Banner
Banner
21
Dic

Il pranzo (o la cena) di Natale per far felici proprio tutti - MENU E VINI

on 21 Dicembre 2017. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Scenari

di Manuela Zanni

Natale è il momento dell’anno in cui tutti dicono di voler essere più buoni. Ed è anche una delle occasioni che abbiamo per dimostrare che buoni lo siamo davvero.

Con il menù vegetariano che di seguito vi proponiamo, vi assicuriamo un’ottima riuscita del pranzo con grande soddisfazione per il palato anche di chi vegetariano non è. In questo modo sarà davvero un buon Natale per  tutti.

ANTIPASTO
Cestini con formaggi freschi speziati



Ingredienti per 4 persone 

  • Pasta fillo
  • Formaggio caprino( tofu per i vegani) 
  • Spezie miste (curcuma, peperoncino, origano, rosmarino) 
  • Sale e pepe q.b.
  • Stampini di alluminio

Procedimento
Foderate gli stampini con la pasta fillo e infornate fino a quando saranno dorati (circa 5 minuti). Quindi estraeteli e lasciateli raffreddare. Nel frattempo preparate il ripieno lavorando il caprino (o tofu) con le spezie. Regolate di sale e pepe. Riempite i cestini poco prima di servire in modo da lasciarli croccanti.

Vino consigliato: Bollicine di Sicilia Coppola 71. Vino bianco Spumante Brut metodo Charmat. selezione di uve Grillo. Colore paglierino con perlage fine e persistente. Naso intenso ed elegante. In bocca il sorso è armonico. Finale lungo ed equilibrato.

PRIMO
Risotto pere, gorgonzola e noci


Ingredienti per 4 persone

  • 350 gr di riso carnaroli
  • 1 pera 
  • 150 gr di gorgonzola piccante (crema di tofu affumicata x i vegani )
  • 10 noci
  • Brodo vegetale

Procedimento

Tostate il riso in padella. Intanto lavate e sbucciate la pera e tagliatela in piccoli pezzi eliminando la parte interna. Mettetela in padella con il riso e irrorate di tanto in tanto con mestoli di brodo. A cottura ultimata unite il gorgonzola e mantecate fuori dal fuoco. Una volta impiattato cospargetelo con le noci tritate grossolanamente.

Vino consigliato: Chardonnay Sens(i)nverso, Abbazia Santa Anastasia. Chardonnay biodinamico in purezza. Colore giallo paglierino con riflessi dorati. Al naso offre un ventaglio aromatico intenso ed elegante che spazia da intense note agrumate a quelle floreali di acacia e fruttate di frutta a polpa bianca, resi intriganti da piacevoli sentori boisé. In bocca è armonico e avvolgente bilanciato da una spiccata mineralità e freschezza che fa venir voglia di continuarne a bere. 

SECONDO
involtini di verza 


Ingredienti per 4 persone

  • 12 foglie di verza
  • 300 gr di pangrattato
  • 150 gr di pecorino grattugiato ( facoltativo per i vegani) 
  • Un cucchiaio di pomodoro concentrato 
  • pomodori secchi
  • capperi 
  • Uvetta e pinoli 
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale e pepe

Procedimento

Sbollentate le foglie di verza. Quindi scolatele bene. Preparate un composto con il pangrattato, il pomodoro concentrato, il formaggio, uvetta e pinoli, i capperi e pomodorini dopo averli dissalati in acqua tiepida e l'olio. Quando sarà ben amalgamato regolate di sale e pepe. A questo punto riempite le foglie di verza con il composto e chiudetele ad involtino aiutandovi con uno stuzzicadenti per fermarle. Ponete gli involtini  in una teglia, copriteli con un giro d'olio e infornateli per circa 20 minuti a 180°. Serviteli tiepidi.

Vino consigliato: Memorie, Fondo Antico.Vino rosè ottenuto da uve Nero d’Avola, fermentato ed affinato in legno. Colore buccia di cipolla brillante. Al naso esplode con intense note floreali di rosa canina, fruttate di marasca sotto spirito e speziate di cannella, noce moscata e chiodi di garofano. In bocca è un bel gioco di frutti che ritornano e si alternano ad intense note fumè. Finale sapido e persistente.

DESSERT
Pudding di Panettone 


Ingredienti

  • Panettone (o pandoro )
  • frutta secca
  • frutta disidratata
  • zucchero di canna
  • latte (vegetale)
  • cannella
  • vaniglia
  • zenzero

Procedimento

Adagiate in maniera ordinata le fette di panettone o pandoro. Irroratele con il latte, cospargetele con la frutta secca, la frutta disidratata e le spezie. Infornate e cuocete il tutto per 20 minuti, quindi sfornatelo e lasciatelo un po’ intiepidire prima di servirlo. Se volete potete accompagnarlo con una pallina di gelato alla vaniglia o con panna montata (vegetale).

Vino: La Pacenzia, Tenute Orestiadi. Una vendemmia tardiva di Zibibbo il cui nome racconta della paziente attesa che il caldo sole siciliano e il lento incedere del tempo plasmino gli acini dei grappoli rigorosamente raccolti a mano, regalando un vino dagli eleganti sentori di agrumi canditi e di miele di acacia, dal sorso avvolgente con spiccate note di albicocche mature.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY