Banner
Banner
14
Dic

Satiro al Vinitaly, Vittorio Sgarbi ci ripensa e per il sindaco di Mazara il caso è chiuso

on 14 Dicembre 2017. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Il caso


(Vittorio Sgarbi e Nicola Cristaldi)

Forse questa eco così grande non se l'aspettava nemmeno lui. La questione Satiro Danzante al Vinitaly ha scatenato critiche e commenti da tantissime parti (l'ultima in ordine di tempo dal giornalista/scrittore Aldo Cazzullo, leggi qui). 

Eppure l'assessore regionale siciliano Vittorio Sgarbi, nella nostra intervista (guardala in questo link) era stato chiaro. Oggi nasconde un po' la mano e ritorna sui suoi passi: "Avevo indicato in ipotesi e senza alcuna volontà politica, ma per suggestione comunicativa, il “Satiro danzante" emblema naturale di importanti manifestazioni internazionali come il Vinitaly, la cui tempistica è un lampo che, in una settimana, porta a Verona più persone che al Museo di Mazara del Vallo in 3 anni - dice Sgarbi in un comunicato stampa - Ovviamente dentro di me immaginavo una breve concessione onerosa di almeno 500 mila euro per le languenti casse della Regione Sicilia, proprietaria del "Satiro danzante". Sulle questioni sollevate da molti, da sinistra a destra, dal sindaco di Mazara del Vallo al Pd, non entro perché le condivido e le anticipo. Non mi piace discutere, come spesso accade, non solo in Sicilia, su quello che non c'è. La fragilità dell'opera non le ha impedito di correre il mondo e ha evidenziato la menzogna della commissione ministeriale che, senza presupposti tecnici, negò il prestito dei Bronzi di Riace all'Expo. Ho sempre ricordato proprio il "Satiro danzante" come esempio della intelligente autonomia laica dell'amministrazione autonoma della Sicilia. Mi accorgo invece che anche i politici vogliono demagogicamente asservirsi alle menzogne dei tecnici per rendere prigioniere le opere anche rispetto a progetti utili e benefici".

Poi Sgarbi prosegue: "In realtà non esiste alcune mia volontà di spostare l'opera, che appartiene alla Regione e non al Comune, e non ho indicato nessuna posizione né ufficiale né personale. Convinto come sono che i Beni Culturali stiano bene a casa loro. Liberi, non prigionieri di ignoranza, incapacità e desolazione. Questo vale anche per la "Dea di Morgantina" della quale, come del Satiro, non vedo promozione, in Sicilia. Appena ho sospirato si è aperto un "dibattito", e da qui può partire non una polemica ma un dialogo sul destino e l'efficienza dei musei.  Il resto non esiste, se non per consentire a Cristaldi e a Ferrante di chiedermi di desistere (da cose che non voglio) per tentare, loro, di esistere".

E anche il sindaco di Mazara del Vallo (che già si era espresso, leggi questo articolo), torna sulla questione: "Prendo atto con soddisfazione del comunicato del assessore Vittorio Sgarbi con il quale si apprende che non c'è alcuna intenzione di spostare il Satiro dal museo di Mazara del Vallo, ponendo fine a viaggi per il mondo sulla cui utilità ognuno ha il diritto di esprimere qualunque tipo di apprezzamento. Per me la vicenda finisce qui precisando di essere già abbastanza noto in Sicilia e di non avere bisogno di accrescere la mia popolarità alimentando polemiche con figure che tra l'altro apprezzo al punto di averne nominato qualcuno come mio consulente".

C.d.G.

 
Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY