Banner
Banner
12
Feb

Pozzulo, Vitiello, Massari, Vissani, Milan, Roversi e Knam i personaggi dell'anno per IAT

on 12 Febbraio 2018. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Il premio

Italia a Tavola stila le classifiche: con un record di votanti


(Nella prima riga, Rocco Pozzulo, Giuseppe Vitiello, Iginio Massari, Luca Vissani
Nella seconda riga, Marina Milan, Patrizio Roversi, Ernst Knam)

I 313.300 votanti che hanno partecipato al sondaggio di Italia a Tavola hanno scelto i 7 vincitori: Rocco Pozzulo, Giuseppe Vitiello, Iginio Massari, Luca Vissani, Marina Milan, Patrizio Roversi e Ernst Knam. 

Un’edizione da record che ha celebrato nel migliore dei modi il 10° compleanno del Premio. Il panel di esperti che ha strutturato il sondaggio “Personaggio dell’anno dell’enogastronomia e dell’accoglienza” aveva curato nei dettagli questa edizione introducendo la categoria “Campioni” con i 26 vincitori delle passate edizioni e riservando a “Pizzaioli” e a “Pasticceri” una categoria singola a testa, separata dai “Cuochi”, per valorizzare le singole professionalità. E le novità, che consistevano anche nel cambio di denominazione con la sostituzione di “accoglienza” al posto di “ristorazione”, sono piaciute al popolo del web che ha partecipato in massa alle votazioni, confrontandosi anche durante le otto settimane con commenti, post, pubblicità e apprensione nel tifare il proprio prescelto. Un dato che ha superato di gran lunga il risultato finale dello scorso anno quando a fine sondaggio i votanti erano 197mila.

Al di là dei risultati, il sondaggio ha ampiamente raggiunto i proprio obiettivi che da sempre non tengono conto solo di chi vince e chi non vince, ma mirano a creare un momento di confronto, di condivisione, di discussione in materia di enogastronomia e accoglienza. Non un “tutti contro tutti”, ma un “tutti per uno”, dove quell’ “uno” è l’intero settore e, ampliando le vedute, il bilancio del nostro Paese sempre più alimentato dall’Horeca.

Di seguito, le classifiche categoria per categoria, nel dettaglio.

CUOCHI
Può sembrare una sorpresa, se si tiene conto che a votare è il popolo del web, coinvolto dalla visibilità che i cuochi hanno grazie alla tv, eppure una delle categorie con maggior partecipazione ha visto il trionfo del presidente della Federazione italiana cuochi Rocco Pozzulo che ha incassato 25.714 voti, superando di oltre mille voti il giudice Masterchef e conduttore di Cucine da Incubi, Antonino Cannavacciuolo. Il presidente Fic però, pur lontano dal piccolo schermo rispetto al secondo classificato, ha ridato vita ad un'associazione che in Italia conta oltre 16mila iscritti. La Fic inoltre negli ultimi due anni più che mai si è resa protagonista di numerose iniziative su tutto il territorio italiano con particolare impegno nelle zone del Centro Italia colpite dal terremoto.

Alle spalle di Pozzulo, come detto, uno dei cuochi “vip” del piccolo schermo: Antonino Cannavacciuolo (24.135 voti). Il cuoco di Villa Crespi ha tentato fino all’ultimo di spodestare il collega sfruttando il grande affetto dei suoi numerosi fan, ma non ce l’ha fatta a raggiungere la vetta. Per il cuoco napoletano dunque l’appuntamento con la vittoria del sondaggio è rimandato; ancora una volta per un soffio verrebbe da dire visto che anche l’anno scorso conquistò la piazza d’onore, battuto solo da Knam.

Sul gradino più basso del podio si è piazzato invece uno dei cuochi forse meno televisivi, ma sicuramente più apprezzati dalla critica e dal pubblico che fa la fila per accomodarsi nella sua Osteria Francescana - nel 2017 la classifica 50 Best gli ha conferito il 2ª posto dietro all'Eleven di New York, ma nel 2016 era lui ad essere il migliore al mondo. Stiamo parlando naturalmente di Massimo Bottura che ha chiuso con 20.699 preferenze mantenendo sempre costante il suo afflusso di voti. 

1. Rocco Pozzulo, voti: 25714

2. Antonino Cannavacciuolo, voti: 24135

3. Massimo Bottura, voti: 20699

4. Alessandro Circiello, voti: 15067

5. Bruno Barbieri, voti: 12574

6. Carlo Cracco, voti: 11735

7. Filippo La Mantia, voti: 10940

8. Franco Aliberti | Gianni Tarabini, voti: 9151

9. Gennaro Esposito, voti: 8705

10. Silvia Baracchi, voti: 8465

11. Davide Scabin, voti: 8017

12. Moreno Cedroni, voti: 7570

13. Viviana Varese, voti: 7382

14. Antonia Klugmann, voti: 6928

15. Daniel Canzian, voti: 6913

16. Niko Romito, voti: 5822

17. Fabiana Scarica, voti: 5754

18. Luca Marchini, voti: 5396

19. Aurora Mazzucchelli, voti: 5312

20. Chicco e Bobo Cerea, voti: 5290

21. Tano Simonato, voti: 5253

22. Andrea Berton, voti: 4981

23. Mauro Uliassi, voti: 4921

24. Ciccio Sultano, voti: 4726

25. Marco Sacco, voti: 3951

26. Giancarlo Morelli, voti: 3620

27. Gualtiero Marchesi, voti: 3337

28. Giuliano Baldessari, voti: 2988

29. Cristina Bowerman, voti: 2773

30. Nicola Cavallaro, voti: 2570

31. Valeria Piccini, voti: 1728

32. Norbert Niederkofler, voti: 1625

33. Enrico Bartolini, voti: 1392

34. Stefano Sforza, voti: 1270

35. Paolo Lopriore, voti: 863

36. Andrea Aprea, voti: 744

PIZZAIOLI
Giuseppe Vitiello con 26.700 voti è il vincitore della categoria Pizzaioli. Un traffico di voti sempre sostenuto per il pizzaiolo de La Loggetta, a Caserta, che ha seguito l’onda di un avvio sprint. Da subito Vitiello si è dimostrato uno dei più attivi condividendo l’iniziativa di Italia a Tavola e anche per questo conquistando i “clic” degli appassionati. Che sono stati davvero tanti - più dei “Cuochi” - spinti dall’entusiasmo della nomina a Patrimonio Unesco dell’Arte dei pizzaiuoli napoletani. Per Vitiello si tratta di una prestigiosa doppietta perché a novembre si era aggiudicato anche la 2ª edizione del contest di Mysocialrecipe #pizzaUnesco.

Alle sue spalle uno dei “guru” della pizza: Gino Sorbillo (25.182 voti). Il pizzaiolo napoletano della pizzeria Gino Sorbillo è sempre stato il primo inseguitore di Vitiello grazie alla notorietà conquistata negli ultimi anni, ma il testa a testa lo ha visto vinto. Terzo posto per un altro pizzaiolo molto noto al grande pubblico, Gabriele Bonci (20.767) della pizzeria Pizzarium di Roma. Lineare la sua “corsa” che lo ha visto sempre ai vertici della graduatoria. 

1. Giuseppe Vitiello, voti: 26700

2. Gino Sorbillo, voti: 25182

3. Gabriele Bonci, voti: 20767

4. Ciro Oliva, voti: 14357

5. Marzia Buzzanca, voti: 13768

6. Enzo Coccia, voti: 12245

7. Francesco e Salvatore Salvo, voti: 12192

8. Teresa Iorio, voti: 11509

9. Maria Cacialli, voti: 10744

10. Giovanni Santarpia, voti: 6654

11. Simone Padoan , voti: 6376

12. Gennaro Battiloro, voti: 6350

13. Graziano Monogrammi, voti: 5986

14. Franco Pepe, voti: 5740

15. Francesco Martucci, voti: 4690

16. Giuseppe Vesi, voti: 4669

17. Cristian Zaghini, voti: 4420

18. Antonio Troncone, voti: 3752

19. Vincenzo Iannucci, voti: 3490

20. Alessandro Condurro, voti: 3362

21. Salvatore Grasso, voti: 3277

22. Ciro Salvo, voti: 2908

23. Renato Bosco, voti: 2821

24. Renato Pancini, voti: 2764

25. Luigi Acciaio, voti: 2749

26. Carlo Sammarco, voti: 2469

27. Gennaro Nasti, voti: 2433

28. Mauro Autolitano, voti: 2233

29. Davide Civitiello, voti: 1660

30. Valerio Luca Torre, voti: 1589

31. Attilio Bachetti, voti: 1421

32. Massimo Giovannini, voti: 1346

33. Pasqualino Rossi, voti: 1226

34. Nicola Demo, voti: 1198

35. Eduardo Ore, voti: 1185

36. Giuseppe Pignalosa, voti: 1085

PASTICCERI
Dopo anni di vittorie sfiorate, finalmente quest’anno il Maestro Iginio Massari, fondatore e presidente onorario AMPI - Accademia Maestri Pasticceri Italiani, ha ottenuto il primo posto nella sua categoria con 32.169 voti, secondo dato più alto in valori assoluti tra tutti i 242 candidati. Il regista della Pasticceria Veneto ha preso subito la vetta della classifica e ha incrementato settimana dopo settimana il divario con i colleghi fino ad arrivare al successo finale. Massari si è da sempre guadagnato la stima degli esperti di settore, ma anche l’affetto dei meno “tecnici” che lo apprezzano per la sua severità sempre smorzata da uno spirito genuino.

Se la vittoria è andata ad un veterano del settore, il secondo posto è stato occupato da uno dei giovani emergenti: Damiano Carrara (24.728). Il pasticcere del Carrara Pastries di Los Angeles nonché giudica di Bake Off Italia ha incassato gli apprezzamenti costanti dei suoi sostenitori che gli hanno consentito di consolidare la seconda piazza di volta in volta. Il toscano Vetullio Bondi (I gelati del Bondi), presidente dell'associazione Gelatieri artigiani fiorentini, sale invece sul gradino più basso del podio con 21.736 voti. 

1. Iginio Massari, voti: 32169

2. Damiano Carrara, voti: 24728

3. Vetulio Bondi, voti: 21736

4. Sal De Riso, voti: 20558

5. Roberto Rinaldini, voti: 16864

6. Francesca Speranza, voti: 16412

7. Leonardo Di Carlo, voti: 11502

8. Armando Palmieri, voti: 10535

9. Maurizio Santin , voti: 8998

10. Ida Di Biaggio, voti: 7486

11. Davide Comaschi, voti: 7023

12. Paolo Sacchetti, voti: 6880

13. Andrea Tortora, voti: 6832

14. Giada Farina, voti: 6520

15. Luigi Biasetto, voti: 5625

16. Silvia Federica Boldetti, voti: 4591

17. Federico Anzellotti, voti: 4453

18. Corrado Assenza, voti: 4297

19. Gianluca Fusto, voti: 3816

20. Massimo Chierico, voti: 3207

21. Gino Fabbri, voti: 3157

22. Luca Mannori, voti: 2895

23. Guido Castagna , voti: 2645

24. Giuseppe Amato, voti: 2094

25. Fabiola Frisa, voti: 2016

26. Salvatore Capparelli, voti: 1875

27. Alessandro Servida, voti: 1870

28. Alfonso Pepe, voti: 1640

29. Vincenzo Santoro, voti: 1545

30. Paolo Caridi, voti: 1468

31. Elnava De Rosa, voti: 1219

32. Davide Malizia, voti: 1130

33. Alessandro Dalmasso, voti: 963

34. Emmanuele Forcone, voti: 946

35. Gabriele Vannucci, voti: 694

36. Giuseppe Manilia, voti: 615

MAITRE, SOMMELIER, E MANAGER D'HOTEL
Buono l’esito di questa categoria considerata la minore visibilità mediatica di cui può godere. A vincere è stato Luca Vissani (12.581), restaurant manager di Casa Vissani, che è riuscito a circa due settimane dal termine a rimontare fino a conquistare un primato che non ha più ceduto fino alla conclusione.

Due donne alle sue spalle. Seconda si è classificata Sandra Circiello (11.586), direttore di Alice-Eataly, che ha sempre occupato una delle primissime posizioni della classifica meritandosi dunque un piazzamento così prestigioso. Al terzo posto invece Gabriella Cicero (10.661), maitre al Duomo di Ragusa. Anche per lei è stata un’edizione molto soddisfacente perché è stata protagonista di una delle sfide più avvincenti di tutto il concorso viste le distanze ridotte tra i candidati.

1. Luca Vissani, voti: 12581

2. Sandra Ciciriello, voti: 11586

3. Gabriella Cicero, voti: 10661

4. Massimo Rossi, voti: 10514

5. Ezio Indiani, voti: 10028

6. Irina Mihailenko, voti: 8031

7. Silvia Brunello, voti: 7944

8. Ramona Ragaini, voti: 7822

9. Anna Cardin, voti: 7508

10. Andrea Galanti, voti: 7220

11. Alberto Piras, voti: 6729

12. Luca Boccoli, voti: 5712

13. Catia Uliassi, voti: 5647

14. Alberto Tasinato, voti: 4474

15. Marco Reitano, voti: 4276

16. Simone Vergamini, voti: 4087

17. Livia Iaccarino, voti: 4080

18. Filippo Franchini, voti: 3918

19. Gigliola Lombardi, voti: 3577

20. Francesco Cerea, voti: 3567

21. Giuseppe Cupertino, voti: 3121

22. Oscar Mazzoleni, voti: 2791

23. Stefan Wieser, voti: 2485

24. Vanni Berna, voti: 1567

25. Livio Del Chiaro , voti: 1416

26. Roberto Anesi, voti: 1375

27. Matteo Zappile, voti: 1281

28. Gabriele Del Carlo, voti: 1161

29. Maurizio Filippi, voti: 1094

30. Giulio Bonora, voti: 1084

31. Luca Finardi, voti: 1082

32. Alessandro D’Andrea, voti: 1045

33. Gianni De Bellis , voti: 946

34. Alessandro Pipero, voti: 826

35. Giancarlo Carniani, voti: 636

36. Alessandro Augier, voti: 498

BARMAN
Senza nulla togliere ai 36 candidati, ma in questa categoria bisogna celebrare l’unica vittoria “rosa” di questa decima edizione, quella di Marina Milan. Dopo che nella scorsa edizione nessuna quota rosa era riuscita a mettere il proprio nome davanti a tutti gli altri, in questa eccezionale “decima”, è lei che tiene alto l’onore delle colleghe dopo l’argento ottenuto nel 2016. La protagonista del RememBeer brew pub&more di Pinerolo (Cn) ha incassato 8.962 voti che le hanno permesso di spuntarla dopo testa a testa molto avvincenti. L'esito di questa categoria è stato probabilmente il più incerto di tutto il sondaggio.

Al secondo posto un giovane Marvin Dondossola (8.392) dell’Excelsior Hotel Gallia di Milano, uno di quelli che ha maggiormente insidiato Milan. Medaglia di bronzo per un’altra donna, Debora Cicero (8.274) del Cabau S’Argamassa Villas di Ibiza. Pochi voti dietro di lei, al quarto posto, Cristopher Rovella (8.028) del Déjà-vu Lounge Bar di Novi Ligure mentre Joy Napolitano - del The Barber Shop di Roma, arrivato terzo nella passata edizione - occupa il quinto posto con 7.748 voti.

1. Marina Milan, voti: 8962

2. Marvin Dondossola, voti: 8392

3. Debora Cicero, voti: 8274

4. Christopher Rovella, voti: 8028

5. Joy Napolitano, voti: 7748

6. Ilaria Fondi, voti: 6979

7. Ruggiero Carella, voti: 6549

8. Francesco Drago, voti: 5331

9. Mattia Pastori, voti: 5283

10. Andrea Villa, voti: 4965

11. Flavio Angiolillo , voti: 4568

12. Marcello Pelucchi, voti: 4096

13. Vanessa Veronese, voti: 3579

14. Irene Deiara, voti: 3419

15. Flavio Esposito, voti: 3297

16. Gabriele Menini, voti: 2815

17. Tommaso Cecca, voti: 2809

18. Diego Tarantino, voti: 2637

19. Enzo Tana, voti: 1964

20. Michele Ferruccio, voti: 1926

21. Guglielmo Miriello, voti: 1754

22. Thomas Martini, voti: 1744

23. Michael Tommasi, voti: 1703

24. Edoardo Nono, voti: 1642

25. Jonatan Abarbanel, voti: 1581

26. Matteo Zamberlan, voti: 1496

27. Nico Sacco, voti: 1389

28. Gabriele Tammaro, voti: 1257

29. Daniele Losquadro, voti: 1232

30. Daniele Dalla Pola, voti: 1006

31. Ezio Falconi, voti: 921

32. Paolo Rovellini, voti: 892

33. Carmine Mattia Perciballi, voti: 829

34. William Falcinelli, voti: 656

35. Salvatore Maggio, voti: 650

36. Giancarlo Mancino, voti: 561

OPINION LEADER
Come da tradizione, questa è stata una delle categorie che ha riscosso maggior successo tra i votanti (non per altro è quella che conta il maggior numero di preferenze espresse). A vincere è stato uno dei personaggi storici della televisione italiana, Patrizio Roversi, giornalista di “Linea Verde” che ha incassato 29.060 voti dagli appassionati. Un successo che sta probabilmente a significare come certe tradizioni e un certo modo di raccontare l’Italia siano ancora apprezzate anche da un popolo nuovo e giovane come quello del web. Nelle ultime settimane di sondaggio Marco Bianchi, divulgatore scientifico, blogger e conduttore tv, ha cercato in tutti i modi di superarlo, ma alla fine ha dovuto accontentarsi del secondo posto con 26.429 voti.

Al terzo posto, con un guizzo finale degno del suo estro, troviamo Alessandro Borghese (24.006) che non ha certo bisogno di presentazioni e che può aggiungere questo bel risultato al suo già ricco carnet di riconoscimenti. Niente podio invece per quello che fino a metà gara sembrava padrone indiscusso di questa categoria: Valerio Braschi (23.034). L’ultimo vincitore di Masterchef ha ceduto un po’ il passo nel finale dimostrando comunque di avere un importante seguito. 

1. Patrizio Roversi, voti: 29060

2. Marco Bianchi, voti: 26429

3. Alessandro Borghese, voti: 24006

4. Valerio Braschi, voti: 23034

5. Caterina Balivo, voti: 22200

6. Joe Bastianich, voti: 16825

7. Benedetta Parodi, voti: 16753

8. Simone Rugiati, voti: 12840

9. Fede e Tinto, voti: 12739

10. Carlo Petrini, voti: 12587

11. Antonella Clerici, voti: 12580

12. Francesca Barberini, voti: 11947

13. Nerina Di Nunzio, voti: 10744

14. Luciano Pignataro, voti: 7464

15. Valerio Massimo Visintin, voti: 7281

16. Carla Latini, voti: 6515

17. Gigi Padovani, voti: 5066

18. Marina Malvezzi, voti: 4024

19. Csaba Dalla Zorza, voti: 3969

20. Luigi Cremona, voti: 3612

21. Raffaele Trovato, voti: 3169

22. Oscar Farinetti, voti: 2835

23. Andrea Grignaffini, voti: 2391

24. Stefano Cavada, voti: 2305

25. Licia Granello, voti: 1939

26. Elisa Belvedere Mazzetti, voti: 1924

27. Riccardo Casiraghi | Stefano Paleari, voti: 1720

28. Angela Frenda, voti: 1650

29. Anna Scafuri, voti: 1533

30. Luca Iaccarino, voti: 1445

31. Alessandro Regoli, voti: 1281

32. Emiliano De Venuti, voti: 1228

33. Fabrizio Carrera, voti: 1163

34. Monica Bergomi, voti: 1131

35. Lisa Casali, voti: 999

36. Paolo Marchi, voti: 941

CAMPIONI
Infine, la categoria che ha ottenuto il maggior numero di votanti. Introdotta eccezionalmente per questa 10ª edizione anche su suggerimenti molteplici che arrivavano dal web già da diverso tempo, non si sapeva cosa potesse suscitare tra gli appassionati. E invece ha fatto centro. A vincere è Ernst Knam con 33.407. Il Re del Cioccolato a questo punto è l’unico (e forse lo rimarrà per sempre) ad essersi aggiudicato il Premio di Italia a Tavola per ben due volte. L’anno scorso si impose tra i “Cuochi, Pizzaioli e Pasticceri” e quest’anno ha bissato il successo confermando quanto sia amato dal pubblico. Al pasticcere allievo di Marchesi spetta ora anche un altro record, quello di personaggio più votato di sempre nei sondaggi IaT, superando così Luca Montersino, che deteneva questo primato fin dall'edizione del 2014.

Serrato ed entusiasmante il duello con Chef Rubio (vincitore nella categoria Cuochi e pasticceri nell'edizione del 2015) che si è piazzato secondo grazie ai 30.610 voti ottenuti. Più lontano, ma comunque da podio, il barman Danny Del Monaco (primo nella categoria Barman della passata edizione). Fuori dal podio invece il cuoco Ilario Vinciguerra, vincitore come Cuoco nel sondaggio Personaggio dell'anno del 2013 (22.647) ed Edoardo Raspelli (20.964), primo tra gli Opinion leader nel 2014.

1. Ernst Knam, voti: 33407

2. Chef Rubio, voti: 30610

3. Danny Del Monaco, voti: 25740

4. Ilario Vinciguerra, voti: 22647

5. Edoardo Raspelli, voti: 20964

6. Davide Oldani, voti: 18518

7. Sonia Peronaci, voti: 16687

8. Vincenzo Donatiello, voti: 15240

9. Rosanna Marziale, voti: 14671

10. Luca Montersino, voti: 12674

11. Sara Papa, voti: 10943

12. Paolo Massobrio, voti: 10282

13. Cinzia Ferro, voti: 10075

14. Alessandro Scorsone, voti: 8755

15. Antonello Maietta, voti: 7881

16. Adua Villa, voti: 6279

17. Chiara e Angela Maci, voti: 6255

18. Vito Intini, voti: 4598

19. Giorgio Calabrese, voti: 3544

20. Gian Nicola Libardi, voti: 3167

21. Elisa Isoardi, voti: 2799

22. Luca Zaia, voti: 2440

23. Paolo Ciaramitaro, voti: 1764

24. Francesco Cione, voti: 1468

25. Emanuele Scarello, voti: 903

26. Davide Paolini, voti: 638

C.d.G.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY