Banner
Banner
16
Apr

Il fascino di Janneau: a Roma la verticale dell'armagnac più vecchia del mondo

on 16 Aprile 2019. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La degustazione


(Gabriele Rondani e Pino Perrone)

di Marco Sciarrini, Roma

Non poteva esserci luogo migliore per la verticale di Bas Armagnac di Janneau, promossa dall’ elegante boutique romana Whisky & Co, in collaborazione con Rinaldi 1957.

Sotto i tetti della famosa via Margutta, nota per i tramonti dipinti da famosi artisti che hanno soggiornato in questa oasi della pittura e scelta come location per un’infinita serie di film e sceneggiati, come  “Vacanze Romane”, Pino Perrone (Whisky consultant) e Gabriele Rondani (Marketing & pr Director - Rinaldi 1957) hanno raccontato questo prodotto. E' necessario premettere alcune note storiche e tecniche che riguardano l’azienda e il suo territorio. La Maison Janneau nasce nel 1851 da Pierre Etienne Janneau a Condom, Armagnac. Da allora, quattro generazioni si sono succedute, trasmettendo di padre in figlio il segreto di creare un Grand Armagnac. Janneau è uno dei principali produttori, invecchia e imbottiglia la sua produzione, come da disciplinare, esclusivamente all'interno della regione Aoc di Armagnac. Maison Janneau ha la più grande unità di produzione e stoccaggio nella regione di Armagnac. Il marchio è riconosciuto come uno dei leader del settore e produce esclusivamente Armagnac di alta qualità.

Armagnac è, insieme a Cognac e Calvados, uno dei tre "Appellations Contrôées" francesi ed è anche il più vecchio, è anche il più antico spirito della Francia, e probabilmente al mondo, come testimoniano le tracce di distilleria risalenti al XIV secolo scoperte nella regione. Un documento tratto dalla biblioteca vaticana da un libro stampato nella città di Magonza nel 1531 e scritto da un Frate Francescano “Pro Conservata Sanitate”, ma scritto almeno cento anni prima, parla di un’acquavite della Guascogna Armagnac che ha ufficialmente celebrato 700 anni di storia nel 2010. L'Armagnac nasce in Guascogna, una regione collinare situata nel sud-ovest della Francia, ai piedi dei Pirenei, tra le coste atlantiche e mediterranee, in questa bellissima regione costellata di splendidi borghi medievali. La vite era già coltivata ai tempi dei romani. E' qui, nel cuore della denominazione di Armagnac, che si trova la vecchia città di Condom, culla del Grand Armagnac Janneau, l'area geografica della denominazione copre le regioni di Gers, Landes e Lot-et Garonne. Nel 1909, sotto la Presidenza della Repubblica Armand Fallières, originario della Guascogna, si delinea l'ambito di produzione Armagnac e suddiviso, a seconda del tipo di terreno in tre regioni distinte: Bas Armagnac, Ténarèze e Haut Armagnac.

Oggi Bas-Armagnac e Ténarèze producono principalmente vini da distillare. Più di 15 000 ettari sono quindi utilizzati per la coltivazione del vitigno tradizionale. La regione di coltivazione vinicola è ben definita e copre un'area con terreni di varia natura geologica: terreni argillosi-calcarei di Ténarèze, sabbiosi dell'Armagnac, argillosi e calcarei suoli del Haut-Armagnac. Le caratteristiche del suolo si trovano nello stile più fruttato e delicato in Bas-Armagnac, più vigorose e corposo in Ténarèze e Haut-Armagnac. La Maison raccoglie l'Armagnac dai tre terreni coperti dal nobile nome Armagnac. Janneau utilizza principalmente i vini dei vitigni bianchi Ugni Blanc, Folle Blanche, Colombard e Baco e sono prodotti esclusivamente con vini bianchi naturali non filtrati, ottenuti con metodi tradizionali di vinificazione, senza travasi, al fine di preservare le fecce. Immediatamente dopo la fermentazione, il vino naturale, a cui non è stato aggiunto nulla, viene distillato. La miscela di acquavite così prodotta dà all'Armagnac il suo inimitabile profumo, vigore e sapore corposo. Condom gode di un clima perfetto per le viti, temperato con inverni miti ed estati lunghe e calde.

Dalla fine degli anni '70, l’Azienda crea le sue miscele mescolando l'acquavite ottenuta con i due metodi di distillazione, una peculiarità unica degli Armagnac Janneau. Le caratteristiche di ogni assemblaggio dipendono in gran parte dalla proporzione delle diverse acquaviti utilizzate nella composizione della miscela, la cui proporzione varia con l'età. La distillazione avviene durante l'inverno e deve terminare entro e non oltre il 31 marzo dell'anno successivo alla vendemmia. Due metodi di distillazione sono autorizzati dalla legge per l'elaborazione di Armagnac. La distillazione continua, il metodo più diffuso, viene praticata per mezzo di una colonna ancora, chiamata anche Armagnac, che estrae le acquaviti aromatiche ricche di oli essenziali. Nel 1972, Janneau reintrodusse la doppia distillazione, un metodo praticato prima delle restrizioni imposte nel 1903. Più complessa da eseguire, la doppia distillazione utilizza diversi alambicchi di rame per estrarre il nucleo del distillato ed eliminare "teste" e "code". Lo "scramble", ottenuto dopo la prima distillazione, viene distillato una seconda volta. Durante il secondo passaggio, il primo liquido estratto (le "teste"), che contiene impurità, viene messo da parte. Il cuore, che ha la qualità desiderata, è conservato, mentre le "code" sono accantonate con le "teste" per essere nuovamente distillate con il vino successivo. L'acquavite appena distillata secondo questo metodo è limpida come l'acqua, con aromi molto fruttati, che a volte ricordano prugna, mela verde e vaniglia. Il brandy trasparente e cristallino viene quindi invecchiato immediatamente in botti di rovere da 450 litri dalle foreste limitrofe del Limousin e Monlezun. Ogni botte ha caratteristiche diverse e conferisce al liquido i suoi tannini e gli aromi legnosi. Ci vorranno ancora alcuni anni prima che l'acquavite acquisisca il suo caratteristico colore ambrato e sottili sapori di tannino.

L'eaux-de-vie invecchia nelle cantine della Maison Janneau, costruite nel 1851, dove circa il 10% dell'intero stock di Armagnac della regione riposa e invecchia nel più completo silenzio. Una volta invecchiate, le eaux-de-vie sono mescolate con altre di origini diverse (selezionate per varietà di uva, età e metodo di distillazione) per dare vita ad un vintage o "blend" che riflette perfettamente lo stile della Maison è solo in questa fase che la cuvée prende il nome di Grand Armagnac House Janneau. L'assemblaggio è un'arte delicata che richiede esperienza e competenze tramandate da generazione in generazione di Cantina. Durante l'assemblaggio vengono valutate caratteristiche come gusto, aroma e colore. Ogni casa, incluso Janneau, conserva gelosamente i segreti dell'elaborazione dei suoi Armagnac. Non appena la miscela è finita, l'Armagnac viene conservato per sei mesi in grandi serbatoi da 18.000 litri chiamati "tuns", per ottenere una perfetta omogeneità, prima dell'imbottigliamento.

Venendo alla verticale si è iniziato con:

Janneau Double Distillation 8 yo
Per questo Armagnac di 8 anni, Janneau seleziona i migliori vini bianchi provenienti dai vitigni Ugni Blanc della regione del Ténarèze. L'8 anni ha uno stile intenso e fruttato, dotato di grande personalità. impatto dolce con sentori di vaniglia, torroncino, nocciola ed anche, chiodo di garofano, prugna, caffè, con note sottili di botti tostate, dovute queste ultime all'invecchiamento in botti di rovere nuove del Limousin. In bocca il territorio le sabbie silicie, donano sapidità al prodotto. 

Janneau Double Distillation 12 yo
Perfettamente equilibrato, il 12 anni è rotondo, intenso e fruttato. Gli aromi dominanti di prugna e frutta secca, note morbide, balsamiche di eucalipto, vaniglia e agrumi e nocciole associati a un sapore legnoso, rendono la sua personalità assolutamente unica. In bocca molto sapido persistente con finale gliceroso. Il 12 anni presenta una perfetta maturazione, da gustare in un ballon o da utilizzare per la preparazione di cocktail sofisticati

Janneau Double Distillation 18 yo
Il 18 anni è un'espressione unica nell'Armagnac, il vitigno è un Ugni Blanc, 43%, al naso agrumi, cedro, tabacco, ma anche floreale, chinotto, cacao e cioccolato. In bocca arancia sanguigna, confettura, il finale vellutato e il sapore persistente di violetta invitano a proseguire la sua degustazione. Si inizia a sentire lo spessore dell’invecchiamento.

Janneau Double Distillation 18 X:O
Il vitigno è Baco, 40%, meno dolce dei precedenti,  con una sentori di idrocarburo, in bocca nota floreale di rosa e ricco di aromi che richiamano le noci tostate, un finale lungo e complesso di liquirizia. La bottiglia è la classica “a pancia” dei grandi Bas Armagnac. X.O. è un assemblaggio di acquaviti invecchiate per 30 anni, in gran parte all'interno di botti in rovere, l'X.O. rappresenta una miscela complessa di acquaviti distillate a semplice e doppia distillazione, indicate particolarmente ai palati più esigenti.

Janneau Double Distillation 25 yo
L'Armagnac più vecchio della gamma Single Distillery offre un'esperienza unica e indimenticabile. Di colore ambrato, al naso note di marzapane, mon cherie, cioccolato e caffè, marmellata di arance, ma anche frutta resinosa e secca. Ottima acidità, appare opulento, ma con una finezza rara, lunga persistenza. 

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY