Banner
Banner
04
Mag

Frodi, nel 2016 sequestrati tartufi per 51 mila euro

on 04 maggio 2017. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - Scenari

Nel 2016 sono stati sequestrati tartufi per un valore di oltre 51 mila euro, con 9 notizie di reato e 11 contestazioni amministrative. 

E' il bilancio dei controlli svolti dall'Ispettorato centrale della tutela della qualità e della repressione frodi dei prodotti agroalimentari del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (Icqrf). I risultati sono stati annunciati dal capo del dipartimento, Stefano Vaccari, in un'audizione in Commissione agricoltura alla Camera, nell'ambito dell'esame del testo unificato delle proposte di legge su raccolta, coltivazione e commercio dei tartufi freschi o conservati destinati al consumo.

''Nel 2016 l'Icqrf ha svolto 58 controlli nel settore della commercializzazione del tartufo, verificando 40 operatori e 91 prodotti - ha detto il capo del dipartimento che svolge costantemente l'azione di repressione degli illeciti nel settore del tartufo, sopratutto nella fase di trasformazione e commercializzazione. ''L'esame delle irregolarità riscontrate - ha detto Vaccari - può rappresentare un contributo alla discussione parlamentare per definire in modo mirato le fattispecie da sanzionare e le modalità con cui farlo''. Le maggiori irregolarità, ha precisato Vaccari, sono state rilevate in conserve di tartufi e a base di tartufo di specie non commercializzabili in Italia per il consumo umano o di specie non dichiarate in etichetta; seguono le frodi per la commercializzazione di tartufi in cattivo stato di conservazione e irregolarità di etichettatura e in osservanza negli obblighi di rintracciabilità. 

C.d.G.

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner
Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni
Alessandra Flavetta

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Stefania Giuffrè

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Giovanni Paternò
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it