Banner
Banner
25
Dic

La Birra della Settimana - Platinum di Croce di Malto

on 25 Dicembre 2016. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La Birra della Settimana

 

di Andrea Camaschella

Il Natale quando arriva arriva. E, a guardare le città, con le luci, gli addobbi e le vetrine dei negozi a festa, inizia sempre più presto. In un birrificio si inizia a lavorare alla birra di Natale qualche mese prima del fatidico 25 dicembre. Io ho una mia tradizione, piuttosto recente ma oramai consolidata: l’atmosfera natalizia comincia quando bevo la prima coppa di Platinum del birrificio Croce di Malto.

Croce di Malto affonda le radici nella mia storia personale, visto che si è intrecciata a lungo con i futuri soci del birrificio. Ricordo Alessio Selvaggio, Federico Casari e i fratelli Leone ai tempi del liceo, quando si bevevano le prime birre e i nostri iniziavano a fare i primi viaggi in Belgio, proprio alla scoperta di nuove birre e nuovi sapori. Nel frattempo ognuno ha preso la sua strada: chi si è sposato, chi si è laureato, chi ha aperto la propria attività, ma l’amicizia non si perde mai, e le strade, piano piano, nel nome della bevanda tanto amata, si ricongiungono. Tanto che mi li ritrovo, verso fine estate del 2008, pronti a cominciare la produzione delle loro birre. Io ho iniziato il mio percorso nelle retrovie dei birrifici, sul fronte culturale, Alessio, dopo una laurea in scienze e tecnologie alimentari, ha a lungo sperimentato la produzione casalinga, con la moglie Erica, affinando le ricette che ha poi adattato nel nuovo impianto professionale. Nel percorso formativo ha anche sacrificato le ferie per andare “a bottega” in un birrificio tedesco. Non poteva che essere lui il birraio designato di Croce di Malto. Federico ha invece messo la sua esperienza commerciale e le sue competenze elettriche ed elettroniche nel nuovo progetto. I fratelli Leone, lasciato il pub del papà Angelo, il mitico – per noi novaresi quantomeno – Ramlin, per aprirsi un pub a loro misura a Vigevano, saranno la “tap room”, il locale di riferimento, per Croce di Malto.


(Alessio Selvaggio e Federico Cesari)

Le prime birre si ispirano ovviamente a Belgio e Germania, ma un occhio va anche all’isola britannica. Alessio però si fa notare sin da subito per la capacità di reinterpretare gli stili canonici, con bella personalità e birre di carattere, e per una innata dote nell’usare e soprattutto nel dosare le spezie.
Torniamo al nostro Natale, al mio in particolare, che comincia piuttosto tardi, il 14 dicembre in occasione del “Platinum tour”, un viaggio natalizio che il birrificio organizza per festeggiare con alcuni dei migliori clienti le festività, con tappe per mezza e più Italia. Io, colpevolmente, ho aspettato la località più vicina in quel di Oleggio, vicino a Novara, al pub “Fratelli Macondo”. Qui finalmente ho potuto gustarmi la Platinum edizione galaverna 2016, servita in un bel bicchiere a coppa. Il piacere comincia sin dal primo sguardo: il colore è dorato decisamente carico, quasi ambrato, con riflessi arancione e ramati, lievemente opalescente; la birra è sovrastata da una schiuma bianca, di grana fine e persistente.

La suggestione del Natale esce dal bicchiere, con profumi caldi e avvolgenti, di frutta, soprattutto mela, banana, pera, prugna, pesca, ora matura, ora candita e infine anche caramellata; ma i profumi continuano con miele, biscotto, caramello, zenzero e altre spezie che fanno capolino dal bicchiere, ricordando il pan di zenzero e il più classico dei dolci di Natale italiano, il panettone. E finalmente la posso portare alla bocca e, se la memoria non mi inganna, ha una marcia in più rispetto all’anno scorso, con una secchezza finale che la rende pericolosamente facile da bere. Andiamo però con ordine: il tema dominante è la dolcezza fruttata, con sapori canditi e di caramello, il corpo è pieno, ma non hai il tempo di pensare che è una birra importante: sul finale il registro cambia, la secchezza e una vaga nota piccante, tra pepato e zenzero, lasciano spazio a un lungo retrogusto, in cui la suggestione natalizia c’è ancora tutta, con aromi di frutta candita, zenzero e un non so che di panettone. La percezione alcolica è ben contenuta dal corpo, ma non fatevi ingannare, gli 8,5% Vol. ci sono tutti e si fanno sentire nel petto, che si riscalda, ma intanto il braccio ha già riportato il bicchiere alle labbra e già si ragiona se ordinarne subito una seconda o aspettare un altro po’.

Da dove arriva l’idea della Platinum è un’altra storia. Anzitutto la ricetta è un’evoluzione della Triplexxx, una birra ad alta gradazione alcolica ispirata al mondo belga, che da subito ha conquistato i clienti di Croce di Malto e tuttora miete notevoli successi commerciali. Territorialmente una birra azzeccata visto che si accompagna alla perfezione con il gorgonzola, che a Novara è uno dei prodotti di punta. La ricetta, come si intuisce dalla descrizione della birra, porta a una birra più ricca, più calda, più invernale della Triplexx, tanto che doveva chiamarsi Triplexxx Noel, ma mentre finiva di fermentare, verso la metà di ottobre del 2009, la Triplexxx vinse la medaglia di platino al concorso legato al Mondial de la Bière a Strasburgo, prima edizione europea di un importante festival birrario canadese. Normalmente in un concorso si gareggia per categoria, in modo che ogni birra ne sfidi altre con caratteristiche simile (per alcol, colore e sapori), qui no, è tutti contro tutti, in una sfida alla birra che più piace ai giudici. Quella medaglia di platino cambiò le carte in tavola, radicalmente. Alessio diventa conscio delle sue capacità di birraio e inizia a maturare la convinzione, così come i soci, che l’impresa del birrificio non sia poi così folle. Il birrificio cambia marcia e diventa la prima preoccupazione nonché la prima occupazione di Alessio e Federico.

Quella medaglia porta anche al nome: Platinum, per festeggiare il riconoscimento e non dimenticarlo mai. Un po’ di Natali sono passati da allora e ogni anno Alessio cambia un po’ la ricetta, che oggi è sempre più lontana dalla cugina Triplexx. Edizione Galaverna sottolinea ulteriormente il periodo invernale, delle prime gelate, dei tetti e dei prati brinati la mattina, quando la leggenda vuole che la Platinum sia pronta da bere e noi pronti a festeggiare il Natale. Si trova nei migliori locali e nelle migliori enoteche ad un prezzo di 9 euro. Salute e buone feste a tutti!

Rubrica a cura di Andrea Camaschella e Mauro Ricci

Birrifico Croce di Malto
Corso Roma, 51/A
Trecate (No)
0321 1856101
www.crocedimalto.it
 
 

Share

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Video/1

Video/2

Video/3

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Isidoro La Lumia, 98
90139 Palermo
tel. 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

Area Riservata