Banner
Banner
02
Lug

Unesco ci ripensa: "Decisione sulle colline del Prosecco rinviata al 2019"

on 02 Luglio 2018. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Scenari

Il Comitato dell'Unesco ha riconosciuto "le alte potenzialità del sito candidato, che ha elementi di unicità che devono essere meglio precisate. E invita l'Italia a presentare il prossimo anno il dossier con le correzioni richieste per l'iscrizione

Rinviata, in vista dell'approvazione nel 2019, la decisione di includere le Colline del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene nel Registro del Patrimonio mondiale dell'Umanità dell'Unesco. 

Alla fine della riunione del World Heritage Committee (Whc) a Manama (Bahrain), su 21 votanti 12 si sono pronunciati a favore 9 contro (lo raccontavamo in questo articolo). Poiché la maggioranza richiesta per l'iscrizione immediata nel Registro Unesco era di 14 su 21, l'appuntamento è stato rinviato al 2019. Si tratta di un rinvio semplice, cioè l'anticamera dell'iscrizione al prestigioso Registro Unesco. Nella decisione finale il Comitato dell'Unesco ha riconosciuto "le alte potenzialità del sito candidato, che ha elementi di unicità che devono essere meglio precisate. E invita l'Italia a presentare il prossimo anno il dossier con le correzioni richieste per l'iscrizione". Il risultato è stato ottenuto su proposta della Tunisia e nonostante l'opposizione di Spagna e Norvegia, dopo due ore di dibattito, come mai si era visto prima in questa sede, e di pressing della commissione italiana interministeriale guidata dal sottosegretario agli Affari Esteri Guglielmo Picchi e dall'ambasciatore Vincenza Lomonaco, rappresentante permanente dell'Italia presso l'Unesco.

"Abbiamo un anno di lavoro per sciogliere ogni dubbio - ha rilevato Picchi - Oggi si è vinto, con 12 Paesi a favore per la candidatura paesaggistica delle colline venete, al voto popolare, ma per solo due mancate astensioni si è arrivati al rinvio semplice". Sulla stessa linea un altro componente della delegazione italiana, Pier Luigi Petrillo, per il quale "abbiamo ottenuto una quasi promozione". Per il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, l'esito del voto sul riconoscimento Unesco della qualità paesaggistica e ambientale dell'area del Prosecco Docg "è la dimostrazione palese che il dossier sulle Colline del Prosecco Conegliano-Valdobbiadene Patrimonio dell'Umanità è stato redatto correttamente. Faremo tutte le integrazioni che l'Unesco richiede e ci rivedremo tra un anno a Baku, alla prossima sessione del Whc". Attende infine con ansia l'appuntamento del 2019 anche la Coldiretti, per la quale "ci sono tutte le condizioni per ripresentare la candidatura" per il riconoscimento, da parte dell'Unesco, della qualità paesaggistica e ambientale dell'area del Prosecco Docg.
C.d.G.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY