Banner
Banner
23
Mag

Cantine San Marzano svela Sessantanni 2014 ed Edda 2016 - I NOSTRI ASSAGGI

on 23 maggio 2017. Pubblicato in Archivio articoli dal 05/04/2011 - La degustazione

di Annalucia Galeone

Nel 1962, sedici famiglie di vignaioli si unirono per fondare cantine San Marzano, una delle realtà più importanti e lungimiranti nel panorama economico pugliese.

Oggi i soci sono 1.200. Nel tempo hanno avuto la capacità di saper stare al passo con i tempi per essere interpreti dei cambiamenti del comparto vitivinicolo. Gli ettari vitati sono 1.500: 80% a bacca rossa (40% primitivo), 20% a bacca bianca. La produzione del primitivo di Manduria costituisce il 20% della Doc. Il 20 maggio a Borgo Egnazia sono state presentate ad una platea di giornalisti, due anteprime: Sessantanni 2014 e Edda 2016. Hanno partecipato il presidente Nicola Cavallo, il direttore commerciale Mauro di Maggio, il responsabile alla Comunicazione Luca Maruffa e Alessia Borrelli relatrice della Fondazione Italiana Sommelier.

Edda, ovvero lei dal dialetto locale, è un bianco ambizioso in una terra di rossi. Un vino gioioso e curioso. E' prodotto in un vigneto di 6 ettari, a Monteparano presso l'azienda Li Marini. Un blend composto prevalentemente da uve Chardonnay, a seconda dell'annata si utilizza il Minutolo, il Moscatello Selvatico o la Passulara. Il colore è oro verde, brillante, all'olfatto note floreali, di zenzero e mele candite, al palato sapido, fresco, note balsamiche e mentolate.

La prima bottiglia di Sessantanni nasce nel 2003, dalla vendemmia del 2000 da una idea del presidente Cavallo deciso a recuperare e tutelare i vecchi alberelli. Un successo consolidato. La 2014 sarà in commercio tra un mese. In degustazione anche le annate 2006/2009/2011 in abbinamento con un cioccolatino fondente a base del vino Sessantanni.

Un altro importante tassello si è aggiunto con l'acquisto di Masseria Samia a Torricella in località Torre Ovo. Una tenuta di 100 ettari, poco distante dal mare, destinata all'accoglienza e alla micro sperimentazione in collaborazione con l'Itis Basile/Caramia di Locorotondo per la riscoperta di vecchie varietà autoctone oltre a un frutteto, uliveto e flora mediterranea. 

Share

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna

Articoli correlati

Siamo online da
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Publisette
Banner
Banner
Banner

Facebook Fan Box

Banner

Ultimi commenti

Area Riservata

 

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Webmaster e
Web&Graphic Designer:
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Maria Casiere
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Daniela Corso
Ilaria de Lillo
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Giorgio Romeo
Rosa Russo
Anna Sampino
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it