Banner
Banner
Banner
04
Ott

E' finita l'epoca degli chef star, Davide Rampello: "Adesso è il momento degli artigiani"

on 04 Ottobre 2016. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - L'intervento


(Davide Rampello)

Sta tramontando l'epoca degli chef percepiti come star; è il momento degli artigiani. E il futuro del made in Italy sta nel saper raccontare chi raccoglie sementi e produce formaggi e salumi d'eccellenza. Va creato un mito nei prodotti unici al mondo, come l'aceto Balsamico tradizionale di Modena Dop, e metterli in relazione con tour operator e chi promuove l'accoglienza turistica. La sfida è rendere memorabile la tradizione. 

Parola di Mr. Expo, Davide Rampello, docente al Politecnico di Milano e ideatore dei contenuti del Padiglione Zero all'esposizione universale, intervenuto una una tavola rotonda promossa a Modena in occasione della prima edizione di Gusti.a.Mo, promossa da "Piacere Modena" insieme a cinque grandi Consorzi del territorio, Aceto Balsamico di Modena Igp, Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop, Parmigiano Reggiano Dop, Prosciutto di Modena Dop e i Lambruschi modenesi Doc. 

Una prospettiva condivisa dall'antropologo Marino Niola, dell'università Suor Orsola Benincasa di Napoli, secondo il quale "l'Italia è la gastronomia del domani, perché è sostenibile. Molto di più di quella francese. Fare tesoro dei gusti dei mille campanili e degli artigiani che si fanno custodi dei mestieri e del paesaggio significa costruire una nuova idea del Made in Italy". 

Per il direttore di Qualivita Mauro Rosati "per mantenere queste peculiarità c'è bisogno che le imprese e i Consorzi continuino a investire su quello che rappresenta il territorio. Bene la tradizione gastronomica e produttiva ma è cambiata la testa, il palato,la geografia dei consumatori di buon cibo. E poiché il vero futuro passa per i giovani, occorre puntare sempre più sul digitale". 

Plauso del sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli al gioco di squadra messo in campo per Gusti.a.Mo: "stiamo raccogliendo - ha detto - i frutti di Expo. C'è un boom di turisti stranieri che visitano Duomo, l'Acetaia comunale, caseifici e prosciuttifici e fanno selfie davanti al ristorante di Bottura. Abbiamo messo l'agroalimentare ovunque, dal Festival della Filosofia ad Arti, perché l'agroalimentare è dentro di noi e questo ci offre condizioni per creare futuro".

C.d.G.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Isidoro La Lumia, 98
90139 Palermo
tel. 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it