Banner
Banner
05
Ago

Sostenibilità ambientale, in Valpolicella certificati oltre mille ettari in meno di tre anni

on 05 Agosto 2019. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Scenari

La sostenibilità è un principio divenuto ormai imprescindibile per un numero sempre più vasto di aziende ed è un requisito fondamentale per fidelizzare consumatori, sempre più attenti alle dinamiche legate al mondo della produzione. 

Sostenibilità a tutto tondo: ambientale, sociale ed economica. Ed è proprio in questo contesto che si inserisce l'iniziativa del Consorzio Tutela Vini della Valpolicella, che ha varato la certificazione "RRR" (Riduci, Risparmia, Rispetta). “Il nostro obiettivo - spiega il direttore Olga Bussinello - è quello di accompagnare le aziende verso un’agricoltura più green, in linea con le esigenze del mercato, soprattutto estero, che pone sempre maggiore attenzione a prodotti sostenibili”. La sperimentazione inizia nel 2016 con l’adesione di 21 aziende del territorio, per una copertura di circa 460 ettari, ma la caparbietà di Olga Bussinello e del suo staff, insieme all’attenzione sempre crescente delle donne e degli uomini che guidano le aziende della Valpolicella, hanno fatto crescere in maniera esponenziale le adesioni alla certificazione "RRR", che ad oggi conta circa 150 imprese vitivinicole per un totale di 1.100 ettari di vigneti certificati.

Le misure a vantaggio dell’ambiente e della salute umana, definite dal Protocollo RRR, prevedono che la difesa fitosanitaria debba essere attuata impiegando, solo se necessario, i prodotti a basso impatto verso l’uomo e l’ambiente, scelti fra quelli con caratteristiche di efficacia sufficienti ad ottenere la difesa delle produzioni a livelli economicamente accettabili, tenendo conto della loro persistenza e residualità. Tutto questo nell’ottica di privilegiare tecniche e strategie agronomiche e/o biologiche in grado di garantire il minor impatto ambientale e sociale, nel quadro di un’agricoltura sostenibile. Tali protocolli di difesa sostenibile mirano a tutelare siti particolarmente sensibili in un ambiente agrario antropizzato, diminuendo i prodotti fitosanitari inutilmente distribuiti, attraverso sistemi di supporto alle decisioni (SSD) che permettono di ridurre il numero di trattamenti, utilizzando prodotti e mezzi di lotta a bassa tossicologia. È incoraggiante constatare che già nel corso dei primi anni di sperimentazione si è potuto evidenziare l’effetto positivo sia sul piano tecnico, che sul fronte dell’efficacia nella salvaguardia degli equilibri naturali.

Antonio Stanzione

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY