Banner
Banner
28
Set

La Firenze che non ti aspetti: il nostro tour "veg" nella patria della fiorentina

on 28 Settembre 2018. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La degustazione

di Manuela Zanni, Firenze

Dire che Firenze, oltre ad essere una città romantica, nostalgica e malinconica, è ricca di storia, arte e cultura è piuttosto scontato, come, d’altra parte, può apparire banale, anche perché lo è, legare immediatamente la gastronomia fiorentina alla “carnalità” cui i ristoranti, le botteghe e ogni esercizio commerciale dedicano un vero e proprio culto.

Ciò che invece davvero in pochi sanno è che Firenze, come tutta la Toscana del resto, è anche una città molto attenta alle esigenze del “popolo”, sempre più numeroso, di vegetariani e vegani e lo fa dedicando loro tanti ristoranti in cui “ fiorentina”, “ trippa” e “lampredotto” sono parole assolutamente desuete sostituite da un’ampia scelta di piatti unici a base di verdure, ma anche di seitan, tofu e soia cucinati in mille modi talmente gustosi ed originali da fare totalmente dimenticare l’assenza dei must della cucina toscana, anche a chi, pur non essendo vegetariano o vegano, decide di provare gusti nuovi, fuori dal comune. Basti pensare, inoltre, che la Toscana offre, già di per sé, un’ampia scelta di piatti tradizionali che hanno come ingrediente principale, ed unico, gli ortaggi della rigogliosa campagna toscana: dalla panzanella alla pappa al pomodoro, dalla ribollita alla “fett’unta”, solo per citarne alcuni. Non sembrerà strano dunque che, anche un vegetariano o vegano, andando in giro tra le stradine di una città splendida come Firenze alla scoperta di sapori antichi possa imbattersi in tante chicche davvero imperdibili, non solo per i vegetariani. 

Una di queste è il “Mercato Centrale di Firenze” a San Lorenzo che è uno di quei luoghi in cui devi andare per forza (ne parlavamo in questo articolo), non solo poiché ricollega la città ad uno spazio rimasto deserto per tanti anni, ma anche perché le botteghe tradizionali in esso presenti restituiscono agli artigiani del gusto la centralità che meritano. Tutte le botteghe sono condotte da commercianti artigiani che condividono la passione per la loro professione. Pane e pasticceria, pesce, carne e salumi, frutta e verdure, formaggi, cioccolato, gelato, pasta fresca, vini, spezie, non c’è limite ai prodotti che si possono trovare tra i banchi del mercato restando incantati dinanzi a tanta varietà come bambini davanti ad una vetrina di giocattoli. Oltreché per fare  la spesa, ci si può sedere in uno dei 500 posti a disposizione per mangiare qualcosa acquistato in una delle botteghe presenti che vendono dai piatti tipici toscani, alle specialità di altre regioni, con ampia scelta per onnivori, vegetariani e vegani. Tra questi non perdete una burgeria veg nel cui menù troverete tante sfiziose proposte di panini imbottiti con burger vegetali, creme golose e altri ingredienti perfettamente bilanciati che regalano un boccone armonico ed equilibrato come il panino con burger veg, pesto di zucchine, capperi, pomodori secchi e burrata (per i vegetariani) che vi lascerà sbalorditi.

Se, passeggiando, si fosse fatta ora di cena e aveste voglia di  pietanze più sofisticate dal sapore raffinato e ricercato, non perdete l’occasione di andare da Cuculia Ristorante Libreria in via dei Serragli. Un localino piccolo in cui nulla è lasciato al caso. Ogni dettaglio è curato nei minimi particolari così come la cucina. Il menù cambia mensilmente grazie alla creatività dello chef Oliver che propone piatti originali seguendo le stagioni. Il menù d’autunno propone tagliatelle di castagne con crema di porri, ravioli ai porcini con cialde di parmigiano, involtini di bieta ripieni di riso venere alle verdure, tagliata  e straccetti di seitan, e involtino di parmigiana su crema di spinaci e barbabietola. Ampia scelta offre la carta dei dessert e anche quella dei vini, con piacevole sorpresa per gli appassionati,che propone interessanti rosati toscani.

Ma se avete più giorni a disposizione, e volete mangiare una pizza lievitata alla perfezione, dall’impasto soffice e fragrante e bordo piacevolmente croccante, potete recarvi da Pepinerie a Borgo San Frediano che vi offrirà un ricco menù di pizze, semplici o gourmet, oltre ad un’ampia scelta di piatti unici vegetariani o vegani con cui vi sazierete solo alla vista. 

Per i vegetariani, poi, vi è un posto davvero curioso. Si chiama NuOvo, e, come il nome facilmente lascia immaginare, propone un menù con piatti in cui l’ingrediente principale sono le uova. Il concept nasce durante una cena a base di uova a tegamino, un pranzo semplice e veloce che ricorda l’infanzia e la tradizione. L’idea è valorizzare un ingrediente, spesso sottovalutato, declinandolo nelle sue mille e più possibilità di utilizzo.Frittatine, primi, secondi, panini, e dolci. Il tutto accompagnato da una discreta carta dei vini e delle birre. Da provare.

Se poi, insieme a voi vegetariani ci sono anche degli onnivori, L’Osteria Vegetariana L’OV, nel cuore dell’Oltrarno,  è il luogo che fa per voi. Qui troverete un mix di piatti della tradizione regionale rivisitati ma fedeli ai sapori di una volta. Un menù fuori dagli schemi, che non è diviso in antipasti, primi e secondi ma che segue un percorso che va dal “prima” al “dopo”  fino al “poi”. Dalle arancine siciliane, alla panzanella toscana, i chicharron, street food peruviano, in chiave veg, il “susci sano “ dal Giappone e i tacos messicani. Il giro del mondo alla portata di tutti.

Concludiamo il nostro percorso, anche se ci sarebbe ancora tanto da dire, con il ristorante “5eCinque”, biologico e vegetariano, che propone piatti veg della tradizione toscana, con contaminazioni mediterranee, all’insegna della semplicità e qualità di materie prime biologiche, naturali ed eccellenti, rigorosamente stagionali. Per un buon gelato, non perdete la classica crema buontalenti della Gelateria Vivoli e la crema della nonna della Gelateria Talenti  ma anche i gusti sorprendenti alle erbe e fiori  e sorbetti a base di infusi e decotti del piccolo laboratorio artigianale della “Gelateria della Passera” nell’omonima piazzetta.

Indirizzi

Mercato Centrale Firenze, piazza del Mercato Centrale, 50123 Firenze, Italia.

Pepinerie, Borgo S. Frediano, 169/r  50124 Firenze Tel 055 223914

Cuculia Ristorante Libreria, via dei Serragli 3/R, 50124 Firenze Tel 0552776205

NuOvo, Via del Proconsolo, 3, 50122 Firenze Tel 0552662762

L’Ov Osteria Vegetariana, Piazza del Carmine,4R, 50123 Firenze, Tel 0552052388

Ristorante 5eCinque, Piazza della Passera 1, 50125 Firenze  tel 0039/055274158

Gelateria Vivoli, Via dell’Isola delle Stinche,7r  Tel 055 292334

Gelateria Talenti Via A. Canova,3, 50142 Firenze Tel 3476702294

Gelateria della Passera, Via Toscanella, 15/red Tel  055291882

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner

Banner
Publisette

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY