Banner
Banner
09
Dic

Shalai e Signum in odor di Stella (Michelin) Comincia la riscossa dei giovani siciliani

on 09 Dicembre 2015. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La guida


(Martina Caruso e Giovanni Santoro)

Ufficialmente lo saprete domani mattina. Ma noi di Cronache di Gusto ve lo raccontiamo in anteprima. La Sicilia dell'alta ristorazione conquista due nuove Stelle Michelin ed è un riconoscimento ricco di significati e di primati. 

Le Stelle splendono al Signum di Malfa, sull'isola di Salina (Eolie) e allo Shalai Resort di Linguaglossa sull'Etna. Nel primo caso è Martina Caruso, tra pochi giorni 26 anni, forse la più giovane donna chef stellata di tutto il Sud Italia che assieme ai familiari (il papà Michele, la mamma Clara, il fratello Luca) tiene alta la bandiera di questo magnifico hotel delle Eolie, ormai tappa imprescindibile per ogni gourmet che voglia farsi del bene; nel secondo caso è Giovanni Santoro, chef del ristorante dello Shalai Resort, uno degli alberghi più confortevoli che si conosca in Sicilia e luogo-ambasciatore di uno dei terroir del vino più intriganti: l'Etna. Santoro, 31 anni, etneo anche lui è da sempre tra i fornelli della cucina di questo resort gestito con passione dai cugini Leonardo e Luciano Pennisi. 

E andiamo ai significati di questo doppio riconoscimento. Sergio Lovrinovich, il curatore della Rossa, in una intervista rilasciata a noi di CdG poche settimane fa (leggi qui) annunciava che l'edizione 2016 avrebbe puntato sui giovani. E, con questi due nuovi stellati - ma immaginiamo ce ne siano altri - ha rispettato le previsioni. La Sicilia sul podio con appena due trentenni, che si sono formati sulle proprie forze, girando, curiosando, sperimentando, studiando e affidandosi in buona parte sulle straordinarie materie prime di una Sicilia inesauribile. Forse è ora che tutti i giovani e talentuosi chef del Sud Italia cerchino una nuova rappresentanza fuori dagli schemi in nome di un Mezzogiorno d'Italia tanto ricco di problemi ma anche tanto ricco di speranze, di energia e di rinnovamento. E poi forse un riconoscimento mirato ai giovani smentisce chi pensa che non ci sia spazio per un ricambio generazionale dopo i quasi ormai cinquantenni che occupano la scena della ristorazione di qualità nel Sud Italia. Infine, è giusto farlo notare, premiare Shalai e Signum significa anche premiare due alberghi: smentito il luogo comune secondo il quale nei ristoranti degli hotel non si mangi mai bene. Provate a fare un salto in questi ristoranti e ve ne renderete conto. Noi di Cronache di Gusto li conosciamo bene. E siamo felici e orgogliosi per Giovanni e Martina.

F.C.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it