l’Italia, ancora più facile trovare le bottiglie.

Rubrica a cura di Andrea Camaschella e Mauro Ricci

BREWPUB VIA DURANDI
Via Durandi 13
(zona San Donato)
10144 TORINO
tel 011 19709642
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Aperto 7/7 dalle 19
http://www.birrificiolapiazza.com
 

BIRRERIA VIA DEI MILLE
Via dei Mille 20
(Giardini Balbo, ang. via Accademia Albertina)
10123 TORINO
tel 011 0203308
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Tutti i giorni dalle 12.30

 

 

 
Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it