Banner
Banner

Banner

29
Apr

E ora sul Vulcano nulla sarà come prima

on 29 Aprile 2017. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Il caso


(ph Corriere.it)

di Fabrizio Carrera

Subito una certezza. L'arrivo di Angelo Gaja sull'Etna (leggi qui), notizia che diamo ai nostri lettori in esclusiva, acquisendo vigneti sul Vulcano più alto d'Europa, provocherà uno scossone benefico. 

Intanto perché l'investimento di uno dei più grandi produttori di vino al mondo suggella, qualora ve ne fosse ancora bisogno, l'importanza dell'Etna come terroir di prim'ordine nello scacchiere internazionale. Riflettiamoci: Gaja viene da Barbaresco, capitale assieme a Barolo di quelle Langhe che sono percepite come l'olimpo dell'enologia nazionale e non solo. E poi ha investito negli anni passati a Montalcino e a Bolgheri. Le vette della Toscana del vino. Ora l'Etna. Un poker strepitoso dove anche questa parte di Sicilia ha un ruolo. Bellissimo ed impensabile fino a qualche tempo fa. Un onore per la Sicilia. E poi spariglia le carte e punta con Alberto Graci al versante sud-ovest, quello fino ad oggi più snobbato e ritenuto meno importante dal punto di vista vitivinicolo. Un errore sottovalutare questo scorcio di Etna perché lì c'è probabilmente il vero serbatoio di uve di tutto il vulcano. Storicamente forse la parte di territorio che per primo, secoli e secoli fa, ha cominciato ad ospitare vigneti. Anche perché è il versante più esposto al sole e quindi ritenuta la zona migliore per consentire la giusta maturazione dei vitigni autoctoni. Fino ad oggi il luogo, dove, per esempio, i terreni costano meno, quasi la metà rispetto al versante nord più gettonato, 60 mila euro ad ettaro contro i 100/120 mila di un ottimo vigneto in zona nord. Bravo anche Alberto Graci ad aver offerto affidabilità e visione a Gaja. 

Adesso cambierà tutto. Perché, altro effetto di questa joint venture tra Passopisciaro e Barbaresco, l'Etna subirà una sorta di verticalizzazione: il costo dei terreni, l'attenzione mediatica, già peraltro molto alta, i prezzi delle uve, tutto schizzerà verso l'alto. E ci auguriamo che anche il versante sud-ovest cominci ad avere la giusta attenzione (è prevedibile che sorgeranno altre cantine) e una ricettività fatta di ristoranti ed alberghi di qualità, come è già successo a Linguaglossa e dintorni. Ed ancora, azzardiamo una previsione: altri grandi produttori sbarcheranno sull'Etna. Altri nomi scintillanti. Dove tutti contribuiranno ad alzare ancora di più l'asticella. E dove tutti faranno a gara, come è giusto che sia, per produrre vini sempre più buoni, unici, eleganti ed irripetibili. Ancora una considerazione: meglio non tentare confronti tra Etna e resto di Sicilia. In questo momento è schiacciante a favore del vulcano ed imbarazzante per il resto dell'Isola. Però tutto può rivelarsi un volano a favore della Sicilia se sarà gestito con sagacia e lungimiranza, virtù non del tutto scontate dalle nostre parti.
Questo articolo è stato pubblicato il 29 aprile alle ore 8,15

Share

Commenti  

 
0 #1 Giacomo 2017-04-30 13:05 Angelo Gaja ha sempre fatto del gran bene.
A se stesso.
Citazione
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Anna Sampino
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it